INDYCAR Chaves al comando nelle libere di giovedì

di 20 maggio 2016, 09:01
Indycar | Chaves al comando nelle libere di giovedì

Continua il buono stato di forma da parte della Honda nelle prove libere in vista della 500 Miglia di Indianapolis: dopo che lunedì e mercoledì era stato il team Andretti a dettare legge, ieri a sorpresa si è messo in luce il team di Dale Coyne, che ha piazzato Gabby Chaves al primo posto e Conor Daly al quarto; in mezzo ai due, tanto per cambiare, due piloti del team Andretti con Townsend Bell secondo e Carlos Muñoz terzo.

Chaves ha completato il proprio miglior giro in 39.4804 secondi, alla media di 227.961 miglia orarie, un riferimento buono ma non eccezionale, che paga un miglio al tempo fatto registrare da Marco Andretti al lunedì, tutt'ora il più veloce in questi quattro giorni di prove (tre effettivi).

Dietro al quartetto Honda c'è un quartetto formato da piloti Chevy con Charlie Kimball quinto davanti a Juan Pablo Montoya, Scott Dixon e Helio Castroneves. Nono tempo per Marco Andretti davanti a Pippa Mann, con la terza vettura del team Coyne, e a Ryan Hunter-Reay. Anche ieri tanti tra i protagonisti più attesi hanno concluso le prove a centro gruppo: Pagenaud ha ottenuto il 19° tempo, Kanaan il 20°, Power il 23° e Rahal il 24°.

Proprio questi ultimi due sono risultati tra i piloti più veloci nella speciale classifica dei migliori giri effettuati al comando senza l'uso della scia: l'australiano ha girato in 39.9323 secondi alla media di 225.381 mph, l'americano in 39.9430 a 225.321 mph; curiosamente in questa classifica sono gli Chevy a comandare, con Dixon e Montoya che occupano la terza e la quarta posizione.

Come accaduto nei giorni precedenti, ci sono state parecchie interruzioni delle prove per rimuovere dei detriti dalla pista o per controllare il manto stradale; a queste bisogna aggiungerne due provocate da Ryan Hunter-Reay e Juan Pablo Montoya, rimasti fermi a bordo pista con le proprie vetture dopo essere stati vittime di problemi tecnici; al contrario di quanto accaduto mercoledì, non ci sono state interruzioni dovute ad incidenti. A questo proposito c'è da aggiungere che i meccanici del team Rahal non sono riusciti a preparare in tempo il muletto per Spencer Pigot, il quale non ha effettuato alcun giro nel corso di tutta la giornata. Pigot, lo ricordiamo, era andato a muro mercoledì alla curva 1, probabilmente a causa di una foratura.

Per quanto riguarda il chilometraggio, sono stati 4 i piloti ad aver oltrepassato il muro dei 100 giri percorsi: Aleshin, Muñoz, Newgarden e soprattutto Oriol Servia, che coi suoi 127 passaggi completati è stato nettamente il pilota più attivo in pista. Sul versante opposto della classifica troviamo Tagliani con 44 giri e Kanaan con 37.

Le prove libere che si terranno oggi, sempre dalle 12 alle 18, serviranno per definire gli assetti in vista delle qualifiche: le pressioni del turbo verranno innalzate e gli assetti verranno improntati alla ricerca della maggior velocità possibile.

Questi i tempi di ieri

IN160604

Immagine di copertina da indycar.com


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.