GP2 Spagna: Lynn vince gara-2, brutto incidente per Giovinazzi

di 15 maggio 2016, 12:15
GP2 | Spagna: Lynn vince gara-2, brutto incidente per Giovinazzi

Per il secondo anno consecutivo il vincitore della sprint race di Barcellona della GP2 è Alex Lynn: partito dalla terza posizione, l'inglese si è liberato immediatamente di Jordan King nelle prime curve della gara e dopo pochi giri ha preso il comando della gara scavalcando Raffaele Marciello, che partiva dalla pole position. Nella fase centrale della gara il pilota della DAMS ha contenuto bene la rimonta di Pierre Gasly, risalito rapidamente dal sesto al secondo posto; proprio mentre il pilota francese stava chiudendo il gap che lo separava dal rivale, Sean Gelael e Antonio Giovinazzi sono entrati in collisione mentre erano in lotta per la 14ª: chi ha avuto la peggio è stato l'italiano, che è letteralmente decollato sopra la vettura del rivale finendo la propria gara contro le gomme di protezione all'esterno della curva Caixa. Giovinazzi è uscito dalla propria monoposto, sia pur dolorante, ed è stato portato al centro medico del circuito per una valutazione delle sue condizioni fisiche.

L'incidente ha di fatto posto la parola fine alla gara, visto il successivo ingresso della safety car e il protrarsi dei lavori per la rimozione della vettura incidentata. Lynn ha così preceduto sul traguardo lo stesso Gasly e Jordan King. Solo quinto Marciello, superato anche dal compagno di squadra Markelov, nonostante la partenza dalla pole position. Oltre che da un passo non a livello di quello dei primi, la sua gara è stata condizionata anche da un bloccaggio alla ruota anteriore sinistra mentre stava tentando di difendere la prima posizione dagli attacchi di Lynn, che ha inevitabilmente compromesso l'assetto della vettura.

Chiudono la zona punti Rowland, Latifi e Matsushita. Molto buona la gara di Sergey Sirotkin, che dopo essere partito in ultima fila a seguito del ritiro di ieri è rimontato alla grande chiudendo la gara in 11ª posizione; altrettanto degna di lode la gara di Luca Ghiotto, che dopo essere partito a sua volta in ultima fila ha rimontato fino al 12° posto finale.

Dopo il primo appuntamento stagionale la classifica del campionato vede Gasly in testa con 32 punti contro i 27 di Nato, i 23 di Lynn, i 21 di Latifi e i 20 di Markelov. Nel campionato a squadre DAMS si porta al comando con 44 punti contro i 43 della Racing Engineering, i 32 della Prema e i 30 di Russian Time.

Prossimo appuntamento a Montecarlo tra due settimane.

La cronaca

Partenza: Marciello scatta bene dalla pole e tiene la prima posizione mentre Lynn scavalca King all'esterno della curva Renault; dietro a loro si trovano Canamasas e Gasly. Pessimo avvio per Nato, vincitore di gara-1, che scivola a fondo gruppo.

4° giro: Lynn scavalca Marciello in fondo al rettilineo principale e conquista la testa della gara. Gasly fa lo stesso ai danni di Canamasas e si porta al quarto posto.

5° giro: King si libera di Marciello in fondo al rettilineo e Gasly supera a sua volta il pilota italiano all'interno della curva Renault. Marciello scivola così al quarto posto.

6° giro: Altro sorpasso di Gasly che grazie al DRS si libera anche di Jordan King portandosi in seconda posizione.

12° giro: Markelov scavalca il compagno di squadra Marciello e sale in quarta posizione; davanti.

13° giro: A metà gara Lynn mantiene saldamente la testa con un paio di secondi di vantaggio su Gasly; lo stesso distacco separa il francese da Jordan King. 4 secondi più indietro c'è Markelov seguito da un gruppo composto da Marciello, Latifi, Canamasas, Rowland e Matsushita. Al termine del giro si ritira per problemi meccanici Philo Paz Armand

20° giro: Rowland si prende la settima posizione scavalcando Canamasas alla curva Seat

21° giro: In fondo al rettilineo dei box Rowland si libera anche di Latifi; dietro a lui Matsushita supera a sua volta Canamasas.

21° giro: Bruttissimo nel rettilineo che porta alla Caixa: Giovinazzi prova ad attaccare Gelael che lo stringe verso l'interno. I due entrano in collisione: Gelael prosegue indisturbato mentre la vettura di Giovinazzi prende il volo e conclude la sua folle corsa sulla via di fuga all'esterno della curva, non prima di aver centrato l'incolpevole Pic che si trovava alcuni metri più avanti. La Safety Car entra in pista e congela le posizioni mentre l'italiano esce dolorante dalla sua vettura.

26° giro: Alex Lynn taglia per primo il traguardo sotto regime di safety car precedendo Gasly e King.

Le classifiche

GP2-01-2

gp2genspa


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.