MOTOMONDIALE Austin: Fenati conquista la Moto3, Moto2 a Rins

di 10 aprile 2016, 20:30
Motomondiale | Austin: Fenati conquista la Moto3, Moto2 a Rins

La giornata di gare del Motomondiale ad Austin si è aperta, come di consueto, con le due categorie minori. La Moto3 ha visto il ritorno alla vittoria dell'Italia grazie a Romano Fenati, mentre la Moto2 è andata ad Álex Rins sulla Kalex del team di Sito Pons.

L'ultima vittoria di Fenati nella classe leggera risaliva al Gran Premio di Francia dell'anno scorso, quando si posizionò in cima ad un podio tutto italiano con Bastianini e Bagnaia. L'ultimo podio, invece, il marchigiano lo aveva conquistato in Aragona approfittando delle cadute di Binder, Bastianini e Kent nel corso dell'ultima tornata. Inoltre, il pilota del team Sky aveva un conto in sospeso con la pista texana, avendo perso qui il Gran Premio del 2014 per appena 69 millesimi a vantaggio di Jack Miller.

Fenati ha lasciato sfogare nei primi giri Jorge Navarro, partito molto forte con la Honda del team Monlau ma letteralmente crollato intorno alla metà di gara. Lo spagnolo ha provato a resistere per qualche giro al ritmo imposto dalla KTM #5, ma successivamente ha dovuto cedere complice anche un errore al primo tornantino.

La lotta per il podio ha visto protagonisti il poleman Philipp Oettl, Fabio Quartararo e Brad Binder. Il tedesco ha perso presto contatto con Fenati, venendo raggiunto dalle KTM del francese e del sudafricano, che a loro volta erano usciti dal plotone alle loro spalle. Quando sembrava fatta per Quartararo, la moto del team Leopard Kiefer ha iniziato a perdere qualche colpo, restituendo al figlio d'arte la terza piazza. All'ultimo giro, tuttavia, Binder ha affondato l'attacco su Oettl al termine del lungo rettilineo conquistando così il terzo podio in tre gare, pur senza vittorie.

Quinta posizione finale per Andrea Locatelli davanti ad Enea Bastianini, mentre Nicolò Bulega ha chiuso la top ten. Qualche punto anche per Bagnaia e Migno, quattordicesimo e quindicesimo, mentre la rimonta di Niccolò Antonelli si è conclusa con uno scivolone al penultimo giro quando ormai aveva agganciato il gruppo in lotta per il sesto posto.

Con un secondo e due terzi posti, Brad Binder comanda una Moto3 che ancora non ha trovato un vero padrone. 52 punti per il sudafricano del team Ajo Motorsport, contro i 49 di Navarro e i 38 di Fenati.

La Moto2 invece ha vissuto sul duello a distanza tra Álex Rins e Sam Lowes, che hanno proceduto in tandem per tutta la gara. Lo spagnolo è stato abile nel tenere un margine di sicurezza sul britannico, vincendo proprio laddove era riuscito ad ottenere il primo podio nella categoria di mezzo un anno fa.

Terza posizione per Johann Zarco, emerso da un gruppo di sei piloti comprendente anche Aegerter, Folger, Corsi, Lüthi e Nakagami. Solo quest'ultimo non è riuscito a vedere il traguardo, dopo un contatto proprio con il pilota romano della SpeedUp, mentre gli altri hanno concluso nell'ordine sotto la bandiera a scacchi.

Gara magra di soddisfazioni per gli altri italiani, con Franco Morbidelli appena quattordicesimo e Mattia Pasini diciassettesimo, fuori dai punti. Ventitreesimo Lorenzo Baldassarri, autore di una partenza anticipata e pertanto penalizzato con un ride through.

Sam Lowes è ora leader del campionato con 47 punti davanti a Rins con 46 e Zarco con 45. Perde posizioni Lüthi, ora quarto a 43, mentre Simone Corsi è il primo italiano con il settimo posto, a 26 punti.

Alle 21:00 è previsto il semaforo verde della MotoGP.

Gara Moto3
Classifica generale Moto3
Gara Moto2
Classifica generale Moto2

Immagine copertina: motogp.com


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.