GP2 Gran Bretagna: Gasly si sblocca, secondo posto per Giovinazzi

di 09 luglio 2016, 17:34 149 visualizzazioni
GP2 | Gran Bretagna: Gasly si sblocca, secondo posto per Giovinazzi

Dopo quasi tre anni, Pierre Gasly torna sul gradino più alto del podio vincendo la feature race della GP2 a Silverstone. Sensazionale doppietta per il team Prema, grazie al secondo posto ottenuto in extremis da Antonio Giovinazzi su Oliver Rowland, mentre in casa Italia va elogiato anche il quinto posto di Luca Ghiotto, partito dalla penultima posizione in griglia dopo i problemi tecnici patiti durante le qualifiche.

Gara decisa dalla strategia: hanno tratto un notevole vantaggio coloro i quali sono partiti con le gomme morbide, rientrando dopo poche tornate per montare le dure. Cinque piloti tra i primi sei hanno optato per questa mossa, con Mitch Evans unica eccezione al quarto posto.

Al semaforo verde, partenza fulminea di entrambe le vetture della Racing Engineering: Nato prende vantaggio dalla pole, King si lancia in uno slalom dall'ottava alla terza posizione nel solo primo giro, avendo ragione per ultimo di Nicholas Latifi. Partono abbastanza male sia Giovinazzi che Marciello, sesto e settimo al termine della prima tornata. Gara invece già compromessa per Sergey Sirotkin, costretto a partire dalla pitlane dopo avere mancato una verifica di peso durante le qualifiche di ieri, oltre a Gelael e Malja che si toccano alla prima curva e sono costretti a rientrare ai box per effettuare delle riparazioni.

Subito al secondo giro, Rowland soffia a Latifi la quarta posizione. Poco dopo, le coperture soffici iniziano a perdere colpi, con Giovinazzi che viene superato in sequenza da Marciello, Evans e Pic, rientrando per il cambio gomme al termine del sesto giro.

Insieme al pugliese rientrano lo stesso Rowland, Ghiotto (partito benissimo), Matsushita, de Jong, Kirchhöfer, Ericsson ed un Lynn decisamente sottotono. Superato da King durante il settimo giro, anche Gasly decide di terminare il suo primo stint di gara.

Nato, sempre al comando, inizia a perdere sia sui più diretti inseguitori che sui piloti già rientrati ai box. Gasly, primo della suddetta pattuglia, recupera fino a due secondi al giro con gomme fresche, portando in breve il distacco al di sotto del tempo necessario per la sosta.

Nel frattempo, nelle posizioni di rincalzo inizia a risalire la china Artem Markelov, che al decimo giro si libera di Pic e inizia a recuperare su Evans e sul compagno di squadra Marciello. Passano sette tornate e il russo, che probabilmente ha gestito meglio le gomme, si inventa un doppio sorpasso all'interno della Stowe conquistando la quarta posizione. Marciello blocca l'anteriore sinistra all'entrata della esse Club venendo scavalcato anche da Evans.

Sul finire dello stint, anche Latifi viene superato da Markelov ed Evans, mentre Marciello è il primo a cambiare le gomme al termine del ventesimo giro. Liberatosi perfino di King per la seconda posizione, Markelov attende fino al ventitreesimo passaggio per montare gli pneumatici soffici, ma la pistola della ruota anteriore sinistra non funziona e il russo perde tantissimi secondi aspettando che il meccanico della posteriore sinistra svolga il lavoro del collega.

Dopo le soste dei primi, Gasly si ritrova al comando con largo margine su Rowland e Giovinazzi, già autore di un ottimo sorpasso su Ghiotto. Al ventiseiesimo giro, Evans scavalca Nato e si lancia all'attacco del quarto posto detenuto dal vicentino della Trident, che nel frattempo si sta difendendo dagli attacchi di Matsushita. Passano due tornate e il neozelandese del team Campos ha la meglio su entrambi, ma il podio è ormai troppo lontano.

L'ultima emozione la regala proprio Giovinazzi, che all'ultimo giro supera Rowland all'esterno della Luffield, per la seconda doppietta Prema dopo quella centrata nella sprint race di Baku. Alle spalle di Rowland ed Evans si piazza Ghiotto, Matsushita si difende dalla rimonta di Nato e King mentre Marciello ed un deluso Markelov completano la zona punti. Solo sedicesimo Lynn, mentre Sirotkin chiude diciottesimo dopo avere rimediato anche una foratura ad inizio gara. La griglia di partenza di domattina vedrà quindi le due Racing Engineering davanti a tutti.

Con questo successo, Gasly sale dall'ottavo al primo posto della classifica generale con 72 punti, un paio in più di Giovinazzi ed Evans, mentre Marciello scende in quinta piazza alle spalle anche di Rowland, ma staccato di sole quattro lunghezze dal nuovo leader.

La seconda manche da Silverstone prenderà il via domani alle 10:25.

Classifica

gp2g1gbr

Immagine copertina: gp2series.com


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.