INDYCAR Gara sospesa per pioggia, brutto incidente per Newgarden

di 12 giugno 2016, 22:48 520 visualizzazioni
Indycar | Gara sospesa per pioggia, brutto incidente per Newgarden

Non c'è pace per l'edizione 2016 della Firestone 600, nona prova del campionato Indycar: dopo aver subito un primo rinvio per la pioggia caduta nella giornata di ieri, la gara che si corre sull'ovale di Fort Worth è stata nuovamente interrotta a casa di un diluvio abbattutosi nella zona dopo 71 dei 248 giri previsti.

La gara era proseguita in modo lineare fino al 43° giro, quando un bruttissimo incidente che ha visto coinvolti Josef Newgarden e Conor Daly ha costretto la direzione gara a mettere la prima caution di giornata. Daly è uscito con le sue gambe dall'abitacolo della monoposto, mentre Newgarden ha avuto bisogno del sostegno degli uomini della Holmatro per abbandonare la propria monoposto, salvo accasciarsi a terra dopo pochi secondi in evidente stato di shock. Newgarden è stato quindi trasportato in ambulanza al centro medico del circuito per poi essere indirizzato a Dallas, in un centro ospedaliero più attrezzato: le condizioni del pilota del Tennessee sono buone, ma dovrà effettuare degli accertamenti per valutare lo stato delle spalle e dei polsi.

Da un punto di vista agonistico la gara non ha offerto molto da dire: Carlos Muñoz ha mantenuto saldamente la testa della gara per tutto il primo stint, salvo cederla al momento del rifornimento. Il comando della gara è quindi passato prima allo stesso Newgarden e quindi a James Hinchcliffe; pochi secondi dopo si è verificato l'incidente di cui sopra.

Al momento dell'incidente, per il gioco dei rifornimenti, solamente 7 piloti erano a pieni giri; questi si sono così trovati in una posizione privilegiata al momento dell'apertura della pit lane e hanno potuto effettuare la sosta mantenendo le rispettive posizioni. Dopo alcuni minuti i piloti doppiati, che si erano trovati alle spalle della pace car, hanno potuto sdoppiarsi e a loro volta hanno effettuato il rifornimento. Una decina di giri dopo, sempre sotto neutralizzazione, la gara viene fermata.

Al momento in cui scriviamo la pioggia cade ancora fitta sul Texas Motor Speedway, pertanto è altamente improbabile che la gara possa riprendere già oggi, visto e considerato tutto il tempo che è stato necessario per asciugare il tracciato dalla pioggia caduta ieri. A questo punto si aprono due strade: o la gara riparte domani oppure, dato che non sono stati completati almeno 125 dei 248 giri previsti, la gara verrà cancellata e non attribuirà punti per il campionato. Qualora venisse percorsa la prima strada è probabile che i team Ganassi, KV Racing e Schmidt debbano cercare dei sostituti per Dixon, Bourdais e Aleshin, che la prossima settimana saranno impegnati a Le Mans in vista della 24 ore.

Questa la cronaca della gara e la classifica al momento dell'incidente

La cronaca

Partenza: Muñoz mantiene la testa alla prima curva mentre Castroneves e Newgarden scavalcano Dixon.

20° giro: Muñoz continua a rimanere in testa davanti a Castroneves e Hunter-Reay, salito in terza posizione. Un po' più staccati ci sono Newgarden, Kanaan e Dixon, ma in generale dopo i primi giri il gruppo ha già iniziato a sgranarsi. Grossi problemi per Power, scivolato in 21ª posizione.

29° giro: Iniziano i doppiaggi: Muñoz si libera del proprio compagno di squadra Andretti. Oltre al figlio e nipote d'arte anche Alexander Rossi palesa gravi problemi d'assetto, tanto da essere stato costretto in più occasioni a correggere la traiettoria della propria vettura.

33° giro: Castroneves e Kanaan sono i primi piloti a rientrare ai box per il rifornimento e, soprattutto, per il cambio gomme.

38° giro: Pit stop per il leader della gara Carlos Muñoz, uno degli ultimi a rientrare per la sosta; assieme a lui rientra anche Pagenaud.

43° giro: Bruttissimo incidente tra Conor Daly e Josef Newgarden di fronte al traguardo. Daly ha perso il controllo della vettura all'uscita della curva 4, ha provato a correggerla in extremis ma l'unico risultato che ha ottenuto è stato quello di produrre un effetto pendolo che ha coinvolto il povero Newgarden, la cui vettura si è inclinata su un fianco; pochi secondi dopo la vettura di Daly, ormai senza controllo, ha nuovamente incrociato la traiettoria con quella di Newgarden, spingendola contro il muro dalla parte del roll bar.

47° giro: Mentre la corsa prosegue, ovviamente in regime di neutralizzazione, Newgarden viene trasportato in ambulanza con una barella.

50° giro: Viene aperta la pit lane e tutti i piloti a pieni giri ne approfittano per fare rifornimento; gli altri proseguono con l'obiettivo di recuperare il giro perso nel valzer delle soste. Dopo le soste al comando si trova James Hinchcliffe davanti a Hunter-Reay, Aleshin, Power, Carpenter, Castroneves e Chaves. Carlos Muñoz invece è scivolato in ottava posizione.

61° giro: Rientrano in pit lane tutti i piloti che in occasione dell'ingresso della pace car si erano ritrovati doppiati. Cambio di musetto per Pagenaud e Kanaan

66° giro: Arriva la notizia che Newgarden sta complessivamente bene ma dovrà essere trasportato al Parkland Memorial Hospital di Dallas per ulteriori accertamenti al polso e alla spalla

71° giro: Inizia a piovere, la gara viene interrotta.

Le classifiche

IN160904

Immagine di copertina da https://twitter.com/autosport


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.