GP2 Silverstone: prima vittoria per Sirotkin

di 04 luglio 2015, 18:21 68 visualizzazioni
GP2 Silverstone: prima vittoria per Sirotkin

Dopo la prima pole ottenuta ieri pomeriggio, Sergey Sirotkin si è portato a casa anche il primo successo in carriera in GP2, vincendo la prima manche a Silverstone davanti ad Alexander Rossi e Stoffel Vandoorne. Per il leader del campionato, gara condizionata da una cattiva partenza ma forse corsa anche in difesa, mentre Rossi dovendo recuperare tanti punti sul belga ha spinto a fondo conquistanto 18 punti importanti.

Al semaforo verde il miglior spunto è di Stanaway, che dalla terza posizione sorprende Vandoorne e Sirotkin, passando in testa. Il pilota della McLaren viene superato anche dal compagno di squadra, Matsushita, risalito così dal settimo al terzo posto in un paio di curve. Alla curva Club va in testacoda Berthon, con Markelov che non può evitarlo costringendo al ritiro il francese della Lazarus. La Dallara #26 rimane in mezzo alla pista ed entra la Safety Car.

Alla ripartenza, Stanaway si lascia sorprendere da Sirotkin e Matsushita. La colpa del neozelandese della Status è probabilmente quella di avere dimenticato che i sorpassi sono permessi dalla linea bianca posta prima dell'ultima esse e non dal traguardo. Il russo della Rapax si porta quindi al comando, mentre Stanaway si ritrova Vandoorne e Rossi a spingere alle sue spalle. Una penalità di dieci secondi viene intanto inflitta a Markelov e a Negrão, rispettivamente per una violazione del regime di bandiera gialla e per un sorpasso non permesso sulla Safety Car.

Rientrano per il pit stop obbligatorio i piloti partiti su gomme medie, incapaci così di sfruttare appieno la sua maggior prestazionalità rispetto a quella dura. Tra i primi, è il caso di Yelloly, King, Rowland e Leal, oltre ad Haryanto che sta cercando il recupero dopo una qualifica disastrosa.

Al nono giro la sfortuna colpisce, per l'ennesima volta, Mitch Evans, che in fondo all'Hangar Straight perde il poggiatesta ed è costretto al ritiro. Secondo stop stagionale per il neozelandese della Russian Time, che ha già saltato le sprint race di Barcellona e Montecarlo per l'esplosione del motore ancora prima del via.

Sirotkin si invola al comando mentre Stanaway non sembra avere un grande ritmo. Rossi invece è scatenato e tra il sedicesimo ed il diciassettesimo giro scavalca sia Vandoorne che proprio il neozelandese, portandosi secondo. Le gomme dure di Stanaway crollano letteralmente, e anche Vandoorne riesce a guadagnare una posizione.

Tra il diciottesimo ed il ventiduesimo giro i piloti partiti con le gomme arancioni montano quelle bianche, medie. La Safety Car sembra avere avvantaggiato però chi era partito proprio con le coperture medie: alle spalle di Sirotkin e Rossi si inseriscono infatti King e Yelloly, davanti a Vandoorne e al rimontante Gasly, autore di un ottimo pit stop.

La gara di Stanaway termina al ventitreesimo giro per il cedimento di una sospensione, proprio mentre Vandoorne supera Yelloly. Le gomme dure montate dal britannico della Hilmer iniziano a dare segni di cedimento, avendo sulle spalle circa una ventina di giri.

In pochi giri anche King viene riassorbito da Vandoorne, Gasly e Alexander Lynn, mentre subito dietro anche Pic e Marciello recuperano posizioni a scapito di Oliver Rowland, debuttante in GP2 a Silverstone e anch'egli sulla stessa strategia dei connazionali King e Yelloly. Negli ultimi giri, Sergio Canamasas viene invece penalizzato di quindici secondi per essere andato due volte oltre i limiti della pista.

Sirotkin vince gara-1 con tanto di giro veloce ottenuto al penultimo passaggio, Rossi chiude alle sue spalle e Vandoorne sale nuovamente sul podio, perdendo appena tre punti dal suo avversario. Gasly e Lynn con le DAMS terminano ai piedi del podio, in sesta posizione è Arthur Pic che tuttavia all'ultima curva manda King in testacoda ed è quindi sub-judice. Marciello, Yelloly, Rowland e Haryanto completano la zona punti, mentre un'eventuale penalità per Pic darebbe l'ultimo punto disponibile a Leal.

Con Marciello momentaneamente in prima fila insieme al poleman Yelloly, domani si correrà la seconda manche, dalle 10:35 su SkySport F1.

Classifica:

gara1gbr

Immagine copertina: gp2series.com


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.