INDYCAR Ganassi inizia alla grande il weekend in Texas

di 10 giugno 2016, 21:36
Indycar | Ganassi inizia alla grande il weekend in Texas

Il team di Chip Ganassi ha iniziato il weekend in Texas allo stesso modo in cui l'aveva concluso lo scorso anno, occupando le prime due posizioni in classifica. Il miglior tempo nella prima sessione di prove per la Firestone 600 è stato ottenuto da Tony Kanaan che ha completato il miglio e mezzo scarso dell'ovale di Fort Worth in 24.1666 secondi alla media oraria di 216.745 miglia; alle sue spalle Scott Dixon, vincitore in Texas nella passata stagione, che ha pagato al compagno di squadra appena 15 millesimi.

L'ottimo stato di forma del team Ganassi è confermato anche dal quarto tempo di Charlie Kimball, alle spalle di Josef Newgarden. I primi tre sono stati anche gli unici a salire sopra le 216 miglia orarie.

Quinto tempo per Marco Andretti, primo pilota Honda, ad un decimo scarso da Kanaan davanti ai primi due classificati dell'ultima 500 Miglia, con Carlos Muñoz che ha preceduto Alexander Rossi. In ottava e nona posizione i primi due piloti del team Penske, un po' in ombra in questo inizio di weekend, con Montoya davanti a Power; chiude la top-10 la quarta vettura della Andretti Autosport, quella di Hunter-Reay.

Dodicesimo tempo per Simon Pagenaud davanti a Graham Rahal, fermato da un problema al cambio all'inizio della sessione, e a Helio Castroneves.

Brutto incidente per Gabby Chaves, finito a muro in curva 4 con il posteriore della propria vettura dopo una decina di minuti dall'inizio delle prove. L'urto è stato piuttosto violento e il pilota colombiano ha aspettato un buon minuto prima di uscire dalla monoposto, ma dopo un check-up al centro medico del circuito gli è stato dato il via libera per tornare in pista. Resta da capire se la sua squadra riuscirà a rimettere in sesto la macchina entro le 22:15, quando inizieranno le qualifiche.

Questi i tempi della FP1

IN160901

Immagine di copertina da indycar.com


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.