GP2 Hungaroring: doppietta DAMS con Lynn e Gasly

di 25 luglio 2015, 17:27 76 visualizzazioni
GP2 Hungaroring: doppietta DAMS con Lynn e Gasly

La DAMS ha conquistato una doppietta nella feature race della GP2 Series all'Hungaroring. Alexander Lynn ha vinto partendo dalla pole, mentre Pierre Gasly ha terminato in seconda posizione grazie anche ad un'ottima partenza dalla terza fila. Podio sul campo per Stoffel Vandoorne, retrocesso tuttavia in quinta posizione per una penalità di cinque secondi dovuta ad un unsafe release. L'ultimo posto sul podio se lo è così aggiudicato un arrembante Sergey Sirotkin, davanti a Rio Haryanto.

Comincia male la gara di debutto in GP2 per Sean Gelael: l'indonesiano rimane fermo in griglia al via del giro di ricognizione, dovendo quindi partire dai box. Al semaforo verde, Gasly sorprende l'intera seconda fila (Marciello e Pic) superando anche Vandoorne; partenza decisamente negativa per il belga, leader del campionato, che viene a sua volta scavalcato dai sopracitati piloti che partivano alle sue spalle.

Marciello, quarto dopo il primo giro, guadagna una posizione su Pic alla prima curva del secondo passaggio. La gara viene neutralizzata con la Safety Car allorché Sergio Canamasas, da questo appuntamento alla guida della Hilmer, sbatte a seguito di una foratura rimediata in un contatto con Nicholas Latifi.

Alla ripartenza della gara iniziano i pit stop per coloro che hanno preso il via con le gomme morbide: rientrano Vandoorne, Rossi, Pic, Evans e Haryanto, tra i piloti nelle prime posizioni. In questo frangente Stoffel Vandoorne si gioca la gara, con i meccanici della ART Grand Prix che permettono al belga di ripartire proprio mentre sopraggiunge Leal. La penalità per unsafe release arriva puntualmente.

In testa alla corsa, nel frattempo, Lynn controlla il compagno di squadra Gasly, mentre Marciello conserva la terza piazza davanti a Pic, Sirotkin e King. Vandoorne invece cerca di recuperare terreno il più possibile, forte di gomme medie più fresche, staccando allo stesso tempo Haryanto che lo segue da vicino. Gara compromessa per Pic, autore di una sosta molto lenta a causa dell'addetto al carrello posteriore, che fatica a sollevare la monoposto.

Al ventitreesimo giro, è proprio Lynn il primo a sostituire le gomme medie con quelle morbide, imitato al passaggio successivo da Gasly, poi Sirotkin e King. Vandoorne si prende il comando davanti ad Haryanto e Rossi, in rimonta dopo una pessima qualifica e sulla stessa strategia dei due piloti davanti a lui.

La rimonta di Lynn con le coperture soffici è impetuosa, e nonostante un'uscita di pista al ventinovesimo giro, al trentatreesimo passaggio il britannico si riprende il comando della corsa. Vandoorne dal canto suo è vittima di una vistosa usura delle gomme medie, trovandosi a dover rispondere agli attacchi di Haryanto prima e Gasly poi. Nulla può il pilota del vivaio McLaren contro il francese, anch'egli in pista con le Soft, mentre l'indonesiano del team Campos deve desistere.

Negli ultimi giri è grande protagonista anche Sirotkin, che dopo avere scavalcato Pic e Rossi si presenta alle spalle di Haryanto. Il russo affonda l'attacco proprio all'ultimo giro, alla penultima curva: Haryanto chiude la traiettoria mentre Sirotkin è già all'interno, il pilota della Rapax cerca di evitare il contatto stringendo sull'erba ma lo scontro avviene ugualmente e Haryanto perde l'ala anteriore oltre alla terza posizione.

Lynn vince sotto la bandiera a scacchi, Gasly completa la doppietta DAMS, Vandoorne è terzo ma perde due posizioni per la penalità, scivolando alle spalle di Sirotkin e Haryanto. King, Marciello, un ottimo Matsushita (partito ventunesimo), Vişoiu e de Jong completano la zona punti, mentre Rossi non riesce a fronteggiare il ritorno dei piloti su gomme morbide e termina dodicesimo. La corsa di domattina quindi vedrà il giapponese della ART ed il nostro portacolori in prima fila.

Aumenta quindi a 75 lunghezze il vantaggio di Vandoorne su Rossi in classifica generale, mentre Lynn con questo successo risale in quinta posizione.

Domani, la seconda manche andrà in scena alle 10:35, in diretta su SkySport F1.

Classifica:

gp2hung1

Immagine copertina: gp2series.com


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.