Marco Mattiacci: "Siamo molto arrabbiati con noi stessi"

di 10 giugno 2014, 19:25 15 visualizzazioni
Marco Mattiacci: "Siamo molto arrabbiati con noi stessi"

Marco Mattiacci non nasconde la delusione e la rabbia in casa Ferrari dopo il pessimo risultato conseguito in Canada, reso ancora più deludente dal fatto che i due piloti, Raikkonen e Alonso, non sono stati nella posizione di poter approfittare delle difficoltà delle due Mercedes

"Il risultato finale è decisamente non soddisfacente, anzi" ha dichiarato Mattiacci dopo la gara "Chiedo al team di guardare a quello che sta facendo e chiedo che lavorino tutti insieme, dando il massimo impegno, in modo tale che i nostri due piloti possano combattere per risultati più ambiziosi". 

“Siamo molto arrabbiati con noi stessi, ma non abbiamo nessuna intenzione di mollare. Il circuito non ci ha certamente favorito, mettendo invece in risalto le caratteristiche di alcuni dei nostri rivali, e non tutto è andato per il verso giusto: siamo partiti troppo indietro e non siamo migliorati tanto quanto gli altri. L’aspetto positivo di questo fine settimana è che da parte di tutti c’è una grande voglia di reagire, a partire dai nostri piloti. Kimi e Fernando sono due ragazzi estremamente tenaci, capaci e competitivi, che sanno fare squadra e dare indicazioni nelle aree oggi prioritarie nel nostro piano di sviluppo. Alcuni aggiornamenti hanno trovato un buon riscontro in pista e per questo motivo continueremo in questa direzione gara dopo gara".

“Rispetto all’inizio della stagione siamo migliorati, ma ogni nostro progresso deve essere valutato in relazione a quelli fatti dai nostri avversari. La Ferrari ha iniziato un percorso particolare, basandosi su alcune figure chiave: il Presidente Montezemolo, James Allison, Fernando Alonso, Kimi Raikkonen e un gruppo formato da tecnici di grande talento. Nel team occorre svolgere un’opera di ricostruzione e tutti devono essere messi in condizione di poter lavorare nel miglior modo possibile”. 


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.