INDYCAR Pocono 2016 | Anteprima

di 18 agosto 2016, 10:18
Indycar | Pocono 2016 | Anteprima

Le tre settimane di pausa estiva della Indycar 2016 si concludono sulla pista di Pocono a Long Pond, Pennsylvania, dove si disputerà la seconda e ultima gara da 500 Miglia della stagione. Quello di Pocono è un ovale molto particolare: lungo 2.5 miglia, esattamente come quello di Indianapolis, il "Tricky Triangle" è composto da tre sole curve che sono ispirate ad altrettanti tracciati pre-esistenti; la curva 1 presenta un banking di circa 14 gradi, molto simile a quello delle curve 4-5 dell'ovale di Trenton, chiuso oramai da quasi quarant'anni; la curva 2 coi suoi 9 gradi di inclinazione è di fatto identica alle pieghe che caratterizzano l'Indianapolis Motor Speedway, mentre la curva 3, che presenta un banking di 6 gradi, è simile a quelle dell Milwaukee Mile.

In queste tre settimane sono successe parecchie cose attorno al mondo della Indycar. La notizia più importante riguarda la morte di Bryan Clauson, pilota che correva nelle serie nazionali USAC ma che ha al suo attivo anche tre partecipazioni alla 500 Miglia di Indianapolis, l'ultima delle quali proprio lo scorso maggio col team Coyne; proprio in quel frangente era riuscito anche a togliersi la soddisfazione di percorrere qualche giro in testa sfruttando il gioco delle caution.

Clauson è morto il 7 agosto scorso a seguito dei postumi di un incidente avvenuto la notte precedente a Belleville, in Kansas, nel corso di una gara riservata alle vetture midget. Il pilota di Noblesville era al comando della gara quando è stato stretto contro le barriere esterne da un doppiato; la sua vettura ha iniziato una serie di piroette, dopodiché è stata colpita da un'altra monoposto proprio nella zona del cockpit. C'è voluta mezz'ora prima che i soccorritori riuscissero ad estrarre Clauson dalla sua midget e a trasportarlo al Bryan Medical Center West di Lincoln, nel Nebraska, dove è morto la notte successiva. Quella di Belleville era la sua gara numero 116 della stagione; ad inizio anno aveva dichiarato di voler arrivare a quota 200 entro fine anno.

Clauson lascia la sua compagna Lauren, con la quale aveva in programma di sposarsi nel febbraio del 2017. Come Justin Wilson, anche Clauson era iscritto ad un programma per la donazione degli organi e dopo la sua morte i suoi organi hanno aiutato 5 persone. Unanime il cordoglio giunto dal mondo del motorsport americano; il tributo più significativo giungerà da Conor Daly, suo compagno di squadra nell'ultima 500 Miglia di Indianapolis, che a Pocono correrà col numero che Clauson aveva ad Indianapolis, l'88.

Per quanto riguarda l'avvenire della categoria, la Indycar ha raggiunto un accordo per continuare a correre la 500 Miglia di Pocono anche nelle prossime due stagioni; viene così messo in sicurezza il futuro di una gara che è sempre stata in bilico fin dal suo ritorno in calendario nel 2013 a causa del suo scarso successo per quanto riguarda il pubblico presente sulle tribune. Non sono state date informazioni per quanto riguarda le date in cui si dovrebbero svolgere le due gare, anche se è naturale pensare che a Pocono si continui a correre in estate.

L'11 agosto si sono svolti dei test sul circuito di Watkins Glen in vista del Gran Premio che si terrà tra un paio di settimane. Il più veloce è stato Will Power che ha ottenuto il miglior tempo in 1:25.31, quasi 3 secondi più veloce rispetto al record della pista fatto registrare da Ryan Briscoe nel 2009 in 1:28.1322. Alle sue spalle si sono piazzati Newgarden e Bourdais, mentre Conor Daly è stato il più veloce tra i piloti Honda col quarto tempo finale a quasi 6 decimi dall'australiano del Team Penske.

Si va definendo la situazione per quanto riguarda gli aerokit: per il 2017 lo sviluppo dovrebbe essere congelato alla situazione di fine 2016 in modo da ridurre le spese, mentre dal 2018 dovrebbe essere utilizzato un pacchetto completamente nuovo e uguale per tutti. Lo scopo è da un lato quello di produrre gare sempre più interessanti per il pubblico, dall'altro quello di incentivare nuovi motoristi ad entrare nella serie; pare infatti che qualche costruttore abbia manifestato interesse per produrre i propulsori, ma sia stato frenato dall'obbligo di dover sviluppare anche un pacchetto aerodinamico.

Per quanto riguarda l'aspetto più squisitamente agonistico, la lotta per il titolo sembra essersi ristretta al duo Pagenaud-Power. Il francese ha messo a segno una stupenda vittoria nella 200 Miglia di Mid-Ohio con un deciso sorpasso nei confronti del compagno di squadra in occasione della ripartenza dopo una neutralizzazione; ora sono 58 i punti che separano i due contendenti nella classifica generale. Tutti gli altri sono molto più staccati, a partire da Helio Castroneves che paga a Pagenaud un ritardo di ben 111 punti in classifica; ancora più indietro Newgarden, che ha 120 punti di distacco e l'handicap di essere già stato classificato all'ultimo posto alla 600 km del Texas che vedrà la sua conclusione, tempo permettendo, il prossimo 27 agosto.

La 500 Miglia di Pocono ha visto tre vincitori diversi nelle tre gare che si sono disputate da quando la gara è tornata in calendario: nel 2013 è stato Scott Dixon a tagliare per primo il traguardo davanti ai compagni di squadra Charlie Kimball e Dario Franchitti, quando la gara si disputò nell'insolita distanza delle 400 Miglia; l'anno successivo vide il primo successo di Juan Pablo Montoya nella sua "seconda carriera" in Indycar, mentre nel 2015 fu Ryan Hunter-Reay a vincere la gara che portò via per sempre Justin Wilson, colpito alla testa dal musetto della vettura di Sage Karam che era finito a muro pochi secondi prima.

A livello di iscrizioni non ci sono novità di rilievo: i partenti saranno sempre 22 e l'unica novità di rilievo è il ritorno in pista di Pippa Mann che guiderà la vettura #19 del team di Dale Coyne sulla quale erano già saliti altri tre piloti prima di lei durante questo campionato.

2016 ABC Supply 500
Round 13/16
20-21 Agosto 2016

INFO CIRCUITO

Tipologia del circuito: Ovale
Lunghezza del circuito
: 2,5 (4,023 km)
Giri da percorrere: 200
Distanza totale: 500 mi (804,672 km)
Numero di curve: 3 (tutte a sinistra)
Senso di marcia: antiorario
Prima Gara: 1971
Sanctioning body: USAC 1971-1981; CART 1982-1989; INDYCAR 2013-2016

RECORD

Miglior giro: 40.1929 - Juan Pablo Montoya - Team Penske - 2014
Distanza: 2h28:13.1798 - Juan Pablo Montoya - Team Penske - 2014 (su 200 giri)
Vittorie pilota: 4 - AJ Foyt
Vittorie team: 8 - Team Penske
Pole pilota: 4 - Rick Mears
Pole team: 8 - Team Penske
Podi pilota: 6 - Rick Mears
Podi team: 17 - Team Penske

ALBO D'ORO

Pocono

PROGRAMMA

Sabato 20 Agosto
09:00-10:30 (15:00-16:30) Prove Libere 1
13:30-14:45 (19:30-20:45) Qualifiche
17:00-17:30 (23:00-23:30) Prove Libere 2

Domenica 21 Agosto
15:09 (21:09) Gara - Differita su Sky Sport 2 a partire dalle 00:30 di lunedì 22 agosto

Mappa del circuito dal sito ufficiale Indycar
Immagine di copertina da https://twitter.com/poconoraceway


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.