GP2 Sepang: Coletti fa sua Gara 2. Calado subito fuori

di 24 marzo 2013, 19:30
GP2 Sepang: Coletti fa sua Gara 2. Calado subito fuori

Stefano Coletti ha vinto la gara sprint della GP2 in Malesia, dopo che un incidente al primo giro ha eliminato alcuni dei suoi principali rivali per il successo finale. Felipe Nasr è arrivato secondo davanti a Mitch Evans, al suo primo podio in GP2; quarto Stephane Richelmi, partito dalla pole.

La griglia di partenza ha visto Richelmi e Bird in prima fila, Palmer e Leal in seconda, Nasr e Coletti in terza e Calado e Leimer in quarta; manca in griglia il pilota cinese Ma Qing Hua, che si sarebbe dovuto schierare in 21ª posizione, a causa di un attacco di gastroenterite. All'inizio del giro di ricognizione Palmer è rimasto fermo sulla sua postazione ed è stato costretto a partire dai box, liberando così la piazzola di fronte a quella del compagno di squadra Nasr.  Al via il brasiliano è riuscito a beneficiare di questo vantaggio passando sia Sam Bird (Russian Time) che Julian Leal (Racing Engineering) nella parte destra della pista, mentre Stefano Coletti ha effettuato la stessa manovra sul lato sinistro; il monegasco ha poi mantenuto la linea esterna nella curva 1, sorpassando sia Nasr che Richelmi, partito dalla pole, e portandosi così in testa alla gara; dietro al trio di testa si sono piazzati Bird e Leal in quarta e quinta posizione.

Poche centinaia di metri dopo ecco il patatrac: James Calado ha male interpretato le intenzioni di Fabio Leimer, vincitore di Gara 1, e ha colpito la sua ruota posteriore destra perdendo l'ala anteriore; con la vettura priva di direzionalità, l'inglese è finito sull'erba all'interno della pista per poi tornare in traiettoria colpendo la parte anteriore della vettura di Leal e la posteriore di quella di Sam Bird; tutti e tre i piloti sono stati costretti al ritiro, mentre Leimer ha potuto proseguire normalmente.

Dopo aver conquistato la leadership della gara, Coletti ha cercato di non consumare eccessivamente le gomme per non perdere la gara negli ultimi giri, come accaduto ieri, mentre Richelmi è stato sorpassato da Nasr all'inizio del secondo giro, all'ingresso della curva 1, scivolando così al terzo posto; grazie all'incidente causato da Calado, i primi 3 sono riusciti a guadagnare alcuni secondi rispetto agli inseguitori, capeggiati da Mitch Evans (Arden), seguito da Cecotto (Arden), Leimer (Racing Engineering), Trummer (Rapax) e Daly (Hilmer).

Con le posizioni di testa stabilizzate, l'attenzione si è concentrata sulla rimonta di Jolyon Palmer, partito dalla corsia dei box: a metà gara il pilota della Carlin era già risalito in 14ª posizione, mentre anche Marcus Ericsson, che per alcuni giri non è riuscito a schiodarsi dal 18° posto, ha guadagnato un paio di posizioni, man mano che i suoi avversari hanno cominciato ad accusare problemi di consumo gomme.

Nelle prime posizioni il principale motivo d'interesse era la durata delle gomme di Coletti, per vedere se anche in Gara 2 il monegasco avrebbe avuto gli stessi problemi patiti in Gara 1. In realtà il pilota monegasco non ha avuto particolari difficoltà negli ultimi giri di gara, ed è riuscito a controllare al meglio Nasr fino alla bandiera a scacchi. Chi ha invece sofferto di problemi di gomme è stato Richelmi, che dopo aver allargato troppo la traiettoria all'ultima curva al 17° giro è stato passato da Mitch Evans; il neozelandese è poi riuscito a difendersi dal contrattacco di Richelmi al giro successivo alla staccata della curva 1 e a mantenere la terza posizione. Anche Fabio Leimer ha sofferto di problemi di consumo, che l'hanno portato a finire nella via di fuga della curva 11 al 18° giro e a perdere 4 posizioni su Cecotto, Trummer, Daly e Binder; al suo rientro in pista, lo svizzero ha poi generato un pò di scompiglio, perdendo altre 2 posizioni a vantaggio di Dillmann e Palmer; il pilota inglese della Carlin è riuscito inoltre ad approfittare della situazione per guadagnare un'altra posizione sul francese. Nonostante un ultimo sorpasso su Kevin Giovesi (Lazarus), Palmer ha chiuso solamente in nona posizione, ai margini della zona punti, subito dietro a Binder, compagno di squadra di Giovesi.

Coletti è così riuscito a conquistare la prima vittoria stagionale, unico pilota ad essere salito sul podio in entrambe le gare di Sepang; con questo risultato, il monegasco lascia la Malesia in vetta alla classifica del mondiale piloti con 11 punti di vantaggio su Fabio Leimer, che ha chiuso Gara 2 solamente al 12° posto; dietro a loro ci sono Nasr, Calado, Richelmi e Evans, che è riuscito a conquistare il suo primo podio in GP2 nel weekend del debutto. La Rapax inoltre guida la classifica costruttori con 7 punti di vantaggio sulla Racing Engineering.

Prossimo appuntamento con la GP2 tra 28 giorni in Bahrain, nel weekend del 19-21 aprile.


POS NO DRIVERS TEAMS LAPS TIME GAP
1 18 S. Coletti Rapax 22 40:49.455
2 9 F. Nasr Carlin 22 40:50.287 0.832
3 6 M. Evans Arden International 22 40:57.813 8.358
4 2 S. Richelmi DAMS 22 41:01.390 11.935
5 5 J. Cecotto Arden International 22 41:05.329 15.874
6 19 S. Trummer Rapax 22 41:06.527 17.072
7 22 C. Daly Hilmer Motorsport 22 41:06.934 17.479
8 24 R. Binder Venezuela GP Lazarus 22 41:13.181 23.726
9 10 J. Palmer Carlin 22 41:13.781 24.326
10 25 K. Giovesi Venezuela GP Lazarus 22 41:18.475 29.020
11 12 T. Dillmann RUSSIAN TIME 22 41:19.977 30.522
12 8 F. Leimer Racing Engineering 22 41:20.257 30.802
13 1 M. Ericsson DAMS 22 41:20.797 31.342
14 27 D. De Jong MP Motorsport 22 41:21.846 32.391
15 14 S. Canamasas Caterham Racing 22 41:24.791 35.336
16 4 D. Abt ART Grand Prix 22 41:25.794 36.339
17 26 A. Quaife-Hobbs MP Motorsport 22 41:26.488 37.033
18 17 R. Haryanto Barwa Addax Team 22 41:32.923 43.468
19 23 P. Varhaug Hilmer Motorsport 22 41:35.547 46.092
20 16 J. Rosenzweig Barwa Addax Team 22 41:40.699 51.244
21 20 N. Berthon Trident Racing 22 41:43.232 53.777
22 21 K. Ceccon Trident Racing 21 41:45.608 1 LAP
11 S. Bird RUSSIAN TIME 0 DNF
7 J. Leal Racing Engineering 0 DNF
3 J. Calado ART Grand Prix 0 DNF
Classifica Piloti
POS DRIVERS PTS
1 S. Coletti 36
2 F. Leimer 25
3 F. Nasr 24
4 J. Calado 18
5 S. Richelmi 12
6 M. Evans 11
7 J. Leal 10
8 J. Palmer 8
9 S. Bird 8
10 J. Cecotto 6
11 S. Trummer 6
12 C. Daly 2
13 R. Binder 1
14 K. Giovesi 0
15 T. Dillmann 0
16 M. Ericsson 0
17 D. De Jong 0
18 P. Varhaug 0
19 S. Canamasas 0
20 D. Abt 0
21 K. Ceccon 0
22 A. Quaife-Hobbs 0
23 R. Haryanto 0
24 J. Rosenzweig 0
25 N. Berthon 0
26 Q. MA 0
27 K. Ceccon 0
28 M. Qing Hua 0
Classifica squadre
POS TEAMS PTS
1 Rapax 42
2 Racing Engineering 35
3 Carlin 32
4 ART Grand Prix 18
5 Arden International 17
6 DAMS 12
7 RUSSIAN TIME 8
8 Hilmer Motorsport 2
9 Venezuela GP Lazarus 1
10 MP Motorsport 0
11 Caterham Racing 0
12 Trident Racing 0
13 Barwa Addax Team 0


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.