Magnussen nel mirino della McLaren

di 07 novembre 2013, 12:30 142 visualizzazioni
Magnussen nel mirino della McLaren

Kevin Magnussen sta diventando un serio rivale di Sergio Perez per la conquista del secondo sedile della McLaren nella prossima stagione: mentre l'accordo con Button è già stato trovato, anche se non ancora ufficialmente confermato, il futuro di Perez è oggetto di speculazioni: per il momento la McLaren non ha rilasciato alcun comunicato a proposito del pilota messicano e questo ha portato alla ribalta l'ipotesi che Magnussen possa rimpiazzarlo già a partire dal 2014.

La scarsa competitività della MP4-28 non ha certamente aiutato Perez a mettersi in luce agli occhi della squadra, ma a volte le sue stesse prestazioni non sono state all'altezza delle aspettative: alcuni weekend sotto tono rispetto al compagno di squadra e, soprattutto, qualche incidente di troppo sembrano aver fatto ricredere i tecnici di Woking sul reale valore del pilota messicano; lo stesso Whitmarsh ha definito "un risultato deludente" il nono posto conquistato dal suo pilota ad Abu Dhabi; Perez dal canto suo si dice sicuro del fatto che la squadra gli rinnoverà il contratto per la prossima stagione, ma le prestazioni di Magnussen nel campionato di Formula Renault, dove ha mostrato sia una grande continuità di rendimento che una notevole velocità, potrebbero indurre la McLaren ad offrirgli un sedile già dal 2014; il danese ha inoltre già favorevolmente impressionato la squadra durante i test di Silverstone di metà luglio.

In McLaren hanno già considerato l'ipotesi di "parcheggiare" Magnussen per un anno alla Marussia, per fargli accumulare esperienza, ma sembra che la dirigenza della squadra sia sempre più convinta che il danese sia in grado di fare il grande salto già a partire dalla prossima stagione. Indipendentemente dalla decisione finale che verrà presa, queste voci danno l'idea della considerazione che la scuderia di Woking ha per il pilota del suo programma giovani, che si troverebbe a debuttare con una squadra come la McLaren senza però avere la possibilità di macinare chilometri su chilometri durante l'inverno, al contrario di quanto ha potuto fare Lewis Hamilton tra il 2006 e l'inizio del 2007.

Magnussen d'altra parte crede che il cambio dei regolamenti del 2014 possa rappresentare più un'opportunità che un problema: "Sarebbe un vantaggio per noi debuttanti, perchè con queste macchine tutti partiranno da zero e l'esperienza avrà un'importanza relativa, dato che nessun pilota ha mai guidato questo tipo di vetture" ha dichiarato Magnussen in India ai giornalisti.




Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.