INDYCAR Foyt in evidenza nelle libere in Alabama

di 23 aprile 2016, 09:00
Indycar | Foyt in evidenza nelle libere in Alabama

Si sono disputate ieri le prime due sessioni di prove per il Gran Premio d'Alabama, quarta prova del campionato Indycar 2016. I migliori tempi della giornata sono stati fatti registrare nel corso del secondo turno dalle due vetture del team Foyt, con Takuma Sato che ha ottenuto il crono di 1:07.2157 precedendo di soli quattro millesimi il proprio compagno di squadra Jack Hawksworth; il pilota inglese può fare affidamento su un nuovo ingegnere di pista, lo spoletino Daniele Cucchiaroni, che già l'aveva assistito nel 2014 quando correva per il team di Bryan Herta. Alle loro spalle James Hinchcliffe, a tre centesimi da Sato, che completa una sorprendente tripletta marchiata Honda.

Quarto tempo per Will Power, primo dei piloti Chevy, davanti a Graham Rahal e Josef Newgarden, che al termine della gara dell'anno scorso avevano occupato, a posizioni invertite, i primi due gradini del podio. Dal settimo al nono posto troviamo i piloti che occupano le prime tre posizioni in campionato, con Pagenaud che ha preceduto Montoya e Dixon; chiude la top-10 Sebastien Bourdais, autore del miglior crono nella mattinata.

I piloti della Andretti Autosport occupano le posizioni di centro classifica con Hunter-Reay 11°, Muñoz 12° e Andretti 15°, davanti ad Helio Castroneves. 19° tempo finale a nove decimi dalla vetta per Luca Filippi, subito dietro al compagno di squadra Daly.

Nella prima sessione di prove, come detto, il miglior tempo era stato ottenuto da Sebastien Bourdais in 1:07.3399 davanti a Hawksworth, Muñoz, Hunter-Reay e Sato; quello dei due piloti di Foyt non è quindi stato un exploit isolato, visto che anche nel primo turno avevano chiuso entrambi nella top-5.

La classifica del primo turno rispecchia abbastanza fedelmente quella del pomeriggio: Rahal aveva ottenuto il settimo tempo, Pagenaud l'ottavo, Dixon il decimo e Montoya il dodicesimo. Uno dei pochi ad aver compiuto un significativo balzo in avanti tra mattina e pomeriggio è stato Will Power, passato dalla 15ª alla 4ª posizione. Da segnalare, sempre per quel che riguarda il turno mattutino, il buon nono tempo di Luca Filippi a quattro decimi e mezzo dalla prestazione di Bourdais.

Non ci sono state interruzioni dovute ad incidenti in nessuna delle due sessioni di prove: ci sono state delle escursioni fuori pista da parte di alcuni piloti (Bourdais, Power, Aleshin) che però hanno potuto proseguire senza alcun intoppo. L'unico vero inconveniente è stata la pioggia caduta durante la pausa tra i due turni che ha spinto la gran parte dei piloti a rimanere ai box durante la prima metà del turno in attesa che la pista si asciugasse completamente.

L'agenda della giornata di oggi prevede alle 18 le FP3 e alle 22 le qualifiche. Questi i tempi dei due turni di prove del venerdì.

IN160401

IN160402

Immagine di copertina da indycar.com


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.