Indycar 2015, mostruoso Dixon, pole e record della pista a Mid-Ohio

di 01 agosto 2015, 22:35
Indycar 2015, mostruoso Dixon, pole e record della pista a Mid-Ohio

La caccia alla pole position per la 200 Miglia del Mid-Ohio è finita nel modo più scontato possibile, con Scott Dixon che si è preso la pole position stracciando il precedente record della pista stabilito nel 1999 da Dario Franchitti, quando la pista di Lexington ospitava ancora le vetture del campionato CART. Il neozelandese, che domani andrà alla caccia della sua sesta vittoria sullo stradale del Mid-Ohio, ha fatto segnare il miglior tempo al termine della Q3 in 1:04.5814, oltre 8 decimi più rapido dell'1:05.347 stabilito dal pilota scozzese 16 anni fa. Per Dixon si tratta della pole position numero 25 in carriera.

Al fianco del pilota di Chip Ganassi partirà il campione Indycar in carica, Will Power, che ha comunque venduto cara la pelle pagando solo 97 millesimi di secondo al rivale. Terzo tempo per Bourdais, in pole qui un anno fa, con un ritardo di oltre 4 decimi da Dixon; Helio Castroneves, Josef Newgarden e Charlie Kimball chiudono il gruppo di piloti che hanno avuto accesso alla Q3.

Il primo degli esclusi dalla Firestone Fast Six è stato un ottimo Ryan Hunter-Reay, primo pilota Honda, cui la vittoria nella gara dell'Iowa sembra aver fatto particolarmente bene; al suo fianco partirà Tony Kanaan, staccato di un paio di centesimi, mentre in quinta fila ci saranno un buon Luca Filippi, salito alla ribalta durante le qualifiche dopo delle libere non propriamente esaltanti, e Juan Pablo Montoya; Jack Hawksworth e Marco Andretti chiudono il gruppo dei piloti approdati alla seconda fase delle prove e domani partiranno dalla sesta fila.

Tra i piloti eliminati durante la Q1 spicca Graham Rahal, settimo del suo gruppo e quindi relegato a partire dalla 13ª posizione; alla fine delle prove Rahal, che su questa pista gioca in casa, si è lamentato di essere stato rallentato da Sage Karam durante il suo giro veloce, ma dopo aver visionato i filmati i commissari hanno deciso di non prendere alcun provvedimento.

Tra gli eliminati "illustri" della prima fase delle qualifiche spiccano Simon Pagenaud, che domani partirà dalla 15ª posizione, e Carlos Muñoz, cui sono stati eliminati i due migliori tempi per aver ostacolato un avversario e che quindi scatterà solamente dalla 23ª posizione.

Questi i risultati completi delle qualifiche. Il programma di domani prevede mezz'ora di warm up a partire dalle 15:45 (ora italiana) e poi, pochi minuti dopo la 20, la bandiera verde verrà sventolata a sancire l'inizio della 200 Miglia del Mid-Ohio. La corsa verrà trasmessa in Italia da Sky Sport 2, che si collegherà con la pista di Lexington alle ore 20.

Indy14Q

Immagine di copertina dall'account Twitter Indycar


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.