La Renault ribadisce che potrebbe lasciare la F1 se le cose non cambieranno

di 09 giugno 2015, 14:00
La Renault ribadisce che potrebbe lasciare la F1 se le cose non cambieranno

La Renault potrebbe lasciare la F1, se non le verrà concesso di sviluppare il proprio motore nel corso della prossima stagione. Parola di Christian Horner, ma anche di Cyril Abiteboul, che già in Marzo aveva affermato che i motoristi francesi stavano vagliando qualsiasi opzione riguardante il futuro della Renault in F1.

Christian Horner ha spiegato: "Siamo in una situazione precaria, per quanto riguarda il futuro della Renault. Se effettivamente venisse bloccato lo sviluppo dei motori a Febbraio, allora questo equivarrebbe a dirle addio".

"La Mercedes deve pensare in maniera matura. E anche la FIA deve dire quello che è meglio nell'interesse della F1. Se la F1 si può permettere di perdere un motorista, allora si attengano pure al blocco dello sviluppo il 28 Febbraio" ha aggiunto.

Anche Abiteboul ha confermato che "Stiamo valutando tutte le opzioni, compresa quella di uscire dalla F1" anche se "I nostri piani al momento sono quelli di stare. Siamo dei fornitori di motori e dobbiamo fare un lavoro migliore da un punto di vista tecnico. Abbiamo le nostre difficoltà, e dobbiamo concentrarci su quelle".

 


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

1 commento

Prendi parte alla discussione
  1. Griforosso
    #1 Griforosso 10 giugno, 2015, 13:05

    Torna la Logica Renault spalleggiata da Red Bull che vuole "aiuti" quando sono in condizioni di inferiorità. Accadde anche con le precedenti motorizzazioni. Insomma sembra proprio la solita storia Certo che se la Renault si ritira la F1 potrebbe subirne un grave colpo. Una volta c'era il Cosworth che permise, ad esempio, alla Williams di correre comunque anche quando perse il Fornitore Ufficiale di Motori. Oggi una Cosworth non c'è e mi sembra improbabile che la Ferrari o la Mercedes si renderebbero disponibili a fornire le proprie PU a metà dei concorrenti. Ancora una volta vengono al pettine i nodi, e che nodi, sulla conduzione di questa F1 . Assenza della FIA ed egemonia di Ecclestone con un'Associazione Costruttori dilaniata da egoismi. Beh non sarò ottimista ma il futuro della F1 lo vedo scuro, quasi nero. Un saluto a tutti gli Appassionati e sempre VIVA FERRARI

Solo gli utenti registrati possono commentare.