Niki Lauda: la cancellazione del GP di Germania è un fatto triste

di 23 marzo 2015, 14:55
Niki Lauda: la cancellazione del GP di Germania è un fatto triste
Niki Lauda ha definito la cancellazione del Gran Premio di Germania di quest'anno semplicemente "triste".
È la prima volta dal 1960 che non ci sarà una gara nella nazione tedesca, e la gara non verrà sostituita da un'altra competizione su altri circuiti, riducendo così i Gran Premi a 19, per quest'anno.
L'austriaco ha voluto confermare le voci che affermavano che la Mercedes si fosse fatta avanti per salvare il Gran Premio tedesco, in seguito al fallimento delle trattative tra i promoter e Bernie Ecclestone; un aiuto che non è stato accolto.
"Tutto questo è un fatto semplicemente triste" ha dichiarato Lauda alla RTL "La Mercedes ha cercato di dare un aiuto, ma non è stato accettato. Le condizioni sono così in qualsiasi parte del mondo. Se non c'è un promoter in Germania che riesca a fare quello che viene fatto in altri paesi per poter ospitare un Gran Premio, allora la situazione diventa quella che è".
Christian Danner, ex-pilota di F1, è meno conciliante rispetto a Lauda, e ha affermato che la notizia della cancellazione è stato "uno schiaffo a tutti i fan del motorsport in Germania. Il fatto che nessuna istituzione sia riuscita a prevenire tutto questo è veramente una sfortuna".
Il canale RTL Sport, tramite la voce di Manfred Loppe, ha voluto esprimere tutto il proprio disappunto: "In quanto emittente televisiva, siamo molto delusi per questa cancellazione. Il Gran Premio di Germania era uno dei punti più alti del palinsesto per noi, quindi speriamo che sia solo un caso eccezionale".
La F1, comunque, sembra in declino negli ascolti, anche in Germania: quest'anno, per il Gran Premio d'Australia, si sono sintonizzati un milione e ottocentomila spettatori, contro i tre milioni dell'anno scorso.

COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.