Primo campanello d'allarme per un preoccupato Martin Whitmarsh

di 16 marzo 2013, 12:30
Primo campanello d'allarme per un preoccupato Martin Whitmarsh

Il team principal della McLaren Martin Whitmarsh ha risposto in modo chiaro e diretto, senza mezzi termini, a chi gli ha chiesto un giudizio sull'andamento del primo giorno di prove libere del campionato 2013.  "E' stato uno dei giorni più difficili che io ricordi: ci manca grip, in particolare all'anteriore, dato che le nostre vetture soffrono di sottosterzo; la cosa peggiore è che durante la giornata non siamo riusciti a fare alcun progresso, quindi è inutile nascondere che un pò di preoccupazione c'è. Dobbiamo ancora imparare molto, abbiamo faticato tutto il giorno per capire come si comportano sia la macchina che le nuove gomme."

La prima guida della McLaren, Jenson Button, è d'accordo con quanto detto da Whitmarsh: "C'è ancora moltissimo lavoro da fare per capire come mai la nostra macchina è così, sia in termini di guida che di carico aerodinamico."

Whitmarsh ha provato a lasciarsi alle spalle la delusione e ha rivolto lo sguardo al cielo grigio e alle nuvole che si trovano sopra Melbourne. "Il lato positivo della giornata è che abbiamo raccolto molti dati su cui lavoreremo fino a stanotte nel tentativo di utilizzarli per fare tutto il possibile per apportare miglioramenti significativi alla macchina." Il team principal ha poi aggiunto: "Non è vincendo la prima gara dell'anno che si conquista il mondiale, ma apportando per tutto l'anno uno sviluppo costante alla macchina, dalla versione base dell'Australia a quella finale del Brasile."

Il direttore sportivo Sam Michael ha ammesso che la squadra sta pagando lo scotto per aver avuto un approccio ambizioso alla vettura del 2013: la MP4-28, infatti, è una delle poche vetture in griglia a non essere una semplice evoluzione, ma una vera e propria rivoluzione rispetto al precedente modello. "Sicuramente al momento non siamo dove dovremmo essere, ma siamo ottimisti per il futuro: abbiamo fatto alcuni cambiamenti alla vettura durante l'inverno e siamo convinti che queste modifiche daranno i loro frutti nel corso della stagione."


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.