MOTO2 GP Olanda: Morbidelli il più veloce ma Luthi è in prima fila. Paura Baldassarri

Pole sfumata per Nakagami all’ultimo giro buono. Marquez non migliora sul finale ed è 8° di 24 giugno 2017, 17:05 180 visualizzazioni
Moto2 | GP Olanda: Morbidelli il più veloce ma Luthi è in prima fila. Paura Baldassarri

Franco Morbidelli ha bene in mente la missione di questo weekend, e chi inizia bene è già a metà del lavoro. L’italo-brasiliano, grazie al tempo di 1:38.468, torna in pole position sul TT di Assen, ed è deciso a risollevarsi dopo il brutto weekend di Barcellona. Si pensava a un dominio del team Mark VDS per tutto il turno, ma verso la fine gli avversari di Franco si sono moltiplicati: oltre al compagno Marquez, piloti come Nakagami, Luthi e Oliveira hanno provato a scippargli la posizione di capofila, ma senza successo. In prima fila con lui partiranno proprio il giapponese (ostacolato all’ultimissimo giro dal connazionale Nagashima) e l’avversario numero uno in campionato Luthi, entrambi distanti di appena un decimo. Una sessione però iniziata male, con un asfalto umidiccio che ha provocato tante cadute.

Dopo appena un quarto d’ora di prove, infatti, abbiamo assistito agli high-side tremendi di Bagnaia, Cortese e soprattutto quello di Baldassarri, che a causa di una botta spaventosa (forse causata da un cordolo bagnato su cui ha perso aderenza) ha perso conoscenza. I successivi minuti di bandiera rossa sono stati pieni di tensione, ma fortunatamente il pilota della Forward ha ripreso conoscenza; subito dopo l’italiano è stato portato in ambulanza al centro medico, dove pare altamente improbabile un suo ingresso in gara domani. La diagnosi del Dr. Zaza parla di un trauma cranico, mentre ora l’italiano è sotto osservazione.

Dopo parecchi minuti di sospensione, la sessione ha continuato per i restanti trenta minuti, e a brillare maggiormente all’inizio è stato proprio Alex Marquez, che ha abbassato più volte il record della pista. Negli ultimi minuti però il fratellino di Marc ha perso un po’ di smalto, e questo gli è costato non solo la prima fila, ma anche la seconda a vantaggio di Oliveira e delle sorprese Quartararo e Simeon (ben messo il belga sulla pista olandese). Alex partirà , dietro anche a Mattia Pasini e davanti a Schrotter. Sufficiente la prestazione di Bagnaia dopo la bruttissima caduta, 13°, in una pista dove ha vinto in Moto3.

Ecco qui i risultati della Moto2 e la griglia per l’ultima gara di domani.

Fonte immagine: twitter.com (Profilo di Franco Morbidelli)


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.