MOTOMONDIALE GP Spagna - Anteprima

di 19 aprile 2016, 14:00
Motomondiale | GP Spagna - Anteprima

Il Motomondiale torna in Europa questo fine settimana con il Gran Premio di Spagna, sullo storico tracciato di Jerez de la Frontera. Le due gare americane ci hanno consegnato un Marc Márquez in gran spolvero, sia in Argentina che, ancor di più, in quel di Austin. I problemi di Honda sembrano in gran parte risolti, ma come sempre Jerez sarà chiamata a dare un primo verdetto davvero significativo sulle sorti del campionato 2016.

Il vantaggio in classifica generale del quattro volte campione del mondo è già considerevole, anche perché Márquez è l'unico serio contendente al titolo ad essere andato a punti in tutte le prime tre gare. Jorge Lorenzo, che qui cominciò l'anno scorso la sua rincorsa mondiale, è stato tradito dall'asfalto umido in Argentina e deve recuperare già 21 lunghezze, mentre Valentino Rossi è scivolato nelle prime battute della gara texana e dista 33 punti dal capoclassifica. D'altra parte c'è da dire che storicamente la pista di Jerez ha sempre visto grandi gare da parte dei due alfieri Yamaha (otto centri per l'italiano, cinque per lo spagnolo), mentre Márquez ha vinto solo nel suo magico 2014 senza ulteriori successi nelle due classi minori.

Per Lorenzo si tratta quindi del primo weekend da pilota Ducati: ieri, infatti, è arrivata l'ufficialità del suo passaggio alla Rossa di Borgo Panigale a partire dal 2017. Già ad Austin, Lin Jarvis aveva espresso chiaramente che il maiorchino riceverà lo stesso trattamento del compagno di squadra all'interno del box di Iwata fino al termine della stagione, pertanto il 2016 del campione in carica non è minimamente da considerarsi compromesso.

E sarà proprio Ducati la prima squadra a capire qualcosa in più del suo 2016 a Jerez, oltre alle questioni di mercato piloti. Andrea Dovizioso avrebbe potuto concludere le tre gare extraeuropee con tre podi, esattamente come l'anno scorso, ma Andrea Iannone e Daniel Pedrosa non sono stati della stessa opinione. Il forlivese, dei 56 punti che avrebbe in teoria potuto avere in classifica, se ne ritrova appena 23 ed occupa solo la settima posizione assoluta, alle spalle anche di Héctor Barberá che guida una Desmosedici vecchia di un anno e mezzo rispetto alla sua. Andrea Iannone invece, dopo una prova senza infamia e senza lode ad Austin, cerca di ritrovare in terra ispanica una stabilità che sembra avere perso nelle prime uscite (e non è solo un termine metaforico...) stagionali.

Gara di casa anche per Maverick Viñales, che ha sfiorato il podio nelle due corse americane terminando quarto ad Austin e scivolando in Argentina mentre insidiava la seconda posizione di Rossi. Il catalano della Suzuki, con il passaggio di Lorenzo in Ducati, potrebbe avere l'occasione di salire sulla Yamaha ufficiale rimasta nel 2017 e non vuole assolutamente sfigurare. Nel frattempo, in quel di Hamamatsu sembra essersi ritrovato anche Aleix Espargaró, che dopo le enormi difficoltà avute nei test invernali ha concluso convincentemente quinto ad Austin.

La classe Moto2 ha trovato negli USA un nuovo, momentaneo leader in Sam Lowes, che ancora non ha vinto ma sta sfoggiando un'inconsueta concretezza sulla Kalex del team di Fausto Gresini. La classifica è molto corta, con il britannico che precede di una sola lunghezza il dominatore di Austin, Álex Rins, di due il campione in carica Johann Zarco e di quattro Thomas Lüthi. Insomma, alle spalle del capoclassifica vi sono i tre attuali vincitori di tappa della categoria di mezzo. Ma a Jerez vuole recitare un ruolo di protagonista anche Jonas Folger, vincitore l'anno scorso, così come i nostri italiani Morbidelli, Corsi e Baldassarri, che non hanno raccolto sino ad ora quanto sperato.

Il successo statunitense ha risollevato le quotazioni di Romano Fenati in Moto3, ed ora il marchigiano giunge su una pista che gli ha dato ben due vittorie: nel 2012, primo successo assoluto al termine di una lunga cavalcata solitaria, e nel 2014, in volata. Anche qui come in Moto2, i piloti al comando della classifica sono stati premiati dalla regolarità: Brad Binder ha centrato tre podi in tre gare, anche lui senza successi, mentre Jorge Navarro con due piazze d'onore ed un settimo posto lo segue a distanza ravvicinata. La solita, corposa pattuglia italiana vede brillare su tutti Niccolò Antonelli, in cerca di riscatto dopo il disastro di Austin, il sempre competitivo Enea Bastianini e l'astro nascente Nicolò Bulega, ma nelle ultime due gare in condizioni di pista difficile è emerso anche Andrea Locatelli sulla KTM del team Leopard, quarto in Argentina e quinto in Texas. Meno folta degli anni appena trascorsi è invece la compagine spagnola, con i debuttanti Mir e Canet a costituire già un riferimento per tutti gli altri, compresi gli "stagionati" Martín e Guevara.

Come i tre eventi precedenti, anche la gara di Jerez sarà diretta esclusiva di SkySport.

Gran Premio Red Bull de España 2016 - Circuito de Jerez
Round 4/18
22-23-24 aprile 2016

JEREZ

INFO CIRCUITO

Lunghezza del circuito: 4,423 km
Giri da percorrere: 27 (MotoGP), 26 (Moto2), 23 (Moto3)
Distanza totale: 119,4 km (MotoGP), 115 km (Moto2), 101,7 km (Moto3)
Numero di curve: 13
Senso di marcia: orario

RECORD

Giro gara MotoGP: 1:38.735 - Jorge Lorenzo - Yamaha - 2015
Giro prova MotoGP: 1:37.910 - Jorge Lorenzo - Yamaha - 2015
Vittorie pilota 500cc/MotoGP: 6 - Valentino Rossi
Vittorie costruttore 500cc/MotoGP: 22 - Honda
Pole pilota 500cc/MotoGP: 5 - Jorge Lorenzo
Pole costruttore 500cc/MotoGP: 18 - Yamaha
Podi pilota 500cc/MotoGP: 11 - Valentino Rossi
Podi costruttore 500cc/MotoGP: 59 - Honda

Giro gara Moto2: 1:42.876 - Jonas Folger - Kalex - 2014
Giro prova Moto2: 1:42.706 - Stefan Bradl - Kalex - 2011
Vittorie pilota 250cc/Moto2: 3 - Phil Read, Carlos Lavado
Vittorie costruttore 250cc/Moto2: 16 - Yamaha
Pole pilota 250cc/Moto2: 3 - Luca Cadalora
Pole costruttore 250cc/Moto2: 15 - Yamaha
Podi pilota 250cc/Moto2: 5 - Phil Read, Carlos Lavado, Tetsuya Harada
Podi costruttore 250cc/Moto2: 49 - Yamaha

Giro gara Moto3: 1:46.723 - Brad Binder - KTM - 2015
Giro prova Moto3: 1:46.173 - Jack Miller - KTM - 2014
Vittorie pilota 125cc/Moto3: 7 - Ángel Nieto
Vittorie costruttore 125cc/Moto3: 13 - Honda
Pole pilota 125cc/Moto3: 7 - Ángel Nieto
Pole costruttore 125cc/Moto3: 13 - Aprilia
Podi pilota 125cc/Moto3: 10 - Ángel Nieto
Podi costruttore 125cc/Moto3: 40 - Honda

ALBO D'ORO

albodorospa1

albodorospa2

PROGRAMMA

Venerdì 22 aprile
9:00-9:40 Prove Libere 1 Moto3 - SkySport MotoGP
9:55-10:40 Prove Libere 1 MotoGP - SkySport MotoGP
10:55-11:40 Prove Libere 1 Moto2 - SkySport MotoGP
13:10-13:50 Prove Libere 2 Moto3 - SkySport MotoGP
14:05-14:50 Prove Libere 2 MotoGP - SkySport MotoGP
15:05-15:50 Prove Libere 2 Moto2 - SkySport MotoGP

Sabato 23 aprile
9:00-9:40 Prove Libere 3 Moto3 - SkySport MotoGP
9:55-10:40 Prove Libere 3 MotoGP - SkySport MotoGP
10:55-11:40 Prove Libere 3 Moto2 - SkySport MotoGP
12:35-13:15 Qualifiche Moto3 - SkySport MotoGP
13:30-14:00 Prove Libere 4 MotoGP - SkySport MotoGP
14:10-14:50 Qualifiche MotoGP - SkySport MotoGP (15:30 TV8)
15:05-15:50 Qualifiche Moto2 - SkySport MotoGP

Domenica 24 aprile
8:40-9:00 Warm-up Moto3 - SkySport MotoGP
9:10-9:30 Warm-up Moto2 - SkySport MotoGP
9:40-10:00 Warm-up MotoGP - SkySport MotoGP
11:00 Gara Moto3 - SkySport MotoGP (14:00 TV8)
12:20 Gara Moto2 - SkySport MotoGP (15:20 TV8)
14:00 Gara MotoGP - SkySport MotoGP (17:00 TV8)

Immagine copertina: motogp.com


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

1 commento

Prendi parte alla discussione
  1. quaranta_vito
    #1 quaranta_vito 19 aprile, 2016, 15:05

    "alex_secchi: Motomondiale | GP Spagna - Anteprima http://dlvr.it/L5Z2SN"

Solo gli utenti registrati possono commentare.