MOTOMONDIALE GP Catalunya - Anteprima

di 02 giugno 2016, 14:00
Motomondiale | GP Catalunya - Anteprima

Un Motomondiale che sta prendendo contorni sempre più avvicenti e spettacolari affronta questo fine settimana il Gran Premio di Catalunya, sul circuito di Barcellona. Il "Mugiallo" si è rivelato decisamente amaro per Valentino Rossi, e per buona parte dei piloti italiani in generale, dunque l'occasione di rivincita in terra spagnola è molto ghiotta.

Sulle colline toscane, Jorge Lorenzo e Marc Márquez hanno regalato un duello per palati fini, tuttavia non apprezzato a dovere dal numerosissimo pubblico accorso: gli assordanti fischi provenienti dal sottopodio sono ancora nelle orecchie di tutti, inequivocabile segno del fatto che tanti tifosi del #46 non hanno tuttora digerito il finale della stagione 2015. Lorenzo ha colto una vittoria di grande valore, considerato appunto anche il ritiro del compagno di squadra in seguito alla rottura del motore, e si presenta per il settimo round stagionale con dieci lunghezze di vantaggio sul connazionale e ben trentasette su Rossi.

Quattro sono i successi del maiorchino sulla pista catalana, l'ultimo l'anno scorso al termine di una gara semplicemente dominata. Anche Rossi può comunque vantare un palmarés di tutto rispetto qui: in classe regina i suoi successi sono sei, tra i quali spiccano l'eccezionale rimonta del 2001 e i duelli corpo a corpo con Sete Gibernau nel 2004 e con lo stesso Lorenzo nel 2009; di grande pregio è, inoltre, la sua vittoria in classe 250cc nel 1998, gara nella quale stabilì un record sul giro rimasto imbattuto fino al 2004. Un solo centro in MotoGP per Márquez, nel suo magico 2014, quando rischiò anche di essere steso da Pedrosa a tre curve dalla fine.

Il mercato piloti è quasi giunto al termine, almeno per quanto riguarda le squadre ufficiali, dopo l'annuncio del passaggio di Andrea Iannone in Suzuki e di quello di Pol Espargaró in KTM, dove ritroverà l'attuale compagno di squadra Bradley Smith. Iannone ha in parte salvato il bilancio italiano in MotoGP al Mugello col terzo posto, rendendosi però protagonista di una scena alquanto raccapricciante quando ha pubblicato una foto nella quale si ritraeva sofferente con una mano attorno al collo, come a schernire Andrea Dovizioso, quinto al traguardo con l'altra Ducati ufficiale e disturbato per tutto il fine settimana da un riacutizzarsi di un fastidio muscolare datato 2005.

Polemiche anche in casa Suzuki, con il prossimo partente Maverick Viñales giudicato negativamente dai vertici giapponesi per avere, a detta loro, aiutato eccessivamente Rossi nel turno di qualifica del sabato. Viñales è stato poi rallentato in gara da una partenza infelice, dovuta ad un problema elettronico che gli ha "tagliato" potenza dalla quarta marcia, chiudendo poi sesto. Anche Aleix Espargaró, d'altra parte, si è dichiarato piuttosto insoddisfatto dal comportamento di Hamamatsu, che non lo ha avvisato della scelta di Iannone per il 2017 e che potrebbe addirittura scaricarlo in favore di Zarco o Rins.

Tra gli altri piloti di casa, attenzione ad un possibile riscatto di Daniel Pedrosa e a Héctor Barberá, sin qui autore di un ottimo campionato alla guida della Ducati del team Avintia. Il compagno di squadra di quest'ultimo, per l'occasione, è Michele Pirro che sostituisce Loris Baz infortunatosi proprio al Mugello.

In Moto2 si viene da una gara alquanto caotica, con grottesche indecisioni da parte della Direzione sul come far riprendere la corsa in seguito alla bandiera rossa causata dalla caduta di Xavier Vierge. Johann Zarco è tornato al successo dopo un paio di gare deludenti, e il suo ritardo in classifica generale non è poi così ampio da escluderlo già dalla lotta per il titolo. Il nuovo leader è Sam Lowes, terzo in Italia ma non incisivo e spettacolare come al solito mentre Rins, penalizzato per essere rientrato in pista troppo tardi in seguito all'interruzione, ha rimontato fino al settimo posto ma ora segue il britannico del team Gresini di due punti. Dopo una vittoria sfumata per trenta millesimi, è molto atteso anche Lorenzo Baldassarri, finalmente riscattatosi dopo due scivolate negli ultimi giri in Spagna e Francia.

Anche la Moto3 non ha soddisfatto del tutto il pubblico italiano del Mugello: gli ingredienti per vincere c'erano tutti, ma è stato ancora la "vecchia volpe" Brad Binder a conquistare il bottino pieno precedendo di appena trentotto millesimi il sorprendente Fabio di Giannantonio. Con ben 49 punti di vantaggio su Jorge Navarro, Binder pare il più indirizzato verso il titolo tra le tre categorie, ma la storia della cilindrata piccola insegna a non dare mai nulla per scontato, gli esempi di Jack Miller e Danny Kent sono ancora molto recenti. L'Italia, salita sul podio anche con Francesco Bagnaia e rimasta ai piedi dello stesso con Niccolò Antonelli, ha come sempre tante cartucce da sparare, aggiungendo in particolare Romano Fenati, desideroso di vendicare la catena rotta mentre si stava giocando la gara di casa, ma anche Enea Bastianini che qui l'anno scorso ha chiuso secondo dalla pole position.

Il Gran Premio di Catalunya è, ancora una volta, esclusiva Sky, mentre sul canale in chiaro TV8 le prove e le gare saranno visibili solo in replica a distanza di qualche ora.

Gran Premi Monster Energy de Catalunya 2016 - Circuit de Barcelona-Catalunya
Round 7/18
3-4-5 giugno 2016

barcellona

INFO CIRCUITO

Lunghezza del circuito: 4,727 km
Giri da percorrere: 25 (MotoGP), 23 (Moto2), 22 (Moto3)
Distanza totale: 118,2 km (MotoGP), 108,7 km (Moto2), 104 km (Moto3)
Numero di curve: 13
Senso di marcia: orario

RECORD

Giro gara MotoGP: 1:42.182 - Marc Márquez - Honda - 2014
Giro prova MotoGP: 1:40.546 - Aleix Espargaró - Suzuki - 2015
Vittorie pilota 500cc/MotoGP: 6 - Valentino Rossi
Vittorie costruttore 500cc/MotoGP: 9 - Honda
Pole pilota 500cc/MotoGP: 4 - Valentino Rossi
Pole costruttore 500cc/MotoGP: 11 - Honda
Podi pilota 500cc/MotoGP: 12 - Valentino Rossi
Podi costruttore 500cc/MotoGP: 31 - Honda

Giro gara Moto2: 1:46.474 - Álex Rins - Kalex - 2015
Giro prova Moto2: 1:45.895 - Johann Zarco - Kalex - 2015
Vittorie pilota 250cc/Moto2: 2 - Valentino Rossi, Randy de Puniet
Vittorie costruttore 250cc/Moto2: 8 - Aprilia
Pole pilota 250cc/Moto2: 2 - Randy de Puniet
Pole costruttore 250cc/Moto2: 8 - Aprilia
Podi pilota 250cc/Moto2: 3 - Tohru Ukawa, Andrea Dovizioso, Thomas Lüthi, Esteve Rabat
Podi costruttore 250cc/Moto2: 23 - Aprilia

Giro gara Moto3: 1:50.606 - Efrén Vázquez - Honda - 2015
Giro prova Moto3: 1:50.137 - Enea Bastianini - Honda - 2015
Vittorie pilota 125cc/Moto3: 2 - Tomomi Manako
Vittorie costruttore 125cc/Moto3: 9 - Aprilia
Pole pilota 125cc/Moto3: 3 - Roberto Locatelli
Pole costruttore 125cc/Moto3: 9 - Aprilia
Podi pilota 125cc/Moto3: 3 - Maverick Viñales
Podi costruttore 125cc/Moto3: 26 - Aprilia

ALBO D'ORO

albodorocat

PROGRAMMA

Venerdì 3 giugno
9:00-9:40 Prove Libere 1 Moto3 - SkySport MotoGP
9:55-10:40 Prove Libere 1 MotoGP - SkySport MotoGP
10:55-11:40 Prove Libere 1 Moto2 - SkySport MotoGP
13:10-13:50 Prove Libere 2 Moto3 - SkySport MotoGP
14:05-14:50 Prove Libere 2 MotoGP - SkySport MotoGP
15:05-15:50 Prove Libere 2 Moto2 - SkySport MotoGP

Sabato 4 giugno
9:00-9:40 Prove Libere 3 Moto3 - SkySport MotoGP
9:55-10:40 Prove Libere 3 MotoGP - SkySport MotoGP
10:55-11:40 Prove Libere 3 Moto2 - SkySport MotoGP
12:35-13:15 Qualifiche Moto3 - SkySport MotoGP
13:30-14:00 Prove Libere 4 MotoGP - SkySport MotoGP
14:10-14:50 Qualifiche MotoGP - SkySport MotoGP (15:35 TV8)
15:05-15:50 Qualifiche Moto2 - SkySport MotoGP

Domenica 5 giugno
8:40-9:00 Warm-up Moto3 - SkySport MotoGP
9:10-9:30 Warm-up Moto2 - SkySport MotoGP
9:40-10:00 Warm-up MotoGP - SkySport MotoGP
11:00 Gara Moto3 - SkySport MotoGP (14:00 TV8)
12:20 Gara Moto2 - SkySport MotoGP (15:20 TV8)
14:00 Gara MotoGP - SkySport MotoGP (17:00 TV8)

Immagine copertina: motogp.com


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.