MOTOGP I test di Phillip Island iniziano nel segno di Márquez

Il campione del mondo in carica precede Rossi nella prima giornata. Non bene le Ducati ufficiali di 15 febbraio 2017, 14:58
MotoGP | I test di Phillip Island iniziano nel segno di Márquez

Sono iniziati nella notte italiana i test di Phillip Island, secondo appuntamento invernale per la MotoGP. La prima giornata ha visto Marc Márquez concludere in testa alla classifica, con un tempo di 1:29.497 che tuttavia rappresenta un riferimento piuttosto distante dai record del tracciato australiano. Molto veloce sul giro secco, il campione del mondo in carica non ha tuttavia ancora provato il passo gara, nonostante già a Sepang si sia confermato il riferimento sotto questo punto di vista.

Secondo, finalmente con parvenza di soddisfazione per il lavoro svolto, Valentino Rossi. Non velocissimo in mattinata, il pesarese ha trovato il suo limite proprio nell'ultimo giro veloce, fermandosi a poco meno di due decimi da Márquez. Una piccola prova, ma positiva, anche per quanto riguarda il passo, nonostante l'acclamata difficoltà nello spingere la M1 con gomme usate.

A quasi mezzo secondo si sono collocati Andrea Iannone e Maverick Viñales. Buona, in particolare, la prova dell'abruzzese, su una pista che poco si adatta alla Suzuki, notoriamente più indietro rispetto alle avversarie giapponesi in fatto di potenza del motore. 

Decisamente al di sotto delle attese, su un tracciato veloce, le Ducati ufficiali, presenti a Phillip Island con una versione evoluta della GP17. Ottavo crono per Andrea Dovizioso, undicesimo Jorge Lorenzo, il quale ha comunque approvato le novità portate da Borgo Panigale dopo gli alti e bassi di Sepang. Con la versione "base" della Desmosedici, Danilo Petrucci ha invece chiuso sesto, in rialzo dopo le difficili prove malesi.

In top ten anche tre Honda, ma se il quinto posto di Crutchlow ed il settimo di Pedrosa sono, tutto sommato, nella norma, il nono crono staccato da Jack Miller rappresenta una novità. Sul tracciato di casa Miller ha portato finalmente in alto il team Marc VDS, dopo una stagione difficile salvata solo in parte dal rocambolesco successo di Assen. 

Decimo, e primo pilota al di sopra del secondo di distacco, il rookie Jonas Folger sulla Yamaha Tech 3. Dodicesima piazza per Álvaro Bautista, molto veloce a Sepang e atteso ad una conferma qui, davanti a Héctor Barberá. Segue Aleix Espargaró con la prima Aprilia, mentre il suo compagno di squadra Sam Lowes ha assaggiato per due volte, con violenza, l'asfalto australiano. La migliore delle KTM è invece 17esima, con Pol Espargaró.

Classifica:

Immagine copertina: twitter.com/marcmarquez93


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE