Indycar, Barber, FP2: Castroneves il più veloce

di 06 aprile 2013, 13:25
Indycar, Barber, FP2: Castroneves il più veloce

Il team Penske continua a farla da padrone al Barber Motorsports Park, pista su cui ha sempre vinto dal 2010, anno dell'ingresso nel calendario Indycar per il tracciato dell'Alabama: dopo la breve parentesi della prima sessione di libere, in cui era stato Vautier il più veloce, Helio Castroneves ha chiuso in cima alla classifica la seconda sessione di prove libere del Grand Prix di Alabama, col tempo di 1:08.5540. "È solo il primo giorno" ha detto Castroneves "Al momento mi trovo bene: sento che abbiamo una gran macchina e una grande squadra, l'abbiamo già dimostrato negli anni passati."

La cosa notevole è che tutti i 26 piloti impegnati in pista sono scesi sotto il tempo della pole dell'anno scorso, fatta segnare proprio dal brasiliano in 1:10.4768, mentre 23 piloti hanno battuto il record della pista (1:09.8529) fatto segnare l'anno scorso da Will Power durante la prima sessione di qualifica.

Dietro a Castroneves si è piazzato Alex Tagliani (Barracuda Racing) col tempo di 1:08.6288; il canadese, che due settimane fa a St Petersburg ha ottenuto il suo 100° piazzamento tra i primi 10 in gara in carriera, è stato il più veloce tra i piloti motorizzati Honda. "La Honda ha fatto un lavoro fantastico" ha detto Tagliani "So che a St. Petersburg erano sotto pressione: molti credevano che anche oggi avrebbero sofferto e si sarebbero trovati dietro, ma penso sia evidente che qui c'è stato un bel passo in avanti."

Tristan Vautier (Schmidt), che era stato il più veloce nella prima sessione di prove, ha chiuso terzo con un ritardo di un decimo, mentre a due decimi si è piazzato il connazionale Pagenaud (Schmidt). Dietro a loro si trova Will Power (Penske), che ha vinto le ultime due edizioni del Gran Premio di Alabama, mentre il suo compagno di squadra Allmendinger ha chiuso le prove in ottava posizione. "C'è ancora un pò di lavoro da fare" ha detto Power "Dobbiamo migliorare il passo. Durante tutta la giornata siamo stati tra i primi 5 in classifica, ma abbiamo dovuto spingere parecchio per ottenere questa posizione. Dovremo valutare insieme come migliorare la macchina in vista delle qualifiche."

Giornata negativa per il team Andretti, che aveva conquistato un primo ed un terzo posto a St. Petersburg con Hinchcliffe e Andretti. Il più veloce è stato EJ Viso che ha chiuso in settima poszione, nonostante un'uscita di strada, mentre Hunter-Reay si è piazzato 12°, Hinchcliffe 15° e Andretti 19°. "Le cose non sono andate come avevamo previsto" ha detto Hinchcliffe. Più sereno Hunter-Reay, che ha ammesso che la strategia ha avuto un ruolo importante nel risultato finale delle prove. "Abbiamo deciso di preservare le gomme oggi pomeriggio e di usare un solo set durante tutta la sessione; per questo motivo siamo così indietro nella lista dei tempi. A differenza degli altri piloti, non abbiamo montato in vettura un secondo set di gomme nuove; tenendo conto di questo, credo che la nostra macchina ci darà la possibilità di finire tra i primi 5."


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

1 commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.