INDYCAR Bourdais e Pagenaud al vertice nelle libere di Toronto

di 16 luglio 2016, 18:00
Indycar | Bourdais e Pagenaud al vertice nelle libere di Toronto

Tra ieri e oggi si sono svolte le tre sessioni di prove libere in previsione del Gran Premio di Toronto: in due dei tre turni il più veloce è stato Sebastien Bourdais, già due volte vincitore sul circuito cittadino canadese, che ha ottenuto il miglior tempo al venerdì mattina (1:02.9290) e al sabato mattina (1:00.6035). Nell'altra sessione, quella di venerdì pomeriggio, è stato Simon Pagenaud a chiudere in prima posizione col tempo di 1:01.7081; il leader del campionato è stato protagonista anche negli altri due turni di prove, avendo ottenuto il terzo miglior tempo nelle FP1 e il secondo nelle FP3.

Buone prestazioni anche per Will Power ed Helio Castroneves del Team Penske, che sia ieri pomeriggio che questa mattina hanno concluso le prove immediatamente alle spalle di Pagenaud; più in difficoltà invece Juan Pablo Montoya, il cui miglior risultato finora è stato il tredicesimo tempo ottenuto al termine delle FP1 ad oltre sette decimi dalla vetta. Il pilota colombiano è stato anche protagonista di un incidente al venerdì pomeriggio, quando è andato a sbattere contro il muretto all'interno della curva 11, una di quelle modificate per il Gran Premio di quest'anno; la collisione ha mandato in sottosterzo la vettura che è finita contro il muro dalla parte opposta della pista causando la sospensione delle prove.

Anche Scott Dixon è stato un gran protagonista di questo inizio di weekend, dove si è costantemente piazzato nella top-5 in tutte e tre le sessioni di libere, mentre i suoi tre compagni di squadra sono sembrati essere un po' meno in palla, in particolare Kimball e Chilton.

Ancora in difficoltà i piloti Honda, come spesso è accaduto nel corso della stagione sui circuiti cittadini: mai nella top-3, i migliori risultati sono stati ottenuti da Sato, quarto nella FP1, e da Hinchcliffe, quinto nella FP2; male in particolare i piloti del team Andretti, confinati sempre nella parte centrale del gruppo.

Oltre a Montoya, anche Kimball è andato a sbattere in curva 11: il californiano è uscito un po' troppo largo e ha colpito il muretto all'esterno, perdendo il controllo della vettura e venendo rimbalzato dalla parte opposta della pista. In FP3 è stato invece Aleshin a causare una bandiera rossa per aver perso in pista delle appendici aerodinamiche dopo un contatto con le barriere di protezione alla curva 5.

Questi i tempi delle prove libere

IN161201

IN161202

IN161203

Immagine di copertina da indycar.com


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.