INDYCAR Road America 2017 | Anteprima

di 21 giugno 2017, 09:00 204 visualizzazioni
Indycar | Road America 2017 | Anteprima

Il decimo round della stagione Indycar 2017 si svolgerà sulla pista di Road America, nel Wisconsin. L'impianto stradale situato ad Elkhart Lake non è solamente la pista più lunga in calendario, con le sue quattro miglia, ma è anche una delle più impegnative e stimolanti: il suo mix unico di curve veloci, dove bisogna far scorrere la macchina nel modo più fluido possibile, e porzioni più lente, dove invece è fondamentale la precisione di guida, fanno sì che Road America sia il terreno perfetto per far emergere i piloti migliori.

Non a caso il Gran Premio dell'anno scorso ha visto emergere quelli che sono ritenuti i piloti più forti tra quelli impegnati in Indycar, ovvero Will Power e Scott Dixon: il primo ha conquistato pole e vittoria, il secondo è l'unico che in qualifica è riuscito a reggere il ritmo dell'australiano, anche se poi in gara è uscito di scena dopo pochi giri a causa del cedimento dell'impianto frenante.

Power e Dixon sono stati anche i protagonisti dell'ultima gara Indycar, che si è tenuta sotto le luci dei riflettori del Texas Motor Speedway: i due si sono contesi la vittoria percorrendo fianco a fianco le ultime tornate di gara, con il pilota di Penske che guadagnava qualcosa in curva grazie alla linea interna e con quello di Ganassi che, forte della linea esterna, recuperava in rettilineo uscendo più velocemente dalle curve. Il duello tra i due si è però interrotto bruscamente a 5 giri dalla fine quando Takuma Sato ha messo due ruote sull'erba nella zona di fronte ai box, perdendo così il controllo della vettura e travolgendo l'incolpevole neozelandese.

Nonostante il ritiro di Fort Worth, Dixon mantiene la testa nella classifica generale con 326 punti contro i 313 di Pagenaud e i 312 di Sato, nonostante finora non sia ancora riuscito a conquistare una vittoria in questo campionato. Chi invece si è riavvicinato molto alla vetta della classifica dopo un avvio di stagione infelice è proprio Will Power, che grazie alle due vittorie ad Indy Road e in Texas ha ridotto a 40 i punti di distacco dal leader.

Mercoledì scorso la pista di Road America ha ospitato una giornata di test riservata a quattro piloti impegnati nel campionato Indy Lights: per due di questi, ovvero Nico Jamin e Matheus Leist, si è trattata della prima volta al volante di una Indycar; Zachary Claman de Melo e Dalton Kellett avevano invece alle spalle un'esperienza precedente con queste monoposto. Claman de Melo ha provato per il team Schmidt mentre gli altri tre hanno usato le monoposto della Andretti Autosport.

Oltre a loro è sceso in pista nello stesso frangente anche Esteban Gutierrez, impegnato a prendere ulteriore confidenza con la DW12 e con la pista di Elkhart Lake in vista di un possibile impegno in forma ufficiale nel prossimo weekend; sotto questo fronte, tuttavia, non ci sono conferme e al momento il team Coyne non ha ancora indicato il nome del pilota che siederà al volante della #18 per il Gran Premio di Road America.

Il confronto tra i due motoristi e produttori di aerokit si presenta piuttosto equilibrato: se da un lato la Chevy ha vinto su entrambi gli stradali su cui ha corso finora la Indycar, è altrettanto vero che Honda ha sempre mantenuto il passo, senza pagare un eccessivo distacco dalla Casa rivale. Il merito va ascritto, in particolare, a Dixon e al team Ganassi, che hanno tagliato il traguardo in seconda posizione sia al Barber che ad Indy Road. Saranno loro, con ogni probabilità, i rivali principali di Will Power, che si presenta in Wisconsin da favorito.

Rispetto alla gara dell'anno scorso la lunghezza della gara è passata da 50 a 55 giri, il che significa che si correrà sulla distanza delle 220 miglia complessive. Questa decisione influenzerà notevolmente le tattiche di gara, perché per completare la gara con tre soli pit stop sarà necessario compiere almeno tre stint da 14 giri ciascuno; un'impresa tutt'altro che semplice in una pista veloce come questa, tanto che l'anno scorso in pochissime occasioni sono stati compiuti più di 13 giri consecutivi. Con ogni probabilità assisteremo ad una grande varietà di strategie: alcuni piloti effettueranno quattro soste spingendo al massimo per tutta la gara, altri proveranno a completare la gara con soli tre pit stop, ma con la necessità di correre un po' al risparmio per risparmiare etanolo.

2017 Kohler Grand Prix
Round 10/17
23-24-25 Giugno 2017

View post on imgur.com

INFO CIRCUITO

Tipologia del circuito: Stradale
Lunghezza del circuito
: 4,048 mi (6,515 km)
Giri da percorrere: 55
Distanza totale: 222,640 mi (358,304 km)
Numero di curve: 14 (10 a destra, 4 a sinistra)
Senso di marcia: orario
Prima Gara: 1982
Sanctioning body: CART 1982-2003; CCWS 2004-2007; INDYCAR 2016-2017

RECORD

Miglior giro: 1:39.866 - Dario Franchitti - Team Green - 2000
Distanza: 1h37:00.799 - Paul Tracy - Team Green - 1999 (su 55 giri)
Vittorie pilota: 3 - Mario Andretti, Emerson Fittipaldi, Michael Andretti
Vittorie team: 10 - Newman/Haas Racing
Pole pilota: 4 - Danny Sullivan
Pole team: 9 - Team Penske
Podi pilota: 7 - Michael Andretti
Podi team: 22 - Newman/Haas Racing

ALBO D'ORO

PROGRAMMA

Venerdì 23 Giugno
10:45-11:30 (17:45-18:30) Prove Libere 1
15:15-16:00 (22:15-23:00) Prove Libere 2

Sabato 24 Giugno
11:00-11:45 (18:00-18:45) Prove Libere 3
15:00-16:15 (22:00-23:15) Qualifiche

Domenica 25 Giugno
08:00-08:30 (15:00-15:45) Warm Up
12:15 (19:15) Gara - Diretta su Sky Sport Plus a partire dalle 18:50

Mappa del circuito e immagine di copertina dal sito ufficiale Indycar


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.