INDYCAR Alabama 2016 | Anteprima

di 21 aprile 2016, 10:00
Indycar | Alabama 2016 | Anteprima

Ad una sola settimana dal Gran Premio di Long Beach, la Indycar torna in pista sul circuito del Barber Motorsports Park di Birmingham, Alabama, per il quarto appuntamento stagionale. Si tratta della prima gara su un circuito stradale in questo campionato dopo due cittadini e un ovale corto.

L'appuntamento di Long Beach ha rappresentato il coronamento di un avvio di stagione pressoché perfetto per Simon Pagenaud, il quale ha colto la sua prima vittoria dell'anno dopo due secondi posti. Non sono mancate le polemiche, in quanto il pilota francese è stato "graziato" dal collegio dei giudici di gara dopo aver attraversato con entrambe le ruote la linea di uscita box, ma al di là di questo il successo californiano ha permesso a Pagenaud di consolidare la propria leadership in classifica portandosi a 134 punti.

Alle spalle di Pagenaud la situazione in classifica di campionato sta già iniziando a delinearsi: a poca distanza dal leader del campionato si trovano Scott Dixon e Juan Pablo Montoya, gli altri due piloti ad aver raggiunto la victory lane quest'anno, che si trovano rispettivamente a 14 e 28 punti dalla vetta. Un po' più staccato è Helio Castroneves, quarto a 42 punti dalla vetta, seguito dal connazionale Tony Kanaan, autore di un buon avvio di stagione.

In sesta e settima posizione troviamo i primi due piloti Honda, con Takuma Sato che precede Ryan Hunter-Reay anche grazie all'ottima prova di Long Beach, dove il giapponese ha tagliato il traguardo al quinto posto ad un'incollatura da Montoya. Ottavo posto per Will Power, che un mese fa aveva saltato la gara inaugurale di St.Petersburg, davanti a Graham Rahal e Charlie Kimball.

Il Gran Premio d'Alabama di Indycar ha una storia relativamente recente: dopo aver ospitato per qualche anno delle sessioni di test invernali, l'impianto del Barber Motorsports Park è stato introdotto in calendario solamente nel 2010. Nelle sei edizioni fin qui disputate sono stati i tre top team della categoria (Penske, Ganassi e Andretti) a far la parte del leone, lasciando ai team più piccoli solamente le briciole.

L'unico pilota in grado di spezzare quest'egemonia è stato Josef Newgarden, che proprio nella passata stagione ha colto sullo stradale di Birmingham la sua prima vittoria in carriera; alle sue spalle era giunto Graham Rahal, autore proprio all'ultimo giro del sorpasso che gli ha permesso di guadagnare la piazza d'onore ai danni di Scott Dixon. Il neozelandese si presenta ai nastri di partenza come uno dei favoriti al successo in questa gara: nonostante non sia mai riuscito a tagliare per primo il traguardo in nessuna delle sei edizioni del Gran Premio finora disputate, Dixon è riuscito sempre ad arrivare sul podio grazie a quattro secondi e a due terzi posti.

Gli altri piloti che si sono succeduti in victory lane sono stati Helio Castroneves (vincitore della prima edizione del GP d'Alabama), Will Power e Ryan Hunter-Reay, con questi ultimi due che si sono aggiudicati due vittorie a testa. La statistica gioca invece contro a Juan Pablo Montoya, che negli ultimi due anni ha collezionato solamente un 21° e un 14° posto. Particolarmente deludente è stata la gara della passata stagione, una delle poche in cui il suo livello prestazionale è stato decisamente inferiore a quello degli altri top driver.

La gara del Barber Motorsports Park chiuderà idealmente la prima parte di stagione: già da lunedì, piloti e squadre volteranno pagina e si focalizzeranno su Indianapolis, dove si disputeranno prima il Gran Premio sullo stradale e poi la centesima edizione della 500 Miglia.

2016 Honda Indy Grand Prix of Alabama
Round 04/16
22-23-24 Aprile 2016

INFO CIRCUITO

Tipologia del circuito: Stradale
Lunghezza del circuito
: 2,3 mi (3,701 km)
Giri da percorrere: 90
Distanza totale: 207 mi (333,134 km)
Numero di curve: 18 (10 a destra, 8 a sinistra)
Senso di marcia: orario
Prima Gara: 2010
Sanctioning body: IRL 2010; INDYCAR 2011-2016

RECORD

Miglior giro: 1:06.7750 - Scott Dixon - Chip Ganassi Racing - 2013
Distanza: 1h52:04.5450 - Ryan Hunter-Reay - Andretti Autosport - 2013 (su 90 giri)
Vittorie pilota: 2 - Will Power, Ryan Hunter-Reay
Vittorie team: 3 - Team Penske
Pole pilota: 3 - Will Power
Pole team: 5 - Team Penske
Podi pilota: 6 - Scott Dixon
Podi team: 8 - Chip Ganassi Racing

ALBO D'ORO

PROGRAMMA

Venerdì 22 Aprile
11:00-12:15 (18:00-19:15) Prove Libere 1
15:00-16:15 (22:00-23:15) Prove Libere 2

Sabato 23 Aprile
11:00-11:45 (18:00-18:45) Prove Libere 3
15:00-16:15 (22:00-23:15) Qualifiche

Domenica 24 Aprile
10:30-11:00 (17:30-18:00) Warm Up
14:38 (21:38) Gara - Diretta su Sky Sport F1 HD a partire dalle 21:35

Mappa del circuito e immagine di copertian dal sito ufficiale Indycar


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.