INDYCAR Rinviata al 27 agosto la conclusione della Firestone 600

di 13 giugno 2016, 15:02
Indycar | Rinviata al 27 agosto la conclusione della Firestone 600

Nella tarda serata di ieri la Indycar e il Texas hanno emesso un comunicato che spiega le modalità di recupero della Firestone 600, interrotta per pioggia dopo 71 giri. La gara verrà completata sabato 27 agosto a partire dalle 19 locali, le 2 di notte della domenica in Italia; ciò significa che, salvo nuovi problemi di carattere meteorologico, si correrà in notturna.

L'ordine di partenza sarà determinato dalla classifica al momento dell'interruzione, quindi con James Hinchcliffe in pole position e Ryan Hunter-Reay al suo fianco; per quanto riguarda i top driver, Will Power partirà in seconda fila, Castroneves in quarta, Montoya in quinta, Dixon in settima e Pagenaud in ottava. Prima della gara si terrà una sessione di prove libere per permettere ai piloti di riprendere familiarità con la pista ed aggiustare l'assetto sulla base delle condizioni che troveranno; la programmazione completa del weekend, tuttavia, verrà diramata solo nelle prossime settimane.

Nella notte è stato diramato un aggiornamento sulle condizioni di Josef Newgarden, coinvolto assieme a Conor Daly nel terribile incidente del 42° giro:

Josef Newgarden ha subìto la frattura della clavicola destra e una piccola frattura alla mano destra nell'incidente avvenuto oggi nel corso della Firestone 600 al Texas Motor Speedway. Newgarden, pilota della Dallara-Chevrolet #21 del team Ed Carpenter Racing, è entrato in collisione con la Dallara-Honda di Conor Daly del team Dale Coyne Racing durante il 42° giro ed è stato trasportato in elicottero al Parkland Memorial Hospital di Dallas. La gara è stata sospesa dopo 71 dei 48 giri previsti.

Secondo il responsabile medico della INDYCAR, dr. Geoffrey Billows, Newgarden dovrebbe venire dimesso dall'ospedale in serata.

"Voglio ringraziare Dallara, la INDYCAR, l'Holmatro Safety Team e tutti quelli con cui lavoriamo al Texas Motor Speedway" ha detto Newgarden. "La macchina ha resistito bene e la risposta della squadra di sicurezza è stata incredibile. Sono un po' intontito ma in generale sono OK. Tutto questo grazie alla INDYCAR e all'operato di tutti quelli che lavorano in questa categoria. Sento un po' di dolore ma spero di tornare presto in pista. Avevamo una grande macchina oggi, semplicemente non è andata come avevamo pianificato. Mi dispiace sia per Conor che per me ma sono lieto che anche lui sia OK. Tornerò a lottare in pista il prima possibile. Fortunatamente sto bene, ringrazio ancora tutti quelli che mi hanno aiutato".

A Josef Newgarden vanno i nostri auguri per una pronta guarigione, nella speranza di vederlo al più presto in pista.


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.