INDYCAR Newgarden il più veloce nelle libere di lunedì

di 24 maggio 2016, 09:00
Indycar | Newgarden il più veloce nelle libere di lunedì

Terminate le prove di qualificazione per la 500 Miglia di Indianapolis, ieri i piloti sono tornati in pista per un ulteriore turno di prove libere finalizzato alla ricerca del miglior assetto in ottica gara, in particolare in condizioni di traffico. Il miglior tempo è stato ottenuto dal "runner-up" del turno di qualifiche di domenica, Josef Newgarden, che con la sua Dallara-Chevrolet del team Carpenter ha girato in 39.5754 secondi alla media di 227.414 mph. Continua quindi il buon momento di forma del pilota del Tennessee, che anche la scorsa settimana era rimasto costantemente nelle prime posizioni delle classifiche.

Alle sue spalle due veterani della categoria, con Tony Kanaan che ha preceduto il proprio compagno di squadra Scott Dixon: entrambi sembrano essere soddisfatti della vettura a disposizione, nonostante un turno di qualifiche non all'altezza delle aspettative, e si candidano prepotentemente nel lotto dei favoriti alla conquista della 100ª edizione della 500 Miglia di Indianapolis. Alle loro spalle un ex pilota della corte di Chip Ganassi, Sage Karam, che quest'anno correrà in Indycar solo questa gara grazie al supporto del team Dreyer&Reinbold.

Forse per la prima volta da quando sono iniziate le prove i team Chevy hanno dato la sensazione di essere in un buono stato di forma: a parte venerdì scorso, quando ormai tutti erano improntati alla ricerca del miglior setup possibile per la qualifica e Power e Newgarden si erano piazzati ai primi due posti, questa è la prima volta che il motorista americano riesce a piazzare un gruppetto di propri piloti al vertice delle classifiche.

In quinta posizione, un po' a sorpresa, troviamo Pippa Mann, prima tra i piloti con motori giapponesi, con un ritardo di quasi tre decimi da Newgarden; sesto tempo per Kimball davanti ad Aleshin, Hildebrand, Rossi e Hunter-Reay, che chiude la top-10. Non si è esposto troppo il poleman per la Indy 500 di domenica prossima, James Hinchcliffe, che ha chiuso il turno di prove a metà classifica in 17ª posizione.

Giornata non semplice per il team Penske, che ha visto tutti i suoi piloti collocarsi nella parte bassa della classifica: il migliore di loro è stato Will Power col 18° tempo a mezzo secondo da Newgarden, seguito da Montoya (20°), Pagenaud (22°) e Castroneves (24°). 19° Graham Rahal, che in questi giorni non si è quasi mai piazzato nei piani alti della classifica ma che al tempo stesso si è dichiarato fiducioso sulle proprie possibilità di vincere domenica.

Nonostante le sole tre ore e mezza di prove contro le sei che c'erano a disposizione ogni giorno la scorsa settimana, l'attività in pista è stata frenetica: ben 9 piloti hanno percorso più di 100 giri e i più stakanovisti in assoluto sono stati Muñoz e Chilton con 117 giri a testa, Pippa Mann con 116 e Stefan Wilson con 115. Sul versante opposto troviamo Sebastien Bourdais e Alex Tagliani: il primo è stato fermato da problemi di pressione del carburante e ha completato solamente 19 passaggi, il secondo ha percorso 10 giri per verificare che tutto fosse a posto sulla sua vettura, riparata dai meccanici dopo il botto di domenica.

Con la giornata di ieri si sono sostanzialmente concluse le prove in preparazione della Indy 500: da qua a domenica i piloti scenderanno in pista una sola altra volta, in occasione del Carburation Day di venerdì prossimo, quando avranno a disposizione una sola ora per verificare che sulle rispettive vetture sia tutto in ordine.

Questi i tempi registrati ieri

IN160609

Immagine di copertina da indycar.com


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.