MOTOMONDIALE GP Austria - Anteprima

di 11 agosto 2016, 18:24
Motomondiale | GP Austria - Anteprima

Dopo 19 anni il Motomondiale torna in Austria, proprio sul circuito dove l'aveva lasciata il 1° giugno del 1997: Spielberg. In questo enorme lasso di tempo, il tracciato ha cambiato main sponsor passando dall'azienda di telefonia A1 a Red Bull e, soprattutto, è tornato ad ospitare anche la Formula 1, due anni fa. La spinta dello stesso colosso austriaco, che dà colore a diversi piloti e scuderie del Circus, ha contribuito a questo grande ritorno, anticipato da una sessione di test nella quale i team della MotoGP hanno avuto modo di trarre le prime conclusioni sia dal punto di vista delle prestazioni che da quello della sicurezza, tema scottante delle ultime settimane.

Nel frattempo, l'ultimo Gran Premio di Germania ha decisamente spostato la bilancia del mondiale a favore di Marc Márquez, autore di un'altra corsa senza sbavature chiusa con il ritorno al successo che mancava da Austin. Il catalano ha 48 punti di vantaggio su Jorge Lorenzo, il quale invece è reduce da due gare terribili sotto la pioggia, con appena sette punti racimolati tra il decimo posto olandese ed il quindicesimo tedesco. Il maiorchino necessita invece di ritrovare fiducia nei suoi mezzi, specie in vista dell'approdo in Ducati, sperando che anche il weekend austriaco non sia disturbato dal meteo.

Unico pilota ad avere già gareggiato su questa pista è Valentino Rossi. Proprio a Spielberg ha conquistato il suo primo podio assoluto nel Motomondiale con il terzo posto del 1996 in 125cc, chiudendo poi secondo in volata l'anno successivo alle spalle di Noboru Ueda. Le sensazioni in casa Yamaha, riguardo questa nuova pista, non sono ottimali, poiché la M1 è decisamente penalizzata per quanto riguarda la velocità di punta e il formidabile telaio di Iwata assume meno valore sui saliscendi della Stiria. Potrebbe trattarsi di una gara da correre in difesa, dopo il disastro strategico del Sachsenring che ha quantomeno privato Rossi di un podio, se non addirittura di una vittoria, spedendolo a -59 da Márquez nella generale.

Chi invece è uscita a testa altissima dalle prove collettive di tre settimane fa è Ducati. Andrea Iannone ha ottenuto, in 1:23.240, il miglior tempo nei due giorni, seguito a ruota da Andrea Dovizioso, Casey Stoner e Héctor Barberá. Quanto detto sopra in relazione agli svantaggi della Yamaha su questo tracciato va invece tutto a favore della moto bolognese, che si presenta al fine settimana di gara con una nuova possibilità di chiudere l'eterno digiuno di vittorie che prosegue ormai da fine 2010. Dopo le ennesime nuove voci riguardanti un possibile ritorno in gara, Stoner ha annunciato che anche in Austria non gareggerà nonostante solo una banale scivolata a pochi minuti dal termine del secondo giorno di prove gli abbia impedito di conquistare il miglior tempo assoluto. In Austria, visti i tempi delle prove, potrebbero essere protagoniste anche le Desmosedici non ufficiali: le GP15 di Petrucci e Redding ma anche le GP14.2, in particolar modo quelle di Barberá e Laverty.

In occasione dei test austriaci si è vista finalmente all'opera anche la nuova KTM RC16 che debutterà in quel di Valencia, nel corso dell'ultimo round di questa stagione. Mika Kallio e Thomas Lüthi hanno girato su tempi molto interessanti per una moto completamente al debutto, segno che anche a Mattighofen c'è la giusta determinazione e voglia di arrivare ai vertici della classe regina dopo lo sfortunato esperimento come motorista della Proton KR nel 2005.

Tornato prepotentemente alla carica nelle ultime uscite, Johann Zarco si è ripreso il comando assoluto della Moto2 e vanta già un bottino di 25 punti su Álex Rins, scivolato proprio nelle ultimissime battute dell'appuntamento tedesco. Un campionato che dopo Le Mans sembrava lanciato verso una sfida a due tra Rins e Sam Lowes ha invece visto il recupero dell'iridato in carica e il contemporaneo calo delle prestazioni del britannico del team Gresini, anch'egli reduce da uno zero in Sassonia e ora attardato di 30 lunghezze. Un'altra scivolata al Sachsenring ha tolto a Franco Morbidelli quella che poteva essere la prima vittoria nel mondiale, occasione malamente sfumata su un circuito che ha sempre visto il pesarese di origini brasiliane competere al top. L'Italia si è comunque consolata con il quarto posto del ritrovato Pasini e il quinto della conferma Lorenzo Baldassarri, pertanto anche in Austria il podio non è da considerarsi obiettivo implausibile.

In Moto3, Brad Binder è senz'altro intenzionato a tenere alti i colori del suo sponsor proprio sul circuito che porta lo stesso nome. Dopo sette podi in altrettante gare, il sudafricano ha compiuto un grosso passo falso in Olanda, badando poi a portare a casa punti sotto il diluvio tedesco, ma il suo già enorme vantaggio in classifica si è tutt'altro che assottigliato poiché il rientrante Jorge Navarro al Sachsenring è riuscito a rosicchiare appena un punto, portandosi a -47 a metà campionato. Ai nostri portacolori invece l'acqua non è andata molto giù, pur rimediando un risultato decisamente migliore rispetto al disastro a cui abbiamo assistito in Argentina nelle stesse condizioni: Andrea Locatelli ed Enea Bastianini sono riusciti a salire sul podio, alle spalle del dominatore Khairul Pawi, e anche Fabio di Giannantonio si è ben difeso col quinto posto; letteralmente a fondo, invece, tutti i piloti del team Sky con i ritiri di Migno e Bulega e il deludente 18esimo posto di Fenati. Con sei bandiere italiane nelle prime dieci posizioni della generale il risultato massimo deve arrivare.

Il Gran Premio d'Austria sarà visibile anche in chiaro sul canale TV8.

NeroGiardini Motorrad Grand Prix von Österreich 2016 - Red Bull Ring
Round 10/18
12-13-14 agosto 2016

rbr

INFO CIRCUITO

Lunghezza del circuito: 4,326 km
Giri da percorrere: 28 (MotoGP), 25 (Moto2), 23 (Moto3)
Distanza totale: 120,9 km (MotoGP), 108 km (Moto2), 99,3 km (Moto3)
Numero di curve: 10
Senso di marcia: orario

RECORD

Giro gara 500cc: 1:28.666 - Michael Doohan - Honda - 1997
Giro prova 500cc: 1:28.803 - Michael Doohan - Honda - 1997
Vittorie pilota 500cc: 3 - Giacomo Agostini, Kenny Roberts, Eddie Laawson, Kevin Schwantz, Michael Doohan
Vittorie costruttore 500cc: 9 - Yamaha
Pole pilota 500cc: 4 - Giacomo Agostini, Michael Doohan
Pole costruttore 500cc: 9 - Yamaha
Podi pilota 500cc: 6 - Eddie Lawson, Michael Doohan
Podi costruttore 500cc: 26 - Yamaha

Giro gara 250cc: 1:32.392 - Loris Capirossi - Aprilia - 1997
Giro prova 250cc: 1:32.607 - Ralf Waldmann - Honda - 1997
Vittorie pilota 250cc: 1 - 16 piloti
Vittorie costruttore 250cc: 9 - Honda
Pole pilota 250cc: 1 - 16 piloti
Pole costruttore 250cc: 9 - Honda
Podi pilota 250cc: 3 - Anton Mang
Podi costruttore 250cc: 24 - Honda

Giro gara 125cc: 1:39.596 - Valentino Rossi - Aprilia - 1997
Giro prova 125cc: 1:40.080 - Noboru Ueda - Honda - 1997
Vittorie pilota 125cc: 6 - Ángel Nieto
Vittorie costruttore 125cc: 6 - Honda
Pole pilota 125cc: 5 - Ángel Nieto
Pole costruttore 125cc: 5 - Derbi, Honda
Podi pilota 125cc: 7 - Ángel Nieto, Pier Paolo Bianchi
Podi costruttore 125cc: 17 - Honda

ALBO D'ORO

alboaut

PROGRAMMA

Venerdì 12 agosto
9:00-9:40 Prove Libere 1 Moto3 - SkySport MotoGP
9:55-10:40 Prove Libere 1 MotoGP - SkySport MotoGP
10:55-11:40 Prove Libere 1 Moto2 - SkySport MotoGP
13:10-13:50 Prove Libere 2 Moto3 - SkySport MotoGP
14:05-14:50 Prove Libere 2 MotoGP - SkySport MotoGP
15:05-15:50 Prove Libere 2 Moto2 - SkySport MotoGP

Sabato 13 agosto
9:00-9:40 Prove Libere 3 Moto3 - SkySport MotoGP
9:55-10:40 Prove Libere 3 MotoGP - SkySport MotoGP
10:55-11:40 Prove Libere 3 Moto2 - SkySport MotoGP
12:35-13:15 Qualifiche Moto3 - SkySport MotoGP, TV8
13:30-14:00 Prove Libere 4 MotoGP - SkySport MotoGP
14:10-14:50 Qualifiche MotoGP - SkySport MotoGP, TV8
15:05-15:50 Qualifiche Moto2 - SkySport MotoGP, TV8

Domenica 14 agosto
8:40-9:00 Warm-up Moto3 - SkySport MotoGP
9:10-9:30 Warm-up Moto2 - SkySport MotoGP
9:40-10:00 Warm-up MotoGP - SkySport MotoGP
11:00 Gara Moto3 - SkySport MotoGP, TV8
12:20 Gara Moto2 - SkySport MotoGP, TV8
14:00 Gara MotoGP - SkySport MotoGP, TV8

Immagine copertina: motogp.com


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.