Alessandro Secchi

SEVEN Perchè meglio Kovalainen di Valsecchi..

di 14 novembre 2013, 20:50
Perchè meglio Kovalainen di Valsecchi..

A campionato archiviato e pedine che si muovono repentinamente da una squadra all'altra in ottica 2014, tiene banco quella che in molti chiamano 'bocciatura' di Davide Valsecchi, teoricamente terzo pilota Lotus, sempre teoricamente il primo da chiamare in causa per salire sulla vettura numero 7, quella orfana di Kimi Raikkonen nelle ultime due gare di stagione.

In rete si sono scatenati i tifosi di Davide, spronati anche dai commentatori di Sky, Vanzini in primis, per supportare il loro pilota nella speranza che ottenesse il sedile per Austin e Interlagos.

Invece, come ben sappiamo, niente da fare. Il posto di Kimi andrà al connazionale Heikki Kovalainen, che quest'anno ha girato in diverse prove libere con la Caterham.

E Davide non si è fatto attendere, lasciando questa email al Presidente del suo Fan Club:

Ciao Daniele saluta tutti...
Cazzo non sai quanto mi dispiace...
Ho preso una botta ieri... Porca eva è una brutta sconfitta per me...
Ho perso contro uno che non è nemmeno speciale ed ormai era quasi ritirato...
Ringrazia tutti e gira per favore l'email agli altri se puoi...
Volevo dirvi per favore di non mettere su internet o sulla nostra pagina foto o frasi ingiuriose contro il team... Ha il diritto di decidere..
Ricordiamoci che noi siamo dei signori e dobbiamo dimostrare di saper perdere con onore..
Ciò non toglie che noi speriamo che il nuovo finnico vada male e che in Brasile il team ci darà l'occasione che tanto vogliamo e che forse anche meritiamo...
E poi.... Fosse anche l'ultima cosa che faccio in vita mia, io qualche cazzo di punto ve lo porto a casa...
Ciao daniele.. Riportala sulla pagina del Fans Club...
Che tutti sappiano che noi non molliamo mai...
Grazie a te e a tutti i nostri... Un abbraccio

A vederla così, apparentemente, prende la forma della grande ingiustizia. D'altronde, a cosa serve un terzo pilota se, quando serve, viene sostituito dal primo che arriva? La domanda ha un senso, in effetti. Valsecchi fa parte del team dall'inizio dell'anno, lo conosce, per quale motivo scegliergli qualcun'altro?

Ve la butto lì. Soldi. La Lotus è messa malissimo, ha perso Kimi più per gli stipendi non ancora corrisposti che per il problema alla schiena, parliamoci chiaro. Evidentemente, Kovalainen ha proposto di comprarsi il sedile ad un buon prezzo per togliersi la soddisfazione, e visto il buco in fondo alle casse della Lotus, qualcuno si è armato di scotch e ha accettato volentieri.

Non bisogna stupirsi. La logica è stronza, sia chiaro, ma sono cose sempre successe. Sono poi d'accordo con Vanzini (ci siamo scambiati qualche tweet in giornata) che Davide giusto per 'anzianità di servizio' e per un ruolo che evidentemente non è più quello meritava di salire in macchina. Ma, cosa di cui sono assolutamente convinto, forse non tutti i mali vengono per nuocere.

Lo spiegavo già nell'articolo dell'altro giorno. "Guai a chi sale sulla Lotus di Kimi". Perchè, ribadisco, è un suicidio sportivo. Di cui può assumersi la responsabilità un Kovalainen a fine carriera in F1, non certo un Valsecchi che, per inciso, non sappiamo se mai ci correrà. Ma che sbaglierebbe clamorosamente a giocarsi una chance in una condizione di handicap come queste.

Davide ha percorso, con la E21, 75 km nei test invernali e circa 520 nei test per giovani piloti di Luglio a Silverstone. 600 km circa. Grosjean, ad esempio, ora di Austin ne avrà circa 12.000 alle spalle, tra weekend di gara e test invernali.

Questo significa che Davide, di fatto, NON conosce la vettura. Da Luglio ad ora sarà anche cambiata, tra l'altro. Avrà sgobbato al simulatore e tutto quello che volete, ma non è la stessa cosa. O forse qualcuno è ancora convinto che basti premere l'acceleratore e le F1 vanno da sole?

Gli esempi li ho già citati nell'articolo di qualche giorno fa. Badoer, Fisichella, d'Ambrosio. Gente salita in vettura dopo metà anno, neanche alla fine, che non è riuscita a fare nulla e delle cui prestazioni nessuno ha un buon ricordo.

Kovalainen farà la stessa fine. Certo, Davide lo spera in cuor suo in modo da poter salire in macchina ad Interlagos. Ma toccherebbe anche a lui. E vale davvero la pena rischiare di giocarsi la carriera prendendo decine di secondi da Grosjean? Secondo me. Poi capisco tutto, la voglia di salire in macchina, di correre, di dimostrare quanto si vale in barba ai soldi e tutto il resto.

Io credo che per avere un italiano in F1 questo deve poter partire alla pari, nelle stesse condizioni. Test e weekend completi. Non uno specchio per le allodole che rischia solo di essere controproducente. Per questo preferisco Kovalainen a Valsecchi. Non per chissà quale merito sportivo, ma perchè queste sono occasioni adatte a chi non ha nulla da dire, più che a chi vorrebbe sfruttarle per mettersi in mostra.

Ovviamente, a mio parere.


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

1 commento

Prendi parte alla discussione
  1. rossodavide
    #1 rossodavide 15 novembre, 2013, 08:51

    il problema è che in questa maniera non avendo i soldi per comprarsi il sedile di Marussia o Caterham non farà mai esperienza e quindi non ci correrà mai in F1.. Visto che anche comprando il posto da 3o pilota alla Lotus non basta per girare qualche volta il venerdì..

Solo gli utenti registrati possono commentare.