Andrea Ettori

CAMONJENSON MCL32: la nuova era "orange"

il nuovo corso della Mclaren è partito di 24 febbraio 2017, 21:50
MCL32: la nuova era "orange"

#ChangeYourGame è l'hashtag con cui la nuova Mclaren Honda si è rivelata al pubblico qualche ora fa. La nuova MCL32 entra già di diritto nella storia del team di Woking come la vettura che ha "rivoluzionato" gli schemi nel team inglese dopo l'addio a Ron Dennis. Il ritorno nella livrea dell'arancione, colore storico del team ma mai apprezzato da Dennis, è il primo segno di un team che ha voltato pagina e che spera di farlo anche nei risultati.

La MCL32, rispetto alla Mercedes, sembra più compatta e con linee più tradizionali ma molto sinuose. L'unico particolare nascosto durante la presentazione è il diffusore, e qui nasce parecchia curiosità. Chissà se Prodromou ha studiato una soluzione particolare che, almeno nelle prime ore dopo aver svelato la macchina, non vuole far vedere alla concorrenza. Sicuramente il telaio è un punto di forza della Mclaren che ha bisogno, per compiere il definitivo salto di qualità, dei cavalli della PU Honda.

Hasegawa ha confermato che la nuova PU 2017 è stata completamente rivoluzionata e che a livello di potenza, rispetto alle due ultime stagioni, ci sarà una notevole differenza. Lo sperano i tifosi, ma soprattutto lo sperano Fernando Alonso e Stoffel Vandoorne.

Il due volte campione del mondo è al bivio. Lui stesso ha detto che deciderà se continuare in F1 dopo l'estate: una decisione che sarà strettamente collegata ai risultati che riuscirà ad ottenere nella prima parte del campionato. Per lo spagnolo, che ha ammesso di essere stato contattato dalla Mercedes dopo il ritiro di Rosberg, la nuova "orange" Mclaren è l'ultima occasione per tornare nelle posizioni che il suo immenso talento merita.

Un talento che anche il suo compagno Vandoorne possiede e vorrebbe mettere in evidenza. Il belga potrebbe essere un "crack" alla Verstappen, ma è ovvio che anche per lui la competitività del mezzo sarà fondamentale. Insieme ad Alonso forma una coppia molto interessante che potrebbe dare delle soddisfazioni alla squadra.

Insomma, questa nuova MCL32 ha tutto per ritornare ad essere protagonista, dopo troppi anni di anonimato e difficoltà.


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE