La MXGP arriva in Indonesia

Tutto pronto, o quasi, per il secondo appuntamento stagionale. di 28 febbraio 2017, 22:43 139 visualizzazioni
La MXGP arriva in Indonesia

Nel fine settimana la MXGP farà tappa in Indonesia, esattamente 20 anni dopo la sua ultima volta. Il tracciato di Pangkal Pinang assomiglia a quello del Qatar, molto piatto e con salti artificiali senza saliscendi naturali. Lunedì è stato girato un filmato che mostrava lo stato di avanzamento dei lavori per ospitare la gara.

Obbiettivamente sia la pista che le strutture sembravano un po indietro rispetto a quello che dovrebbe essere lo stato finale. Speriamo che in queste ore tutto si sia concluso così da permettere un regolare svolgimento delle manche di gara.

Tony Cairoli arriva alla tappa indonesiana dopo il dominio e la vittoria di settimana scorsa in Qatar. Il pilota italiano è sicuramente il favorito della vigilia consapevole di una condizione psico-fisica che da diversi anni il nostro portacolori non aveva. Il campione del mondo in carica Tim Gajser sarà sicuramente il rivale più accreditato. Se in Qatar una forte influenza ne aveva condizionato le prestazioni nonostante il 2° posto finale, in Indonesia sicuramente lo vedremo al top.

Chi invece dovrà ancora soffrire è Jeffrey Herlings. L'olandese provato dall'infortunio alla mano destra dovrà limitare i danni come ha fatto in Qatar. Il 3 volte campione del mondo della MX2 ha detto di sentire parecchio dolore e che per lui non sarà semplice correre in condizioni fisiche deficitarie.

Una possibile"sorpresa" potrebbe arrivare dalla Kawasaki di Clement Desalle. Il "Panda" sembra a suo agio sulla verdona da cross e il podio ottenuto in Qatar potrebbe arrivare anche nella gara indonesiana.

In cerca di riscatto Romain Febvre dopo il 5° posto di domenica ma soprattutto dopo l'errore in gara 1 che ha condizionato il suo risultato finale.

Tanti motivi per seguire la MXGP nel suo secondo appuntamento stagionale.

Immagine copertina: mxgp.com