GP2 Gran Bretagna: pole sotto investigazione per Nato

di 08 luglio 2016, 18:08 238 visualizzazioni
GP2 | Gran Bretagna: pole sotto investigazione per Nato

È una pole position tutt'altro che confermata, quella ottenuta da Norman Nato in GP2 a Silverstone. Sul francese pende infatti un'investigazione per avere segnato il proprio miglior tempo durante un regime di bandiera rossa chiamato per rimuovere la vettura di Nabil Jeffri, rimasta ferma lungo il tracciato.

Certo è, ad ogni modo, che il circuito britannico ha un nuovo record assoluto sul giro per quanto riguarda la categoria cadetta: il tempo di Nato è 1:38.216 e qualora il pilota del team Racing Engineering dovesse perdere la pole questa passerebbe a Pierre Gasly in 1:38.441. Siamo quindi tra i sette e gli otto decimi sotto il tempo segnato dal compianto Jules Bianchi nelle qualifiche del 2010.

Gasly, dal canto suo, se l'è vista molto brutta stamani mentre si recava in circuito, essendo rimasto vittima di un incidente stradale che comunque non ha lasciato gravi conseguenze. Il francese del team Prema ha in seguito conquistato il primo crono nelle libere e, come detto, la momentanea piazza d'onore in griglia di partenza.

Terza posizione a sorpresa, ma non troppo, per Nicholas Latifi sulla DAMS davanti a Raffaele Marciello, leader della classifica generale e reduce da una sessione di libere piuttosto difficile. Separati da appena otto millesimi, invece, i due piloti che occupano la terza fila, Sirotkin e Giovinazzi.

Quarta fila per Mitch Evans ed il primo pilota di casa in griglia, Jordan King. Nonostante un problema tecnico che ha causato un'ulteriore bandiera rossa durante la sessione, Oliver Rowland ha chiuso in decima posizione alle spalle di Arthur Pic. Undicesimo Artem Markelov davanti al rientrante Matsushita.

Deludente diciassettesimo posto per Alexander Lynn, che potrà tuttavia godere di uno "sconto" a causa della penalità inflitta a Sergio Canamasas per avere ostacolato proprio Rowland durante le prove libere. Lo spagnolo ha concluso le qualifiche al quattordicesimo posto ma domani partirà appunto diciassettesimo.

Venerdì nero, infine, per Luca Ghiotto: il vicentino della Trident è rimasto fermo a bordo pista sia nelle libere che nelle qualifiche a causa di problemi tecnici, dunque domani dovrà prendere il via di gara-1 dall'ultima posizione dello schieramento, salvo ulteriori penalità in corso di accertamento.

Appuntamento con la feature race a domani, alle ore 15:40.

Classifica:

qpgp2gbr

Immagine copertina: gp2series.com




Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.