Andrea Ettori

CAMONJENSON Minardi Day, che festa!

di 27 giugno 2016, 09:00
Minardi Day, che festa!

Sabato sono andato ad Imola per la prima edizione del Minardi Day. Appena arrivato in circuito ho avuto subito la sensazione di trovarmi insieme a tanti amici e veri appassionati con tanta voglia di rivivere una Formula 1 che non c'è più.

Finalmente il circuito del Santerno, dopo tanti anni, ha "sentito" suoni e motori che cantavano come da tanto non succedeva. Le monoposto erano tante, con tutte le Minardi e le Toro Rosso che parcheggiate una accanto all'altra facevano bella mostra e mostravano l'evoluzione che nel corso di questi anni c'è stata in F1.

Tanta attività in pista con la meravigliosa M189 guidata da Pierluigi Martini, la Ferrari 643 che ha fratto tremare la terra con il suo V12, la splendida Fondmental di Groullard del 1991, le Minardi di ultima generazione e quelle del 1986 e 87 spinte dal turbo della Motori Moderni.

Una vera festa con tanti piloti e personalità del mondo del motorsport presenti, che hanno arricchito una giornata che ci voleva, per noi appassionati. Nei box anche tante F1 che non hanno girato come la Ferrari mondiale di Lauda del 1975 e la pazzesca F92A del 1992 di cui mi sono innamorato follemente.

Una festa del motorsport grazie anche ad un sole caldo e splendido come nei migliori week-end di fine Aprile inizio Maggio, quando Imola era presente nel calendario. Grazie a Giancarlo Minardi per aver organizzato e permesso tutto questo.


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.