INDYCAR Nuove immagini dell'aerokit 2018

Ecco come sarà la Dallara DW12 a partire dalla prossima stagione di 29 marzo 2017, 21:05 434 visualizzazioni
Indycar | Nuove immagini dell'aerokit 2018

Comincia a prendere una forma più concreta l'aerokit unico che verrà montato sulle vetture IndyCar a partire dalla stagione 2018. Nell'immagine sotto è rappresentata quella che sarà la nuova DW12, con sovrapposte le linee del set aerodinamico attualmente in uso.

"Si tratta ancora di un lavoro in corso, ma siamo incoraggiati dallo stadio di sviluppo della vettura 2018", ha detto Jay Frye, presidente della INDYCAR, società organizzatrice del campionato. "L'aspetto della vettura è audace, i dati sulle performance coincidono con gli obiettivi prefissati e ci sarà un sostanziale aumento della sicurezza".

La vettura presenta un musetto più corto, un cofano motore più sfilato e compatto e, in generale, un design più "ordinato". Sparirà la protezione dietro le ruote posteriori mentre sarà leggermente maggiorata quella posta davanti. Vi saranno due configurazioni: una dedicata ai circuiti superspeedway e un'altra per tutte le restanti configurazioni di circuito, dal cittadino all'ovale corto.

Il nuovo kit aerodinamico renderà appieno il look desiderato in origine dallo staff tecnico del campionato. Da questa base si svilupperanno le modifiche per renderlo ancora più funzionale. "Abbiamo lavorato sull'aerodinamica per renderne soddisfacente l'aspetto", ha detto il direttore dello sviluppo aerodinamico INDYCAR, Tino Belli"Stiamo lavorando per far produrre il carico aerodinamico maggiore dalla parte inferiore della vettura. Il buco sul fondo piatto verrà 'tappato' nella configurazione da stradale e ovale corto, mentre rimarrà aperto nella configurazione superspeedway".

Per incrementare la sicurezza della vettura sono state modificate le fiancate e la posizione dei radiatori, in modo da ridurre la gravità di eventuali impatti laterali. Il diverso disegno del cofano motore renderà la vettura esteticamente più simile ad una IndyCar tradizionale. Modificati anche i condotti d'aspirazione del turbo, posizionati ora all'interno di quelli del radiatore. L'ala anteriore e quella posteriore saranno più piccole e il centerline wicker (la piccola aletta tra musetto e cockpit) sarà più affusolato. Anche la pinna sulla parte superiore delle fiancate sarà rimossa o quantomeno rimpicciolita.

Secondo Belli, lo staff tecnico della IndyCar ha raggiunto il 97% degli obiettivi prefissati in quanto a look ed efficienza aerodinamica della vettura. I test del nuovo aerokit inizieranno nel corso dell'estate.

Immagini: indycar.com