GP2 Sakhir: Vandoorne dilaga in gara-1, Marciello sfiora il podio

di 20 novembre 2015, 15:05
GP2 | Sakhir: Vandoorne dilaga in gara-1, Marciello sfiora il podio

Stoffel Vandoorne ha colto la sesta vittoria stagionale nella prima manche della GP2 in Bahrain, staccando di ben 13 secondi il compagno di squadra Nobuharu Matsushita. Il nuovo campione della serie ha comandato dalla prima curva alla bandiera a scacchi, sorprendendo sin da subito il poleman Pierre Gasly, mentre il nipponico ha completato una grande doppietta ad opera della ART Grand Prix.

Il cambio gomme tardato di un paio di giri è costato caro a Raffaele Marciello, che ha perso il podio a vantaggio di Mitch Evans. Il nostro portacolori è partito bene dalla terza casella, superando poi Gasly al quarto giro. Tuttavia, seguendo la strategia di Vandoorne e fermandosi dunque al ventunesimo giro, è rientrato in pista nel traffico perdendo così secondi preziosi su Evans, Rossi e Matsushita che avevano pittato prima. Il sorpasso su Sirotkin al terz'ultimo giro è valso comunque il quarto posto, davanti al russo che partiva dalla settima fila.

Rossi, dopo una cattiva partenza, è stato aiutato da una buona strategia ma durante il venticinquesimo passaggio ha rotto un pezzo dell'ala anteriore nel tentativo di superare Evans. La conseguente sosta ai box ha retrocesso lo statunitense fino al diciottesimo posto finale.

Gara difficile, come anticipato, per il poleman Gasly. Partito male, il francese ha poi subìto Marciello, perdendo altre due posizioni a seguito di un errore. Rientrato ai box insieme a Marciello, ha perso anch'egli qualche posizione sfruttando però le gomme più fresche negli ultimi giri. Il sesto posto finale è stato conquistato ai danni di Rio Haryanto, che aveva effettuato la sosta obbligatoria quattro giri prima.

Sull'indonesiano del team Campos, settimo sotto la bandiera a scacchi, pende tuttavia un'investigazione. Nel rientrate in corsia box, ha ostacolato Jordan King che stava cercando di superarlo in uscita dall'ultima curva, costringendolo ad una manovra molto pericolosa per non schiantarsi contro il muretto. Questo piazzamento gli varrebbe la prima fila sulla griglia di domani, ma dovrà aspettare il risultato ufficiale. La pole momentanea di gara-2, al momento, è appannaggio di Alexander Lynn, autore comunque di una corsa piuttosto sottotono.

Si è reso protagonista di un buon recupero anche Nathanaël Berthon, partito quindicesimo con le gomme più soffici e in seconda posizione per un paio di tornate prima di perdere posizioni in mezzo a piloti con pneumatici più performanti, retrocedendo fino all'undicesima piazza finale alle spalle di King e Pic.

In zona punti avrebbe potuto chiudere agilmente anche Norman Nato, che tuttavia al ventiseiesimo giro ha forato la gomma posteriore destra passando sui detriti lasciati in pista da Rossi qualche secondo prima. Il pilota della Arden, autore di una stagione al di sotto delle aspettative, ha perso una buona occasione per prendere qualche buon punto e anche domani dovrà scattare dall'ultima casella.

La gara sprint si correrà domani, alle 8:45 italiane, sempre in diretta televisiva su SkySport F1.

Classifica:

gp2g1

Immagine copertina: gp2series.com


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.