GP2 Abu Dhabi: Vandoorne infila la settima, Marciello secondo

di 28 novembre 2015, 17:25
GP2 | Abu Dhabi: Vandoorne infila la settima, Marciello secondo

Settima vittoria stagionale per Stoffel Vandoorne, che ad Abu Dhabi registra anche il record per quanto riguarda la GP2 Series battendo Pastor Maldonado, che nel trionfale 2010 salì sul gradino più alto del podio per sei volte. Con questo successo, il belga è anche il pilota più vincente nella storia della serie internazionale, con 11 vittorie contro le 10 dello stesso Maldonado.

L'uomo dei record nella serie cadetta ha corso una gara tutta all'attacco, rimanendo in scia a Gasly nei primi giri superandolo quando il francese, per l'ennesima volta, si è ritrovato in balia delle gomme. La mescola super soffice, infatti, ha mostrato una tenuta di cinque giri massimo, e Vandoorne ha preso il comando della corsa proprio al quarto.

Rientrato ai box per montare gli pneumatici a mescola media e superato il regime di Virtual Safety Car per l'incidente tra Latifi e Nato, Vandoorne ha inanellato una serie di giri veloci per recuperare lo svantaggio su Raffaele Marciello, partito (molto male) con le gomme rosse e dunque indirizzato su una strategia opposta.

Finalmente una gara coriacea per Marciello, ormai certo dell'uscita dalla Ferrari Driver Academy in vista del 2016. Il pilota della Trident si è liberato agilmente dei piloti su gomma Super Soft tra il quinto ed il sesto giro, comandando poi solitario fino alla sosta, avvenuta al venticinquesimo passaggio. Rientrato in pista secondo, Marciello ha inizialmente controllato Mitch Evans, guadagnando poi un vantaggio sufficiente a gestire l'importante crollo della mescola più morbida.

Evans ha completato il podio mantenendo alle spalle Alexander Rossi, che dopo una brutta qualifica ha cercato il riscatto mancando però il podio. Lo statunitense comunque si consola con la certezza matematica del secondo posto in classifica generale, considerato il tredicesimo posto di un Sergey Sirotkin alquanto incolore sul tracciato emiro.

Sarà interessante, dunque, la lotta per il terzo posto finale, poiché Sirotkin ha un solo punto di vantaggio su Rio Haryanto (settimo oggi) e quattro su Evans, sul podio per la terza volta consecutiva. In caso di parità, Haryanto ha tre vittorie contro le due di Evans e la singola di Sirotkin.

Solo quinto al traguardo il poleman Gasly, ancora beffato da una gestione delle gomme non ottimale. A peggiorare le cose, il francese ha infranto il limite di velocità in pit lane venendo penalizzato di cinque secondi, cosa che comunque non ha influito sul risultato finale. In casa DAMS, anche Alexander Lynn non è stato tra i protagonisti, terminando ottavo e dunque ottenendo la pole position per la gara di domani mattina.

Buon decimo Nathanaël Berthon sulla Lazarus, team all'ultima gara in GP2 prima di cedere il passo alla Prema. Il francese ha ottenuto il giro veloce, superando poi Matsushita nelle ultimissime battute. D'altra parte, gara piuttosto anonima per il giapponese, compagno di squadra di Vandoorne.

Bene si stava comportando anche Artem Markelov, sulla stessa strategia di Marciello, costretto al ritiro per una perdita di potenza del motore mentre si trovava secondo. Da segnalare anche l'incidente di Sean Gelael, finito a muro nel sottopassaggio della corsia box.

La gara conclusiva della stagione 2015 si disputerà domani, alle ore 11:20, in diretta su SkySport F1.

Classifica:

gp2g1abu

Immagine copertina: gp2series.com


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.