INDYCAR Dixon e Power i migliori al venerdì

di 30 luglio 2016, 09:45
Indycar | Dixon e Power i migliori al venerdì

Il primo giorno di prove sul circuito di Mid-Ohio si è concluso con Will Power che ha fatto segnare il miglior tempo in 1:04.1962 nel corso della sessione del pomeriggio. Il tempo dell'australiano è stato più veloce di quasi 4 decimi rispetto al record della pista segnato l'anno scorso da Scott Dixon al termine delle qualifiche ed è altamente probabile che al termine delle prove di oggi il tempo di Power venga ulteriormente abbassato grazie all'utilizzo delle gomme di mescola più morbida.

Lo stesso Dixon aveva a sua volta abbassato il record che gli apparteneva già nel corso delle libere del mattino, quando era risultato il più veloce col tempo di 1:04.4491 con un decimo di vantaggio su Power; nel secondo turno, invece, il neozelandese ha concluso solamente al decimo posto.

A parte Power solamente Tony Kanaan ha chiuso nelle prime posizioni entrambe le sessioni di prove libere: quarto al mattino a meno di due decimi da Dixon, secondo nel pomeriggio a quasi tre decimi da Power; per il resto la classifica è variata molto nei due turni di prove. Simon Pagenaud ha chiuso in terza posizione le prove del pomeriggio dopo aver occupato la settima piazza in quelle del mattino, mentre Montoya è scivolato dalla terza alla diciassettesima posizione tra i due turni di prove.

Buona la prestazione complessiva di Graham Rahal, vincitore l'anno scorso su questo tracciato che per lui rappresenta la pista di casa: tredicesimo a quasi sette decimi nel primo turno, Rahal è risalito fino alla quarta posizione al termine delle FP2, primo tra i piloti Honda.

Ancora in difficoltà il team Andretti, sulla carta la squadra più forte tra quelle equipaggiate dalla Honda: in entrambi i turni il più veloce è stato Ryan Hunter-Reay, che però si è dovuto accontentare della decima posizione al mattino e dell'undicesima al pomeriggio. Costantemente a centro classifica anche Carlos Muñoz, 14° in entrambi i turni di prove; peggio è andata a Rossi e Andretti che hanno assaggiato anche i bassifondi della classifica: il figlio e nipote d'arte ha chiuso in 21ª posizione la seconda sessione di libere, il californiano è stato addirittura ultimo nella prima.

Da segnalare l'ottimo esordio di RC Enerson, che ha macinato complessivamente 58 giri prendendosi il lusso di concludere al settimo posto nelle FP2, durante le quali c'è anche stato un violento acquazzone che ha di fatto privato team e piloti degli ultimi 25 minuti di prove; solamente Sebastien Bourdais e Juan Pablo Montoya hanno completato qualche tornata sotto la pioggia battente.

Questi i tempi delle prove di ieri

IN161301 IN161302

Immagine di copertina da indycar.com


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.