GP2 Spagna: Nato beffa Gasly e vince gara-1

di 14 maggio 2016, 17:53
GP2 | Spagna: Nato beffa Gasly e vince gara-1

Norman Nato è il primo vincitore della GP2 Series 2016. Il francese si è imposto nella feature race di Barcellona beffando il connazionale Pierre Gasly negli ultimi giri. L'alfiere Prema, in crisi di gomme nel finale, è stato preceduto anche da Nicholas Latifi, prolungando così il suo digiuno di vittorie che dura ormai dal settembre 2013, quando si impose a Le Castellet nella Formula Renault Eurocup.

È successo praticamente tutto negli ultimi sette giri, in seguito ad una Safety Car causata dal testacoda di Sergey Sirotkin. Il russo stava attaccando proprio Nato per la seconda posizione e in uscita dalla prima esse ha perso il controllo della sua vettura, fermandosi in mezzo alla carreggiata.

Fino a quel momento, Gasly aveva gestito benissimo la situazione dopo essere partito dalla pole, rimanendo al comando anche dopo il pit stop obbligatorio. Subito dopo la ripartenza, durante il 27esimo giro, Nato ha avuto modo di riavvicinarsi alla Prema #21 superandola in staccata alla Caixa. In preda al cedimento delle sue gomme Soft, Gasly ha dovuto poi soccombere anche ad un ottimo Latifi, che gli ha soffiato la piazza d'onore in quello che poi si sarebbe rivelato essere l'ultimo giro.

La corsa è infatti proseguita fino al termine del 34esimo passaggio, ma la classifica finale è stata stilata dopo il 33esimo, ossia poco prima dello scadere dell'ora di gara. Questo ha permesso a Raffaele Marciello di concludere all'ottavo posto, poiché proprio nella tornata poi invalidata dalla Direzione Gara l'italiano della Russian Time è rimasto vittima di una tamponata da parte di Antonio Giovinazzi. Il pugliese è stato quindi posto sotto investigazione dai commissari, pur avendo in pratica commesso un'infrazione a gara conclusa.

Protagonisti assoluti di gara-1 sono stati anche Artem Markelov e Sergio Canamasas. I due hanno percorso tutta la gara in tandem, con il russo inizialmente davanti allo spagnolo ma superato pochissimi secondi prima del testacoda di Sirotkin. Finito alle spalle di King (già fermatosi) dopo la sosta, Markelov ha iniziato la sua rimonta con le gomme morbide superando prontamente il britannico e riavvicinandosi pericolosamente a Canamasas. Dopo un paio di tentativi, il russo ha avuto la meglio assicurandosi una sorprendente quarta posizione. Quinto Canamasas, anch'egli aiutato dalla cancellazione dell'ultimo giro, nel quale era stato superato da Lynn.

Non ha avuto successo la scelta di partire con gomme morbide, effettuata da Lynn, King e Giovinazzi in particolar modo. Una prima Safety Car, causata appena dopo lo start dall'incidente di uno sfortunatissimo Luca Ghiotto, a seguito di un contatto con la Carlin di Kirchhöfer, ha impedito ai suddetti di sfruttare la maggior prestanza delle coperture soffici nei primi passaggi. Il passo di gara tenuto poi da Lynn con gomme dure non gli ha permesso di andare oltre il sesto posto finale davanti a King.

Alle spalle di Marciello (che partirà in pole nella sprint race) e Giovinazzi si è piazzato Gustav Malja, che ha chiuso la zona punti con la Rapax. Undicesimo Oliver Rowland, davanti a Matsushita e ad uno spento Mitch Evans, tutti quanti penalizzati dalla scelta di partire con gomme morbide.

La seconda gara di Barcellona prenderà il via domani alle ore 10:25.

Classifica:

gp2g1


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.