Indycar 2015, Newgarden non si ferma più, anche la pole è sua

di 12 luglio 2015, 20:40 63 visualizzazioni
Indycar 2015, Newgarden non si ferma più, anche la pole è sua

Il dodicesimo appuntamento stagionale col campionato Indycar ci sta consegnando un Josef Newgarden semplicemente inarrestabile: dopo aver concluso al primo posto entrambe le sessioni di prove libere disputatesi tra ieri e oggi, il giovane pilota del Tennessee ha compiuto una qualifica semplicemente eccezionale conquistando anche la pole position per la gara che partirà nella tarda serata italiana, la prima della sua carriera. Newgarden ha compiuto i suoi due giri lanciati in 42.9320 secondi alla media di oltre 170 miglia orarie.

L'unico in grado di avvicinarsi al limite da lui imposto è stato Ryan Briscoe, che sui due giri ha pagato un distacco di appena 3 centesimi di secondo. Il pilota australiano, reduce dal terribile incidente di Fontana, è stato l'unico assieme a Newgarden a sfondare il muro delle 170 miglia orarie, nonché il migliore tra i piloti Honda. Briscoe è stato inoltre il pilota più veloce sul singolo giro di qualifica alla media di 170.739 mph.

Seconda fila tutta marchiata Ganassi con il non più sorprendente rookie Sage Karam che ha preceduto il veterano Tony Kanaan di oltre mezzo decimo di secondo, mentre in terza si schiereranno James Jakes con la seconda vettura del team Schmidt e Graham Rahal, entrambi motorizzati Honda. In quarta fila troviamo il primo tra i contendenti al titolo, il leader della classifica Juan Pablo Montoya, che ha ottenuto l'ottavo tempo a quasi tre decimi da Briscoe; al suo fianco, sulla colonna interna, partirà Charlie Kimball; Marco Andretti e Scott Dixon andranno invece a completare la quinta fila.

Molto più indietro Will Power, il principale rivale di Montoya nella lotta al titolo, che ha ottenuto solamente il 14° tempo a quasi sei decimi dal leader Newgarden; il campione Indycar 2014 è stato preceduto anche da Bourdais, Chaves e Sato, con cui a Fontana ha avuto un contatto troppo ravvicinato che ha posto termine alla gara di entrambi. Ancora peggio è andata a Simon Pagenaud, 17°, chiuso a panino tra Hunter-Reay e Muñoz, e soprattutto a Helio Castroneves, che durante le qualifiche non si è presentato alla "qualification line" e che per questo motivo è stato escluso dalle qualifiche; il brasiliano del team Penske partirà quindi dalla 24ª e ultima posizione.

Tra gli altri da notare il buon 15° tempo di Justin Wilson e il pessimo 22° tempo di Ed Carpenter, che sui due giri di qualifica ha pagato oltre un secondo e mezzo al poleman nonché compagno di squadra. Chiude il gruppo Pippa Mann a quasi tre secondi da Newgarden, dopo aver occupato stabilmente l'ultima posizione in tutte e due le sessioni di prove libere.

Concluso il turno di libere, l'appuntamento è per le ore 23:35 quando prenderà il via la ABC Supply Wisconsin 250 dal Milwaukee Mile di West Allis. La gara dovrebbe essere trasmessa in diretta da Sky Sport 2 con collegamento a partire dalle 23:30.

Questi i tempi delle qualifiche

Indy12Q

Immagine di copertina dall'account Twitter del team CFH


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.