Alessandro Secchi

SEVEN Il non bello della diretta

di 13 novembre 2015, 12:30
Il non bello della diretta

Dietro le nostre dirette amatoriali c'è del lavoro che comunque deve essere svolto e richiede tempo. Non si tratta di un semplice "creare il video" e parlare. Dal punto di vista tecnico, appunto, il video deve essere creato così come la sua immagine di copertina, e successivamente si deve preparare tutto il network alla puntata: aggiungendo l'anteprima in home page del sito e del forum e aprendo, nel forum appunto, la discussione relativa alla puntata. Ultima cosa, l'articolo che ricorda l'orario.

Inoltre, dettaglio non meno importante, ci sono quattro o cinque persone, che durante la settimana si mettono d'accordo e organizzano i propri impegni in base a questa serata, tenendosi liberi o spostando altre attività. Il tutto per, poi, essere ascoltati sei minuti prima che tutto il sistema crolli e nessuno degli ascoltatori online riesca più a sentire mezza parola. E' quanto successo ieri sera per la puntata 35, dedicata al finale della MotoGP a Valencia. Qualcuno di noi aveva avuto anche problemi a collegarsi alla 'stanza', ma essendo una consuetudine non le abbiamo dato troppo peso.

Invece niente da fare. Dopo sei miseri minuti, chi ascoltava ha iniziato a riscontrare problemi e non c'è più stato verso di portare avanti la trasmissione. Con grande rammarico nostro, perché la puntata difficilmente sarebbe ascoltabile settimana prossima, e soprattutto per il fatto che questo tipo di problemi non deriva mai da noi ma dalla piattaforma Hangout di Google, che da qualche mese ha evidenti problemi. A partire da Settembre, infatti, è già la quarta o quinta volta che abbiamo noie simili. La puntata post-Monza è terminata dopo 50 minuti senza che potesse essere ripresa, poche settimane fa si è dovuto chiudere senza di me, perché non riuscivo più ad avere accesso al sistema, infine ieri sera con la goccia che fa traboccare il vaso. Questo senza sottolineare tutti i problemi minori di chi non riesce a collegarsi o salta completamente durante le dirette, qualsiasi sia la sua connessione a disposizione.

Detto questo e tornando al discorso iniziale, è vero che siamo un gruppo amatoriale ma ne abbiamo abbastanza. Amatori o meno lo sforzo per mettere in piedi queste puntate c'è comunque, e mi sembra assurdo trovarci di fronte a questi problemi. Pertanto, siamo già alla ricerca di una soluzione. Per noi, che le dirette vogliamo continuare a farle, e per chi ascolta che ieri sera e non solo è rimasto a bocca asciutta.

Il canale su Youtube evidentemente resterà a disposizione e verrà aggiornato con le puntate, che però verranno svolte con altri sistemi, più affidabili. Vi aggiorneremo nei prossimi giorni e vi faremo sapere quale sarà la nuova soluzione per continuare ad ascoltarci. Anche se non ce ne sarebbe bisogno, mi scuso a nome di tutti e proseguo con lo smaltire il giramento di maroni non ancora terminato da ieri sera.

 


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.