MOTOMONDIALE Argentina: Honda torna in auge nelle prove libere

di 01 aprile 2016, 21:20
Motomondiale | Argentina: Honda torna in auge nelle prove libere

Le prime prove libere del Motomondiale a Termas de Río Hondo sono state contraddistinte dall'eccessiva scivolosità dell'asfalto, dovuta alla scarsa attività sulla pista argentina negli ultimi mesi. In tutte e tre le classi le prestazioni sono rimaste ben lontane dai record assoluti e si sono viste anche diverse cadute dovute al fondo insidioso.

Per quanto riguarda la MotoGP, questo non ha impedito alle Honda di tornare in cima alle classifiche dopo la mezza débâcle qatariota. Marc Márquez è stato il più rapido nell'aggregata delle due sessioni di prove, con un tempo distante ben due secondi e mezzo rispetto al record in gara segnato da Valentino Rossi l'anno scorso.

Nelle prime cinque posizioni vi sono quattro moto dell'Ala Dorata: Daniel Pedrosa si è piazzato secondo, mentre Jack Miller ha chiuso quarto davanti a Cal Crutchlow. Solo Maverick Viñales è riuscito ad inserirsi nel gruppo delle RCV, terminando al terzo posto con la sua Suzuki. Buoni riscontri per entrambe le moto di Hamamatsu, nonostante le tre cadute rimediate in tutto dallo stesso Viñales (una) e da Aleix Espargaró (due).

Per una Honda ritrovata, va invece segnalata una Yamaha in grossa difficoltà: Valentino Rossi è settimo, mentre Jorge Lorenzo è addittura quattordicesimo e in balia di un feeling pressoché nullo sulla gomma anteriore, il cui comportamento diventa imprevedibile su una pista così sporca. Per il campione del mondo in carica la situazione diventa complicata, perché se domani dovesse piovere (e la probabilità c'è) nel corso della terza sessione di libere sarebbe impossibile migliorare il tempo stabilito oggi e pertanto dovrebbe passare per la Q1 nel tentativo di centrare la pole position.

Fuori dalla top ten che garantisce il passaggio diretto alla Q2 c'è anche Andrea Iannone, che ha concluso le prove libere proprio alle spalle di Lorenzo. In casa Ducati non se la passa molto meglio Andrea Dovizioso, primo nella FP1 ma retrocesso decimo dopo la FP2.

In Moto2 è risalito in cattedra il campione in carica Johann Zarco, con la Kalex del team Ajo, che ha preceduto il giapponese Nakagami e Sam Lowes. Settima piazza per il primo degli italiani, Franco Morbidelli, mentre il vincitore di Losail Thomas Lüthi è nono davanti a Simone Corsi. Solo ventunesimo il convalescente Lorenzo Baldassarri, che comunque può dirsi già soddisfatto di essere presente in Argentina.

Ancora in evidenza la giovane Italia della Moto3: primo tempo assoluto per Enea Bastianini davanti alle KTM del team Sky guidate da Fenati e Migno. Quarta piazza per Brad Binder, mentre Nicolò Bulega è decimo davanti a Niccolò Antonelli, quest'ultimo vittima anche di una scivolata nelle ultimissime battute della FP2.

Domani, l'ultima tornata di prove libere prenderà il via alle 14:00 italiane con la Moto3, la quale aprirà poi le danze anche per quanto riguarda le qualifiche, a partire dalle 17:35.

Classifica MotoGP
Classifica Moto2
Classifica Moto3

Immagine copertina: motogp.com


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.