Alessandro Secchi

SEVEN Se Jorge mi fa rosicare...

Provare una monoposto di F1, il sogno di una vita di 23 novembre 2016, 20:15 503 visualizzazioni
Se Jorge mi fa rosicare...

"Se una persona non ha più sogni, non ha più alcuna ragione di vivere", diceva il compianto Ayrton.

Tempo fa l'avevo scritto un raccontino di un ipotetico test su una F1. Mi ero immaginato dettagli, emozioni e quant'altro. 

Ma niente potrà essere mai come entrarci davvero, in un abitacolo. E, magari, girare in una pista storica. Qualche settimana fa Jorge Lorenzo, tramite la comune partnership di Mercedes e Yamaha con Monster, il suo personale sogno l'ha esaudito. A bordo della prima Mercedes iridata di Hamilton, la W05 del 2014, ha trascorso una giornata a Silverstone lavorando al simulatore prima e scendendo in pista poi, veramente, sullo storico tracciato inglese, percorrendo non il layout completo che conosciamo ma solo la parte chiamata "International Circuit", che taglia in buona sostanza metà pista e da curva 3, la Village, riporta sull'Hangar Straight.

Un paio d'ore fa ho visto il video, pubblicato proprio oggi, e mi è venuta la pelle d'oca per Jorge. Arrivare in fabbrica, entrare nell'abitacolo del simulatore e prendere confidenza con i comandi, trasferirsi in pista e poi salire nell'abitacolo vero, dev'essere qualcosa di sensazionale. Per quanto si critichi la F1, sono il primo a dire che un giro, anche passeggiando, lo farei più che volentieri.

D'altronde, dopo 25 anni ed oltre 400 gare viste, la voglia non è mica poca. Negli ultimi tempi qualche giro con delle Formula Renault me lo sono regalato, e solo con quelli mi sono reso conto di diverse cose. La posizione di guida, il fatto di essere con il sedere che quasi raschia il terreno, la sensazione di velocità che a 60cm da terra è superiore, e di tanto, rispetto a qualsiasi altro mezzo. Ma una F1 è, e rimane, una F1. E non ci sarà mai simulatore al mondo che potrà replicarla al 100%.

Jorge, son due ore che rosico come un pazzo e mi sa che continuerò fino a sera. Se mai dovesse capitarmi, sarei capace di ricamarci decine di pagine come niente.

Vabbè, già che ci sono ti riguardo un'altra volta.

 




Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.