Il futuro della Caterham e della Marussia è ancora incerto

di 06 gennaio 2015, 14:00
Il futuro della Caterham e della Marussia è ancora incerto

A meno di un mese dall'inizio ufficiale dei test invernali, il futuro della Marussia e della Caterham rimane ancora incerto e poco chiaro, assieme alla Sauber che, com'è noto, continua ad avere difficoltà finanziarie, tanto da aver accettato l'arrivo di due piloti "con la valigia", Felipe Nasr e Marcus Ericsson.

Per quanto riguarda la Marussia, gli amministratori del team hanno messo parte dell'equipaggiamento all'asta, e lo stabilimento di Banbury potrebbe essere venduto al nuovo Team Haas, che debutterà in F1 nel 2016.

Queste operazioni sono state fatte per ripagare parte dei debiti, oltre al fatto che vanno pagati ancora parte degli stipendi allo staff. L'amministratore in carica, Geoff Rowley ha dichiarato che "Sono in corso trattative con alcune parti, che stanno considerando di investire nell'azienda". Tuttavia, "Non sono state fatte offerte soddisfacenti e non sono state proposte strategie adeguate per continuare a correre".

Nel frattempo, le cose sembrano essere messe meglio in Caterham, i cui amministratori sembrano essere più ottimisti, anche se buona parte del personale ha cambiato team, andando alla Lotus o alla Williams.

Anche la Sauber è in difficoltà finanziaria, ed è stata aiutata dall'arrivo di Felipe Nasr e Marcus Ericsson, che hanno portato in dote una somma pari a 50 milioni di dollari.


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.