Seven

IL BLOG DI ALESSANDRO SECCHI

Alessandro Secchi

Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per lavoro, blogger per passione. Curioso di talmente tante cose fin da piccolo da non sapere ancora cosa fare da grande. Intanto il tempo passa...
Autore de "Il mio Michael", il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie" per 20 anni di emozioni su pista. #KeepFightingMichael, sempre!

twitter http://twitter.com/alex_secchi
facebook https://www.facebook.com/alessandro.secchi.p300

Seb, Kimi, Max: la vera colpa è cercare un colpevole Ora che la FIA ha smesso di sanzionare a caso, sarebbe ora di smetterla di cercare colpevoli a tutti i costi

Gli incidenti di gara hanno fatto sempre parte della storia della Formula 1. Solo negli ultimi anni, per movimentare un po' le gare, si era deciso di trasformare le piste in strade pubbliche alla quali mancava, dopo un contatto, l'esibizione

2407 visualizzazioni Continua

Seb, forse la Pole più bella? L'obbligo di conquistarla, il gusto di farcela

Dico forse perché io non sono Seb, purtroppo o per fortuna dipende dai casi, ma questa Pole di Singapore ha un peso specifico assoluto. Certo, ne ha fatte 48 prima di questa: ma per il momento, l'obbligo morale di conquistarla,

528 visualizzazioni Continua

Mclaren e Honda: chi si loda s'imbroda Il matrimonio Mclaren-Honda finisce nel peggiore dei modi: chissà se qualcuno imparerà la lezione

È tutto nel titolo: chi si loda s'imbroda. Ora che il secondo matrimonio tra Mclaren e Honda è naufragato come la peggiore delle minestre riscaldate, è ora di dirlo. Ben gli sta.  Perché la sboronaggine non mi è mai piaciuta,

770 visualizzazioni Continua

Che ne sarà del Motomondiale senza Valentino Rossi? Il tempo scorre più veloce di quanto si pensi. Cosa succederà il giorno fatidico?

Che ne sarà della MotoGP e dell'intero Motomondiale senza Valentino Rossi? Non sappiamo quando accadrà ma il tempo ormai stringe anche per lui, che a 38 primavere e mezza lotta ancora contro gente agguerrita appartenente ad una o più generazioni

664 visualizzazioni Continua

L'umoralità del tifoso Ferrari Esaltato a Budapest, rassegnato a Spa, devastato a Monza. Da quando in qua non si guarda più a lungo termine?

È partito tutto addirittura dall'inverno, quando voci ed indiscrezioni già parlavano di una stagione fallimentare prima che iniziasse. Poi c'è stato il cortocircuito di Melbourne, che evidentemente ha mandato in tilt tutti. E poi via via così, tra alti e

1031 visualizzazioni Continua

Un caloroso grazie al Parco Chiuso, una porcata che deve finire È ora di porre fine ad una delle regole più idiote degli ultimi vent'anni

L'ignobile spettacolo prodotto dalla Formula 1 questo pomeriggio ha colpevoli ed origini ben lontane. Non è da oggi né da ieri che la situazione è questa in caso di pioggia. Già l'anno scorso, consci dell'introduzione di gomme più larghe per

3214 visualizzazioni Continua

Quando le ali parlavano Una volta bastava guardare le monoposto per capire dove si andava a correre

Once upon a time... C'erano una volta le monoposto che al solo sguardo ti parlavano: ti davano indicazioni sul dove si andava a correre e, in casi specifici, rendevano la location praticamente inconfondibile. Erano le F1 in cui le ali,

663 visualizzazioni Continua

Questione di olio Il regolamento cambia ancora in corsa. Altra usanza a cui va posto un freno

C'è una brutta usanza che gira tra i corridoi della FIA, ovvero giocare col regolamento in corso d'opera.  Ovviamente il fatto che in mezzo alla questione olio ci siano Mercedes e Ferrari ha acceso polemiche di ogni tipo sui presunti

624 visualizzazioni Continua

"Via DRS e penalità in griglia". La via della santità per Ross Brawn Il nuovo Boss dell'area tecnica spinge per eliminare le varie inutilità

Se il buongiorno si vede dal mattino, nel pomeriggio del 2017 di Ross Brawn splende ancora un bel sole e l'aria profuma di santità. Già ad inizio anno Ross aveva infatti sostenuto che una delle vie per rendere la F1

732 visualizzazioni Continua

Quel volante tra le mani Calarsi nei colori di un tempo e ripercorrere curve di successi

Per anni ti hanno ricordato che sei "il figlio di Schumacher". Come se tu non lo sapessi, poi. L'hai sentito alla TV, l'hai letto sulle riviste, insomma da quando hai iniziato a correre sei stato vittima del disegno altrui. Di

939 visualizzazioni Continua

Chapeau, Lewis Ognuno resta idolo indipendentemente dai numeri, ma oggi è giusto celebrare un record raggiunto

"I record sono fatti per essere battuti". Con questa frase di Michael il cerchio si apre e si chiude nello stesso momento. Oggi non dovrebbe essere il giorno dei confronti, quelli che tutti dicono non vanno fatti ma che tutti

531 visualizzazioni Continua

Eduardo e Mick, testimoni del tempo che passa Barrichello e Schumi Junior, a pochi giorni di distanza, fanno emozionare a modo loro

Le generazioni passano per tutti, piloti compresi. Quando gli anni trascorrono succede che il loro cognome passa di mano agli eredi, e ti trovi di fronte ai piccoli che crescono all'ombra e nel nome di papà fino a quando non

643 visualizzazioni Continua

L'anno di Andrea Meravizioso Indipendentemente da come andrà, questa sarà ricordata come la sua stagione migliore

L'intelligenza che vince sull'istinto è tutta nell'ultima curva del Gran Premio d'Austria della MotoGP. È impossibile passare da lì, ma Marquez come spesso capita non lo sa (non per spregio, ma per fargli un complimento) e prova ad infilare Andrea

522 visualizzazioni Continua

Che la Mercedes non creda più in Hamilton? Tenere in lizza due piloti con un nemico in testa al campionato è strano, se si pensa di avere un Campione in casa

A me il dubbio un po' è venuto, vedendo Hamilton lasciare la terza posizione a Bottas all'ultima curva della gara ungherese.  Mercedes, per voce di Wolff, ci racconta che il suo team spirit è improntato alla correttezza e alla lealtà: prima di

1570 visualizzazioni Continua

La dura vita di Kimi Raikkonen Odiato, amato, odiato, amato ancora. Che fatica...

Ieri si è consumato l'ennesimo atto di un rapporto di odio amore che vede protagonisti Kimi Raikkonen ed i tifosi della Ferrari, che non necessariamente sono anche i suoi. La gara di Budapest ci ha consegnato un Raikkonen in formissima,

1626 visualizzazioni Continua