Indycar, Barber, Qualifiche: Hunter-Reay in Pole

di 07 aprile 2013, 00:30
Indycar, Barber, Qualifiche: Hunter-Reay in Pole

Ryan Hunter-Reay partirà dalla Pole Position nel Gran Premio di Alabama, dopo aver fatto segnare in extremis il miglior tempo sul circuito del Barber Motorsports Park, con due decimi di vantaggio su Will Power (Penske). In seconda fila partiranno il debuttante Tristan Vautier, che sta confermando anche in Alabama le belle cose fatte vedere a St. Petersburg, e Scott Dixon; il francese ha avuto anche un pizzico di fortuna durante le qualifiche: al termine della Q2, infatti, aveva chiuso in settima posizione, primo tra gli eliminati, ma è stato ripescato dopo che a Takuma Sato, qualificatosi quarto, sono stati tolti i due migliori tempi per aver ostacolato altri concorrenti, ed ha così avuto l'opportunità di giocarsi i primi 6 posti nella Q3.

Al Gruppo 1 della Q1 hanno partecipato molti piloti di primo piano, e per tutto il tempo c'è stato spettacolo in pista, con la classifica che cambiava continuamente. Alla fine alcuni piloti non sono riusciti ad effettuare un ultimo giro pulito per rientrare tra i primi 6, e sono stati così eliminati: tra questi ci sono Simon Pagenaud, Dario Franchitti e Tony Kanaan, che domani partiranno quindi dalle retrovie. Il più veloce in questa fase è stato Scott Dixon (Ganassi), compagno di squadra di Franchitti, davanti ad Hunter-Reay (Andretti) e a Takuma Sato (Foyt), che nel finale è riuscito a conquistare l'ingresso in Q2; gli altri piloti ammessi alla fase successiva delle qualifiche sono stati Sebastian Saavedra (Dragon), Charlie Kimball (Ganassi) e Allmendinger (Penske).

Nel Gruppo 2 l'azione si è concentrata negli ultimi 4 minuti di prove: fino a quel momento in cima alla classifica si trovava Ed Carpenter, col tempo di 1:08.6362, ma questo tempo è stato rapidamente battuto di oltre un secondo da Will Power ed Helio Castroneves, entrambi piloti Penske, dopo aver montato le gomme morbide. Non sono tuttavia stati loro a chiudere ai primi due posti il Gruppo 2: davanti a loro infatti si sono piazzati Tristan Vautier e Justin Wilson, col francese che ha dato un'altra prova del suo talento. Gli altri due piloti ad essere ammessi alla Q2 sono stati James Jakes e Marco Andretti, che negli ultimi secondi della sessione hanno relegato alla settima posizione Simona de Silvestro; la svizzera del team KV Racing aveva chiuso in vetta la terza sessione di prove libere. Chi non è riuscito a migliorare il proprio tempo negli ultimi minuti è stato proprio Carpenter, che ha così chiuso la sessione in ultima posizione; anche James Hinchcliffe è stato escluso dalla Q2 dopo essere stato ostacolato, a suo dire, da Will Power; i giudici, tuttavia, non hanno accolto il reclamo del pilota canadese.

Nei primi minuti della Q2 Scott Dixon ha fatto segnare il tempo di 1:08.0809, mezzo secondo più veloce del compagno di squadra Kimball; ancora una volta, tuttavia, i piloti hanno cominciato a far sul serio solo negli ultimi 4-5 minuti, quando tutte le 12 vetture qualificate erano scese in pista: Helio Castroneves ha subito migliorato il tempo di Dixon di oltre 7 decimi, facendo segnare 1:07.3663, ma a sua volta Hunter-Reay ha migliorato il tempo del brasiliano di altri 3 decimi; l'unico pilota ad essere sceso sotto il muro del 1:07 è stato tuttavia lo stesso Dixon, che ha fermato i cronometri sull'1:06.9095; il neozelandese ha così chiuso in vetta la Q2 davanti a Hunter-Reay, Kimball, Sato, Power e Castroneves; primo degli eliminati Vautier. Le cose sono però cambiate quando Justin Wilson ha fatto reclamo contro Takuma Sato, reo di averlo ostacolato nel settore centrale della pista durante il suo giro veloce; i commissari hanno accolto il ricorso del pilota inglese e hanno tolto al giapponese i suoi due migliori tempi, relegandolo in dodicesima posizione e permettendo a Vautier di entrare nella Top 6 al suo posto.

Nell'ultima frazione delle qualifiche, Power, Dixon e Castroneves sono stati i primi a scendere in pista, mentre il team Schmidt-Peterson stava ancora lavorando per preparare la vettura di Vautier, a seguito del suo improvviso ripescaggio. Power ha mostrato le sue carte a un minuto e mezzo dalla fine delle qualifiche, facendo segnare il tempo di 1:07.3361, e subito dietro a lui è arrivato Dixon che però si è fermato a quasi un decimo e mezzo dal tempo dell'australiano. Il giro successivo Dixon si è portato a soli tre centesimi dalla pole provvisoria di Power, ma entrambi sono stati scavalcati da Hunter-Reay, che con un ultimo giro da urlo ha chiuso le qualifiche col tempo di 1:07.0871, 0.2433 secondi più veloce di Power. Tra Power e Dixon si è inserito proprio Vautier, che si è piazzato al terzo posto con meno di 3 millesimi di vantaggio sul neozelandese; agli ultimi due posti si sono piazzati Kimball e Castroneves, entrambi a 4 decimi dalla pole di Hunter-Reay.

La diretta della gara di domani sarà visibile a partire dalle ore 21:30 su Sky Sport 2.


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.