MOTOMONDIALE GP Gran Bretagna - Anteprima

di 31 agosto 2016, 09:00
Motomondiale | GP Gran Bretagna - Anteprima

A due settimane dal rocambolesco Gran Premio della Repubblica Ceca, il Motomondiale approda a Silverstone per la tappa britannica del mondiale 2016. Si corre proprio in casa di chi l'ultima gara l'ha vinta, ossia quel Cal Crutchlow uscito come il coniglio dal cilindro per ottenere la sua prima vittoria in MotoGP dopo le tre conquistate in Superbike nel 2010, successi tra i quali spunta proprio la doppietta sullo storico tracciato del Northamptonshire.

Al termine dell'ennesima gara colpita dal meteo ballerino, Valentino Rossi ha recuperato quattro lunghezze su Marc Márquez grazie ad un'oculata scelta di gomme: avendo utilizzato pneumatici rain a mescola dura, il pesarese ha perso diverse posizioni nei primi giri ma ha recuperato alla grande nel finale, quando invece le coperture morbide sono andate letteralmente in pezzi penalizzando tutti i piloti che fino a metà gara avevano occupato le prime posizioni. Onde evitare una nuova roulette russa come quella di Brno, Michelin a Silverstone porta tre diverse mescole di pneumatico da pioggia: extra morbida, morbida e media, probabilmente contando sul fatto che, in caso di pioggia (che in questa zona è un "must" in ogni periodo dell'anno), questa cada per tutta la durata della corsa.

Proprio la pista bagnata, l'anno scorso, tese una trappola a Márquez, che cadde mentre inseguiva proprio Rossi, poi protagonista principale di un podio tutto italiano con Danilo Petrucci e Andrea Dovizioso in seconda e terza posizione. Quest'anno, la situazione di campionato è però del tutto differente, con Márquez in vantaggio di ben 53 punti su Rossi e di 59 su Jorge Lorenzo, dunque in caso di condizioni simili a dodici mesi fa è possibile che il catalano di casa Honda corra un'altra delle sue prove da "ragioniere" a cui ci ha abituati quest'anno.

Chi sicuramente "trema" all'idea di trovarsi nuovamente una pista allagata davanti è proprio Lorenzo, che tra Assen, Sachsenring e Brno ha raccolto la miseria di sette punti dimostrando un notevole disagio in condizioni non ottimali. In caso di meteo clemente, invece, ci si aspetta un weekend da assoluto protagonista da parte del maiorchino, che qui ha vinto in ben tre occasioni: su tutte spicca ovviamente l'avvincente duello con Márquez del 2013, ma anche nel 2010 e nel 2012 è stato il cinque volte iridato a portare a casa il bottino pieno.

D'altro canto, Rossi si esibirà invece in ripetute danze della pioggia per sperare di tenere il passo dei due avversari ispanici. Il limite del 37enne pilota della Yamaha su questa pista è risaputo e risiede nei rapidi cambi di direzione del primo e del secondo settore, all'interno dei quali spesso fatica a destreggiarsi in confronto alla maggiore agilità di Márquez o di Lorenzo. Il performante telaio Yamaha (ne verrà portato anche un nuovo esemplare questo fine settimana) dovrebbe però colmare, almeno in parte, questa lacuna.

In netta ripresa è anche la Ducati, che dopo il trionfo austriaco ha assistito ad un'altra prova di forza in Repubblica Ceca. Iannone ha dettato legge finché la sua Michelin anteriore non si è sbriciolata, ma anche Dovizioso e i vecchi esemplari della Desmosedici pilotati da Redding, Baz e Barberá sono stati protagonisti della domenica ceca. Le moto bolognesi non sono mai parse competitive a Silverstone, tant'è che nemmeno Stoner nel 2010 riuscì ad andare oltre un quinto posto (nonostante, comunque, un errore in partenza), ma quest'anno già in diverse piste sono riuscite a ribaltare i pronostici negativi ed è possibile che ciò accada anche in questa occasione.

Debutto in MotoGP per Alexander Lowes, fratello gemello di Sam, che questo fine settimana sostituisce Bradley Smith sulla Yamaha del team Tech 3. Smith si è infortunato ad Oschersleben in occasione dell'ultimo round del mondiale endurance e salterà anche il prossimo Gran Premio di San Marino a Misano. Lowes viene dalla Superbike, dove guida proprio la Yamaha ufficiale gestita dal team Crescent.

La pioggia di Brno ha riaperto anche il mondiale di Moto2, con Álex Rins che grazie al secondo posto alle spalle di Jonas Folger ha recuperato punti importanti su Johann Zarco. Il francese del team Ajo è stato un po' il Lorenzo della situazione, terminando prudentemente undicesimo grazie anche a cadute altrui. In casa Italia si è rinnovato l'amore tra Mattia Pasini e la pioggia, con un altro quarto posto dopo quello già ottenuto in Germania, mentre il rammarico principale è giunto questa volta da Luca Marini, scivolato mentre occupava la settima piazza. Parecchio appannati in Repubblica Ceca, si confida anche in un ritorno di Morbidelli e Baldassarri, oltre a quel Simone Corsi che proprio due anni fa concluse qui il proprio mondiale per un infortunio causato da un incidente con Folger.

Per quanto riguarda la Moto3 è sicuramente molta la voglia di rivincita di Brad Binder, scivolato nelle ultime battute a Brno quando ormai la quarta vittoria stagionale sembrava certa. Caduta che ha consegnato uno storico successo a John McPhee e alla Peugeot, ma che non ha certo messo a repentaglio il mondiale del sudafricano, ancora forte di un bottino di 61 punti su Jorge Navarro, solo decimo nello scorso appuntamento. Binder, inoltre, si è visto rinnovare recentemente la fiducia del team Ajo, che nel 2017 lo promuoverà in Moto2 in sella alla nuova KTM. Perso Romano Fenati in seguito alle note diatribe con la VR46 Academy, a Silverstone torna in pista Lorenzo Dalla Porta, come già annunciato nell'anteprima di Brno, mentre in classifica generale il primo azzurro è ora Enea Bastianini, che ancora è in caccia del primo successo stagionale. Un anno fa, sotto la pioggia, a salire sul podio fu Niccolò Antonelli con il terzo posto, ma il 2016 del pilota del team Ongetta sta procedendo in costante rincorsa dopo la vittoria in Qatar. In generale, comunque, si punta su tutti i nostri rappresentanti, dal più esperto Bagnaia al talentuoso Bulega, passando per di Giannantonio, Migno e Locatelli che si stanno ponendo come possibili nuovi protagonisti della categoria.

In aggiunta al fuso orario di un'ora, a Silverstone si utilizzeranno orari inconsueti per evitare concomitanze orarie con il Gran Premio di Formula 1 a Monza. Il weekend di gara, per quanto riguarda la diretta, sarà esclusiva di SkySport.

2016 Octo British Grand Prix - Silverstone Circuit
Round 12/18
2-3-4 settembre 2016

silverstone

INFO CIRCUITO

Lunghezza del circuito: 5,900 km
Giri da percorrere: 20 (MotoGP), 18 (Moto2), 17 (Moto3)
Distanza totale: 118 km (MotoGP), 106,2 km (Moto2), 100,3 km (Moto3)
Numero di curve: 18
Senso di marcia: orario

RECORD

Giro gara MotoGP: 2:01.941 - Daniel Pedrosa - Honda - 2013
Giro prova MotoGP: 2:00.234 - Marc Márquez - Honda - 2015
Vittorie pilota 500cc/MotoGP: 6 - Valentino Rossi
Vittorie costruttore 500cc/MotoGP: 16 - Honda
Pole pilota 500cc/MotoGP: 4 - Kenny Roberts, Wayne Gardner, Michael Doohan, Valentino Rossi
Pole costruttore 500cc/MotoGP: 20 - Honda
Podi pilota 500cc/MotoGP: 10 - Valentino Rossi
Podi costruttore 500cc/MotoGP: 46 - Honda

Giro gara Moto2: 2:07.186 - Esteve Rabat - Kalex - 2013
Giro prova Moto2: 2:06.345 - Sam Lowes - SpeedUp - 2015
Vittorie pilota 250cc/Moto2: 4 - Anton Mang
Vittorie costruttore 250cc/Moto2: 11 - Yamaha, Aprilia, Honda
Pole pilota 250cc/Moto2: 5 - Loris Capirossi
Pole costruttore 250cc/Moto2: 14 - Yamaha
Podi pilota 250cc/Moto2: 6 - Anton Mang
Podi costruttore 250cc/Moto2: 31 - Aprilia 

Giro gara Moto3: 2:13.664 - Jakub Kornfeil - KTM - 2014
Giro prova Moto3: 2:12.440 - Jorge Navarro - Honda - 2015
Vittorie pilota 125cc/Moto3: 6 - Ángel Nieto
Vittorie costruttore 125cc/Moto3: 11 - Aprilia
Pole pilota 125cc/Moto3: 3 - Kazuto Sakata, Maverick Viñales
Pole costruttore 125cc/Moto3: 12 - Aprilia
Podi pilota 125cc/Moto3: 6 - Ángel Nieto
Podi costruttore 125cc/Moto3: 33 - Honda

ALBO D'ORO

gbralbdo

PROGRAMMA

Venerdì 2 settembre
9:00-9:40 (10:00-10:40) Prove Libere 1 Moto3 - SkySport MotoGP
9:55-10:40 (10:55-11:40) Prove Libere 1 MotoGP - SkySport MotoGP
10:55-11:40 (11:55-11:40) Prove Libere 1 Moto2 - SkySport MotoGP
13:10-13:50 (14:10-14:50) Prove Libere 2 Moto3 - SkySport MotoGP
14:05-14:50 (15:05-15:50) Prove Libere 2 MotoGP - SkySport MotoGP
15:05-15:50 (16:05-16:50) Prove Libere 2 Moto2 - SkySport MotoGP

Sabato 3 settembre
9:00-9:40 (10:00-10:40) Prove Libere 3 Moto3 - SkySport MotoGP
9:55-10:40 (10:55-11:40) Prove Libere 3 MotoGP - SkySport MotoGP
10:55-11:40 (11:55-11:40) Prove Libere 3 Moto2 - SkySport MotoGP
12:35-13:15 (13:35-14:15) Qualifiche Moto3 - SkySport MotoGP
13:30-14:00 (14:30-15:00) Prove Libere 4 MotoGP - SkySport MotoGP
14:10-14:50 (15:10-15:50) Qualifiche MotoGP - SkySport MotoGP (16:30 TV8)
15:05-15:50 (16:05-16:50) Qualifiche Moto2 - SkySport MotoGP

Domenica 4 settembre
9:00-9:20 (10:00-10:20) Warm-up Moto3 - SkySport MotoGP
9:30-9:50 (10:30-10:50) Warm-up Moto2 - SkySport MotoGP
10:00-10:20 (11:00-11:20) Warm-up MotoGP - SkySport MotoGP
12:30 (13:30) Gara Moto3 - SkySport MotoGP (16:30 TV8)
14:00 (15:00) Gara Moto2 - SkySport MotoGP (18:00 TV8)
15:30 (16:30) Gara MotoGP - SkySport MotoGP (19:30 TV8)

NB: tra parentesi gli orari italiani.

Immagine copertina: motogp.com


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.