INDYCAR Mid-Ohio 2017 | Anteprima

di 26 luglio 2017, 09:00 157 visualizzazioni
Indycar | Mid-Ohio 2017 | Anteprima

Nell'ultimo weekend di luglio la Indycar Series tornerà in pista per il suo 13° appuntamento stagionale, la 200 Miglia del Mid-Ohio: si tratta dell'ultimo impegno per team e piloti prima di una breve pausa estiva che anticiperà il gran finale di stagione, con quattro gare concentrate in cinque domeniche.

In un contesto tutto sommato stabile sia in termini di mercato che di calendario, l'interesse maggiore nei confronti della categoria è stato generato dalla pubblicazione delle prime foto ufficiali della nuova vettura per il 2018 in configurazione da ovale: la veste aerodinamica è semplice e pulita e ricorda per certi aspetti quella usata in Formula CART tra la fine degli anni '90 e i primi anni 2000.

Già da ieri sono iniziati i primi test, con Juan Pablo Montoya e Oriol Servia che sono scesi in pista sull'ovale di Indianapolis. Il colombiano e lo spagnolo guideranno rispettivamente una monoposto Chevy e una Honda; al termine delle prove, i dati raccolti dalla Indycar verranno successivamente inviati integralmente a tutte le squadre, in modo tale che tutti si trovino nella stessa situazione all'inizio del prossimo campionato.

Nella settimana successiva alla 200 Miglia di Mid-Ohio verranno mostrate anche le foto della configurazione aerodinamica utilizzata per le gare su cittadini, stradali e ovali corti, e martedì 1° agosto si terrà un nuovo test proprio sulla pista dell'Ohio.

La speranza degli organizzatori del campionato è che l'arrivo della nuova vettura possa portare all'arrivo di nuovi team e magari anche di un terzo motorista che vada ad aggiungersi a Honda e Chevy. Sul fronte delle squadre Harding e Juncos hanno già dichiarato di essere pronte ad entrare in Indycar nel 2018, ma solo il tempo ci dirà se questi progetti posano su basi solide o meno.

Il Gran Premio di Toronto di due settimane fa ci ha consegnato una situazione di campionato più aperta che mai: la vittoria di Josef Newgarden unita alla mezza battuta d'arresto di Scott Dixon e Helio Castroneves ha portato ad una classifica cortissima, con quattro piloti racchiusi in appena 23 punti. Il neozelandese del team Ganassi è ancora in testa con 423 punti, ma il brasiliano di Penske lo tallona a quota 420; seguono Pagenaud con 404 e Newgarden con 400.

Più staccati Will Power e Graham Rahal, appaiati a quota 359 punti dopo una gara avara di soddisfazioni per entrambi; per l'australiano la gara è durata solamente poche centinaia di metri, il tempo di arrivare alla staccata della curva 3 ed essere stretto a muro da Dixon, costretto a sua volta a sterzare bruscamente verso sinistra per evitare Rahal. Per entrambi c'è la necessità di un riscatto rapido al fine di non perdere il treno per il campionato, col pilota statunitense che gioca in casa essendo nativo di Columbus, Ohio.

Giovedì scorso la pista di Mid-Ohio ha ospitato un test privato cui hanno partecipato i team di AJ Foyt e Dale Coyne; ad essi si è aggiunto Felix Rosenqvist, che per il secondo anno consecutivo ha provato una monoposto del team Ganassi. Il pilota svedese, che questo fine settimana correrà l'ultimo ePrix del campionato 2016-17 di Formula E, ha ben impressionato i tecnici della squadra di Pittsburgh, fornendo dei feedback molto interessanti per quanto riguarda il setup della monoposto per la gara di domenica. Sarà interessante capire anche se questo test si rivelerà essere fine a sé stesso o se invece sarà un preludio ad un impegno a tempo pieno in Indycar per il campionato 2018.

Sul fronte degli iscritti alla gara, l'unico punto interrogativo riguarda la monoposto #7 del team di Sam Schmidt: dopo la repentina sostituzione di Mikhail Aleshin con Sebastian Saavedra per la gara di Toronto, non è ancora chiaro chi tra i due scenderà in pista sul tracciato di Mid-Ohio. Anche le gare successive potrebbero riservare alcune sorprese, dato che a Pocono, Watkins Glen e Sonoma la #7 sarà schierata in collaborazione con Marotti Racing, già partner del team di Schmidt nel corso delle due ultime Indy 500.

2017 Honda Indy 200
Round 13/17
28-29-30 Luglio 2017

INFO CIRCUITO

Tipologia del circuito: Stradale
Lunghezza del circuito
: 2,258 mi (3,634 km)
Giri da percorrere: 90
Distanza totale: 203,220 mi (327,051 km)
Numero di curve: 13 (8 a destra, 5 a sinistra)
Senso di marcia: orario
Prima Gara: 1970
Sanctioning body: Formula 5000 1970-1976; CART 1980-2003; IRL 2007-2010; INDYCAR 2011-2017

RECORD

Miglior giro: 1:03.7244 - Scott Dixon - Chip Ganassi Racing - 2016
Distanza: 1h43:29.1371 - Charlie Kimball - Chip Ganassi Racing - 2013 (su 90 giri)
Vittorie pilota: 5 - Scott Dixon
Vittorie team: 10 - Chip Ganassi Racing
Pole pilota: 4 - Mario Andretti
Pole team: 10 - Team Penske
Podi pilota: 8 - Bobby Rahal
Podi team: 28 - Team Penske

ALBO D'ORO

PROGRAMMA

Venerdì 28 Luglio
10:00-10:45 (16:00-16:45) Prove Libere 1
14:15-15:00 (20:15-21:00) Prove Libere 2

Sabato 29 Luglio
09:55-10:40 (15:55-16:40) Prove Libere 3
14:05-15:20 (20:05-21:20) Qualifiche

Domenica 30 Luglio
11:15-11:45 (17:15-17:45) Warm Up
15:30 (21:30) Gara - Diretta su Sky Sport 2 a partire dalle 21:20

Mappa del circuito e immagine di copertina dal sito ufficiale Indycar