Il "grande" pubblico assente a Hockenheim: è colpa della F1?

di 21 luglio 2014, 17:05 16 visualizzazioni
Il "grande" pubblico assente a Hockenheim: è colpa della F1?

Sbornia da Mondiali appena vinti, oppure, la colpa inizia a essere veramente della F1? Nel weekend del Gran Premio di Germania, il "grande" pubblico non c'era a Hockenheim. Le prime stime parlano di appena 50.000 accorsi al circuito. Che la Germania stia perdendo interesse nel motorsport?

Non sembra, visto che al Nurburgring, sempre lo scorso weekend, si è tenuta una manifestazione chiamata "Truck Grand Prix". Per vedere dei camion gareggiare, molto semplicemente, c'erano 100.000 persone. Che il pubblico si sia stufato di una categoria troppo cervellotica, troppo legata a regole a cavilli? Forse è questo il problema vero: forse bisogna tornare a uno sport più semplice, dove si possa gareggiare più liberamente e dove si possa anche fare a sportellate - semplici e sportive sportellate, senza causare grandi incidenti. Probabilmente, il pubblico ha preferito andare al Nurburgring per questo motivo, anziché andare a vedere uno sport, i cui rappresentanti e protagonisti sono distanti e irraggiungibili. Per il divertimento. Per il piacere di stare in tribuna, con amici e conoscenti, con altri appassionati e vedere delle corse nude e crude. Ed eventualmente, avere un minimo di accessibilità ai box e un minimo di possibilità di incontrare qualche addetto al settore, se non qualche pilota.

C'è chi afferma, come il proprietario di Hockenheim, Georg Seiler, che il Gran Premio d'Austria abbia portato via qualche migliaio di spettatori all'evento tedesco, così come la copertura mediatica dedicata tutta ai Mondiali, vinti dalla nazionale tedesca.

Bernie Ecclestone, ovviamente, rifiuta qualsiasi possibilità che il calo di pubblico sia dovuto al costo dei biglietti per assistere a una gara di F1, giustificandosi che il costo dei biglietti non è diverso da quello di altre gare in calendario.


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.