Lotus: "evento promozionale" o un test della Power Unit Renault?

di 11 febbraio 2014, 10:38 5 visualizzazioni
Lotus: "evento promozionale" o un test della Power Unit Renault?

Com'è andata la Lotus, nei due giorni di "evento promozionale" a Jerez? Non ci si nasconda dietro un dito, un po' tutti sappiamo che cosa volessero dire quei 100 km in pista.

Ufficialmente, un portavoce del team ha dichiarato che: "La Power Unit della Renault ha funzionato senza grossi problemi". Questo brevissimo commento è stato fatto per alcuni media selezionati, di fatto però tradisce la "natura promozionale" dell'evento, che secondo regolamento sarebbe "un evento in cui un team partecipa solo a scopi promozionali e di marketing". Inoltre, il portavoce ha aggiunto: "Pastor Maldonado si è inserito bene e molto velocemente, e si è già ambientato bene nel team. La monoposto ha funzionato bene, il design e la qualità dei materiali sono un altro passo in avanti rispetto alla E21 del 2013".

Tuttavia, qualcosa fa intuire che non fosse un evento promozionale: non erano presenti troupe televisive a filmare la monoposto e i fotografi non erano una presenza gradita a Jerez, data la security dispiegata nel circuito.

I pochissimi presenti sul circuito hanno dichiarato che la E22 ha girato molto poco il venerdì, mentre il sabato ha fatto circa 20 giri, rilevando però che la monoposto era "talvolta molto lenta e non andava a velocità da test o da simulazione di gara" e gli stint erano limitati "a piccole serie di giri". Comunque sia, il team ha già esaurito i 100 km a disposizione per questo tipo di eventi.

Al di là di questo evento-test, era già palese che la Lotus fosse un po' in ansia di provare la Power Unit Renault, prima dei test in Bahrain, dati i gravi problemi che ha causato a Red Bull, Toro Rosso e Caterham. Che sia un tentativo malizioso di aggirare le regole, non sta a noi dirlo, ma dall'altro lato, non siamo più così ingenui, in una F1 fatta più di "zone grigie" nel regolamento che altro e di relativi piccoli - e grandi - aggiramenti di queste stesse "zone grigie". E in tutto questo silenzio circa questo evento, le poche dichiarazioni del portavoce Lotus, risuonano come una piccola ammissione di aver fatto una piccola furbata. Non sarebbe una novità, oggi come oggi, giusto?

 




Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.