MOTO2 GP Italia: Pasini al Mugello torna a vincere dopo 8 anni!

A 8 anni dal suo leggendario duello sotto l’acqua contro il Sic, Mattia vince per il team Italtrans di 04 giugno 2017, 13:50
Moto2 | GP Italia: Pasini al Mugello torna a vincere dopo 8 anni!

Nettamente il migliore in Moto2 oggi, a livello di guida e di sorpassi, è stato Mattia Pasini con la Kalex del team Italtrans. Un successo con in aggiunta un pizzico di nostalgia, al pensiero che nel 2009 sempre al Mugello, Pasini aveva vinto la sua ultima gara prima di oggi, in quel magico duello con Marco Simoncelli e la sua Gilera, sotto l’acqua. Alex Marquez e Thomas Luthi le hanno provate tutte per fermarlo, ma il #54 oggi aveva messo le ali sulla moto e “volava” tra la Casanova-Savelli e la prima delle Arrabbiate. Morbidelli ha stranamente deluso, arrivando “solo” .

La gara inizia sotto il cielo minaccioso coperto di nuvole, e il rischio della bandiera rossa sembra alto. Al via, non ritardato per fortuna, i due piloti Marc VDS sfruttano in maniera eccellente le loro prime due posizioni, mettendosi davanti alla San Donato ma nel giro di due settori è Mattia a infilarsi primo, alla Scarperia-Palagio. Alla Bucine subito dietro avviene il primo colpo di scena: Baldassarri fa un highside causato dal bloccaggio della ruota posteriore, e la sua moto va a impattare contro quella dell’incolpevole Nakagami. Fuori entrambi, per fortuna senza conseguenze.

Nella parte centrale della corsa è incredibilmente il “mattatore” della Moto2, il “Morbido”, a perdere terreno, forse per la poca abitudine a usare, sui long run, il nuovo telaio Kalex. Davanti così scappano, con un secondo e uno di vantaggio, Pasini, Luthi e Marquez. Più indietro invece lotta tra gli ex-Moto3, Jorge Navarro e Pecco Bagnaia (in rimonta dalla 16a casella).

A 8 giri dalla fine cominciano le danze: la triplice lotta comincia, con Marquez che prima prova l’attacco su Pasini ma subisce immediatamente la risposta del #54, che lo infila “alla Rossi” alla Casanova-Savelli. L’italiano della Italtrans ripete l’azione su Luthi il giro dopo, ritornando davanti ma non riuscendo ad andar via.

L’ultimo giro dell’italiano è, senza mezzi termini, pazzesco: infilato alla San Donato dai due contendenti al titolo, prima infila Alex un’altra volta alla esse in discesa della Casanova-Savelli e, non contento, sorpassa anche Thomas alla Prima Arrabbiata. Al traguardo del ventunesimo giro Pasini è giunto primo, davanti a Luthi e a Marquez. 4° Morbidelli, mentre più indietro Bagnaia si è purtroppo steso all’ultimo giro.
Pasini ha dedicato la vittoria al Sic, visto il ricordo della loro battaglia in 250cc.

Nella generale della classe di mezzo la situazione si evolve in maniera preoccupante per Franco Morbidelli: l’italo-brasiliano è sempre in testa con 113 punti, ma ne ha solo 13 di vantaggio sullo svizzero Luthi (molto costante). Terzo il fratello minore dei Marquez, a 78 punti.

Qui i risultati del Gran Premio e la classifica aggiornata.

Fonte immagine: Internet (per segnalare il copyright info@passionea300allora.it)


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE